Iperbata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Iperbata

Stratego della lega achea
Durata mandato 226 - 225 a.C.

Iperbata (in greco antico: Ὑπερβατᾶς, Yperbatàs; III secolo a.C. – ...) è stato un militare greco antico, stratego della lega achea nel 226-225 a.C.

Eletto stratego al posto di Arato di Sicione per l'anno 226-225 a.C., esercitò formalmente il comando della lega achea, ma fu di fatto affiancato dal suo più autorevole predecessore.[1]

Durante il suo mandato, mentre era in corso la cosiddetta guerra cleomenea contro Sparta, la lega achea perse Mantinea e fu rovinosamente sconfitta nel corso della battaglia di Dime (226 a.C.) ad opera dell'esercito di Cleomene III.[2][3]

L'anno successivo gli succedette Timosseno alla guida della lega.[3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Orsi, p. 20.
  2. ^ Plutarco, Vita di Cleomene, 14.
  3. ^ a b Orsi, p. 19.
  4. ^ Plutarco, Vita di Arato, 38.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie
  • Domenica Paola Orsi, L'alleanza acheo-macedone: studio su Polibio, Edipuglia, 1991, ISBN 88-7228-076-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]