Io confesso (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Io confesso
La Crus, Io Confesso.png
Mauro Ermanno Giovanardi nel video del brano.
ArtistaLa Crus
Tipo albumSingolo
Pubblicazione16 febbraio 2011
Durata4:30
Album di provenienzaHo sognato troppo l'altra notte?
GenereRock
EtichettaSony Music Entertainment
Registrazione2011
FormatiDownload digitale

Io confesso è un brano musicale scritto da Mauro Ermanno Giovanardi e Matteo Curallo e presentato al Festival di Sanremo 2011 dal gruppo musicale La Crus. Il brano è cantato da Mauro Ermanno Giovanardi accompagnato dalla voce del soprano Susanna Rigacci. In occasione della quarta serata della manifestazione dedicata ai duetti, i La Crus si sono esibiti sul palco con Nina Zilli[1] e l'accompagnamento musicale dei Gnu Quartet. Il brano nella seconda settimana dall'uscita raggiunge la posizione numero 9 nella classifica ufficiale FIMI dei singoli più venduti in Italia [1].

Il gruppo in realtà aveva annunciato il proprio scioglimento nel 2008, e Giovanardi, frontman del gruppo ha precisato in merito:

«Saremo ancora insieme solo per questa occasione speciale, proprio sullo stesso palco da dove è iniziata la sua avventura artistica»

(Mauro Ermanno Giovanardi[2])

Prima dell'inizio del Festival di Sanremo, sono sorte alcune polemiche relative al testo del brano in cui si accenna all'ateismo nei versi "Non credo nel peccato, amore mio/perché non credo in Dio".[3]. In una puntata di Porta a porta andata in onda il 14 febbraio, il giorno prima dell'inizio del Festival, Gianni Morandi, presentatore della manifestazione e Gianmarco Mazzi, direttore artistico di Sanremo, hanno difeso il brano Io confesso e la libertà di espressione artistica del gruppo.[4]

Il brano era già stato presentato per concorrere al Festival di Sanremo 2010, in cui Giovanardi avrebbe dovuto interpretare la canzone in coppia con Giusy Ferreri. Ma a causa di alcuni problemi di tonalità troppo alta e di fusioni tra le due voci, la Ferreri decise di non partecipare alla manifestazione.[5]

Per Mauro Ermanno Giovanardi «Io confesso è l'ammissione di un tradimento, ma anche la ricerca di una nuova possibilità, perché l'amore e la passione sono più forti degli sbagli e dell'adulterio. Contiene la citazione di Oscar Wilde "Posso resistere a tutto ma alle tentazioni no": un riferimento colto e veritiero, che giustifica con ironia e disincanto la debolezza della nostra carne»[6].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Festival il brano è stato diretto da Fabio Gurian.

Il titolo non è inserito nel testo della canzone.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Io confesso – 4:30 (Mauro Ermanno Giovanardi e Matteo Curallo)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione raggiunta
Italia[7] 9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Festival di Sanremo: La Crus in gara con Io confesso
  2. ^ http://www.popon.it/titoli-notizie/74-varie/3743-sanremo-tutti-in-gara-col-sorriso-vecchioni-vado-per-vincere
  3. ^ La Crus: "Brano ateo? Non è un mistero, più vicini a Peppone che a Don Camillo"[collegamento interrotto]
  4. ^ MORANDI DIFENDE "IO CONFESSO", IL BRANO DEI LA CRUS Archiviato il 23 febbraio 2011 in Internet Archive.
  5. ^ Sanremo 2011: le pagelle dei testi dei Big
  6. ^ 61° Edizione del Festival di Sanremo: MAURO ERMANNO GIOVANARDI, Big Fish Entertainment!.it, 21 dicembre 2010. URL consultato il 24 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  7. ^ Classifica italiana FIMI del 21 febbraio 2011, su fimi.it. URL consultato il 4 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).