Io che amo solo te (Sergio Endrigo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Io che amo solo te
ArtistaSergio Endrigo
Autore/iSergio Endrigo
GenereMusica leggera
Musica d'autore
Esecuzioni notevoliMina, Marisa Sannia, Ornella Vanoni, Rita Pavone, Enzo Jannacci, Franco Simone, Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni, Zizi Possi, Joe Barbieri (versione strumentale),
Pubblicazione
IncisioneIo che amo solo te/Vecchia balera
Data1962
EtichettaRCA Italiana PM 3098
Duratamin : 4' 01 s

Io che amo solo te è un brano musicale scritto dal cantautore Sergio Endrigo, ed è la sua signature song. Uscì come singolo di Sergio Endrigo, con arrangiamento di Luis Enriquez Bacalov, pubblicato nel 1962 dalla RCA Italiana.[1] Lo stesso anno il brano fu inserito nell'LP Sergio Endrigo[2] e nel 1967 nella raccolta Ti amo.[3]

Nel 2006 a Carrara la canzone ottenne il prestigioso Premio Lunezia per il valore musical-letterario del brano nella sezione Tributo all'emozione poetica delle canzoni italiane di tutti i tempi[4]e si trova al 3º posto nella classifica delle 250 canzoni italiane più belle di sempre.

Ispirazione e contenuto[modifica | modifica wikitesto]

«Io mi fermerò
e ti regalerò
quel che resta
della mia gioventù»

(Sergio Endrigo, Io che amo solo te, 1962)

Questa è una delle canzoni di Sergio Endrigo nate con musica e testo[5]. Una canzone pensata per chi ha scelto di condividere la vita con una sola persona, per sempre[6]. Il testo è semplice e lineare: parla di un amore unico ed assoluto. Il protagonista dichiara la sua devozione per la persona amata, promettendo fedeltà e la rinuncia a cercare nuove illusioni..

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica