Io Caterina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Io Caterina
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1957
Durata110 min
Rapporto35 MM (1,37:1)
Generebiografico, storico
RegiaOreste Palella
SceneggiaturaAldo Pecchio, Oreste Palella
Casa di produzioneArciere film, Arena Cinematografica
FotografiaDomenico Scala, Riccardo Pallottini
MusicheLeopoldo Perez Bonsignore
Interpreti e personaggi

Io Caterina è un film del 1957 del regista Oreste Palella. Molti degli esterni del film furono girati a Siena (Via del Costone, Duomo, Fortezza Medicea, Porta San Marco, Palazzo Pubblico ecc.), Montalcino (Fortezza), Monteriggioni (Castello) e a San Gimignano (Rocca di Montestaffoli).

Rifacimento del film Caterina da Siena (1947) dello stesso Oreste Palella, interpretato da Regana De Liguoro nelle vesti della santa.

Come il precedente anche questo film si rivelò un insuccesso e fu stroncato dalla critica, specie da quella di Azione Cattolica, che ne parlò come di una "operazione semplicistica e interpretato con scarsa convinzione"[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film narra la storia di Santa Caterina dalla prima apparizione di Cristo, quando aveva 7 anni, fino alla morte. Dopo essere entrata nell'ordine delle Mantellate, terziarie domenicane, inizia la sua missione scrivendo ai sovrani del mondo nel tentativo di riportare il papa a Roma dalla cosiddetta "cattività avignonese", dove lei stessa si recò nel 1376.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'attrice Marcella Cintorino, che interpreta la santa bambina, diverrà medico chirurgo ed una illustre docente dell'Università di Siena[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianluca della Maggiore, “Caterina la Santa”. Il film “fascista” che non vide mai la luce, in toscananovecento.it, 2014. URL consultato il 21-4-2017.
  2. ^ Siena e cinema: Io Caterina (1957), in iltesorodisiena.net, 27 gennaio 2014. URL consultato il 21-4-2017.
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema