Invalidità (previdenza professionale svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'invalidità ai sensi della previdenza professionale in Svizzera è quella del cosiddetto secondo pilastro. Nell'ambito del campo obbligatorio fa riferimento all'invalidità ai sensi della LAI (primo pilastro). Quando esiste un'invalidità ai sensi della LAI, fondamentalmente ne esiste anche una ai sensi della previdenza professionale obbligatoria. Nel campo sopraobbligatorio gli istituti di previdenza professionale sono fondamentalmente liberi di definire autonomamente i presupposti e le prestazioni nei propri regolamenti.

Invalidità nel campo obbligatorio[modifica | modifica wikitesto]

Diritto alle prestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Hanno diritto alle prestazioni obbligatorie di un istituto di previdenza professionale con prestazioni regolamentari le persone, che:

  • a. ai sensi dell'AI sono invalide per lo meno al 40% ed erano assicurate presso un istituto di previdenza professionale con prestazioni regolamentari al momento in cui è sorta l'incapacità di lavoro la cui causa ha portato all'invalidità[1]. È necessario essere assicurati all'inizio dell'incapacità di lavoro, ma non è necessario esserlo al momento in cui inizia l'invalidità. D'altronde non ha diritto ad una prestazione d'invalidità della previdenza professionale chi è assicurato all'inizio dell'invalidità, ma non all'inizio dell'incapacità di lavoro[2].
    Esempio: Il signor Campione ha incominciato a lavorare alla X SA il 1º febbraio 2004. Da questa data in poi è anche assicurato ai sensi della previdenza professionale alla cassa pensionati della X SA. Il 13 luglio 2008 subisce un incidente per cui diviene incapace di lavorare. Passati i 90 giorni di periodo d'interdizione di disdetta[3] il signor Campione viene licenziato il 15 ottobre 2008 sotto osservanza della legge e del contratto di lavoro per il 31 dicembre 2008[4]. Il 1º marzo 2009 il signor Campione viene assunto al 30% dalla Y S a.g.l. e lavora lì fino al 30 settembre 2013. Contemporaneamente è anche assicurato ai sensi della previdenza professionale alla cassa pensionati della Y S a.g.l. Il 1º ottobre 2009 l'ufficio AI emana la decisione di dare una rendita di un quarto di invalidità del primo pilastro con un grado d'invalidità del 45%. Il signor Campione riceve dunque anche un quarto di rendita d'invalidità dalla cassa pensionati dalla X SA, datoché al momento in cui è diventato incapace di lavorare era assicurato lì. Il fatto che all'inizio dell'invalidità non era più assicurato lì, bensì alla cassa pensionati della Y S a.g.l. non è rilevante;
  • b. in seguito ad un'infermità congenita presentavano un'incapacità al lavoro compresa fra il 20% ed il 40% all'inizio dell'attività lucrativa ed erano assicurate allorché l'incapacità al lavoro la cui causa ha portato all'invalidità si è aggravata raggiungendo almeno il 40%[5];
  • c diventate invalide quando erano minorenni[6] presentavano un'incapacità al lavoro compresa fra il 20% ed il 40% all'inizio dell'attività lucrativa ed erano assicurate allorché l'incapacità al lavoro la cui causa ha portato all'invalidità si è aggravata raggiungendo almeno il 40%[7].

Nascita del diritto alle prestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Per la nascita del diritto alle prestazioni d'invalidità sono applicabili per analogia le pertinenti disposizioni della legge federale del 19 giugno 1959 sull'assicurazione per l'invalidità[8]. L'istituto di previdenza può stabilire nelle sue disposizioni regolamentari che il diritto alle prestazioni sia differito fintanto che l'assicurato riscuote il salario completo[9].

Ammontare della rendita d'invalidità (rendita intera e parziale)[modifica | modifica wikitesto]

L'ammontare delle prestazione d'invalidità obbligatoria che spetta all'assicurato dipende dal grado d'invalidità dell'AI:

  • ottiene una rendita d'invalidità intera, chi è invalido per lo meno al 70% ai sensi dell'AI[10];
  • ottiene i tre quarti di una rendita d'invalidità, chi è invalido per lo meno al 60% ai sensi dell'AI[11];
  • ottiene mezza rendita d'invalidità chi è invalido per lo meno al 50% ai sensi dell'AI[12];
  • ottiene un quarto di rendita d'invalidità chi è invalido per lo meno al 40% ai sensi dell'AI[13].

Calcolo della prestazione d'invalidità[modifica | modifica wikitesto]

Il calcolo per la prestazione obbligatoria d'invalidità è il seguente:

Aliquota di conversione * avere di vecchiaia

Viene applicata l'aliquota di conversione che vale per la rendita di vecchiaia obbligatoria all'età di 65 anni[14]. Stato 1 gennaio 2015 si tratta del 6,8%[15].

L'avere di vecchiaia obbligatorio si compone di:

  1. dell'avere di vecchiaia che l'assicurato ha acquisito sino alla nascita del diritto alla rendita d'invalidità[16];
  2. della somma degli accrediti obbligatori di vecchiaia per gli anni mancanti fino al raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento, senza gli interessi. Gli accrediti di vecchiaia per gli anni mancanti sono calcolati sul salario coordinato dell'assicurato durante l'ultimo anno d'assicurazione nell'istituto di previdenza[17].

Esempio di una rendita d'invalidità intera[modifica | modifica wikitesto]

Il signor campione è nato il 1º marzo 1980. Dal 1997 lavora alla X SA. Secondo la disposizione definitiva dell'ufficio AI è incapace di lavorare a partire dal 1º giugno 2014 a causa di un danno alla salute psichica. Il salario e l'avere di vecchiaia del signor Campione si sono sviluppati come di seguito fino all'inizio del diritto alla prestazione d'invalidità:

Esempio dello sviluppo dell'avere obbligatorio di vecchiaia ne primato dei contributi
anno età in anni salario limite inferiore del salario coordinato secondo la LPP limite superiore del salario coordinato secondo la LPP salario coordinato accrediti di vecchiaia in percentuale del salario coordinato accrediti di vecchiaia in CHF interessi in percentuale dell'avere di vecchiaia interessi in CHF avere di vecchiaia in CHF
1997 17 CHF 6’000 CHF 0 CHF 0 CHF 0 CHF 0 CHF 0 0% CHF 0 CHF 0
1998 18 CHF 8’000 CHF 23’880 CHF 71’640 CHF 0 0% CHF 0 0% CHF 0 CHF 0
1999 19 CHF 10’000 CHF 24’120 CHF 72’360 CHF 0 0% CHF 0 0% 0 CHF 0 CHF
2000 20 CHF 40’000 CHF 24’120 CHF 72’360 CHF 15’880 0% 0 CHF 0% 0 CHF 0 CHF
2001 21 CHF 50’000 CHF 24’720 CHF 74’160 CHF 25’280 0% 0 CHF 0% 0 CHF 0 CHF
2002 22 CHF 50’000 CHF 24’720 CHF 74’160 CHF 25’280 0% 0 CHF 0% 0 CHF 0 CHF
2003 23 CHF 50’000 CHF 25’320 CHF 75’960 CHF 24’680 0% 0 CHF 0% 0 CHF 0 CHF
2004 24 CHF 50’000 CHF 25’320 CHF 75’960 CHF 24’680 0% 0 CHF 0 CHF 0 CHF 0 CHF
2005 25 CHF 55’000 CHF 22’575 CHF 77’400 CHF 32’425 7% CHF 2'269.75 0% 0 CHF CHF 2'269.75
2006 26 CHF 55’000 CHF 22’575 CHF 77’400 CHF 32’425 7% CHF 2'269.75 2.5% CHF 56.74 CHF 4'596.24
2007 27 CHF 55'000 CHF 23’205 CHF 79’560 CHF 31’795 7% CHF 2'225.65 2.5% CHF 114.91 CHF 6'936.80
2008 28 CHF 57’000 CHF 23’205 CHF 79’560 CHF 33’795 7% CHF 2'365.65 2.75% CHF 190.76 CHF 9'493.21
2009 29 CHF 57’000 CHF 23’940 CHF 82’080 CHF 33’060 7% CHF 2'314.20 2% CHF 189.86 CHF 11'997.28
2010 30 CHF 57’000 CHF 23’940 CHF 82’080 CHF 33’060 7% CHF 2'314.20 2% CHF 239.95 CHF 14'551.42
2011 31 CHF 57’000 CHF 24’360 CHF 83’520 CHF 32’640 7% CHF 2'284.80 2% CHF 291.03 CHF 17'127.25
2012 32 CHF 70’000 CHF 24’360 CHF 83’520 CHF 45’640 7% CHF 3'194.80 1.5% CHF 256.91 CHF 20'578.96
2013 33 CHF 90’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 7% CHF 4'176.90 1.5% CHF 308.68 CHF 25'064.54
dal 1º gennaio 2014 al 31 maggio 2014 34 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 7% CHF 1'740.38 1.75% CHF 438.63 CHF 27'243.55
dal 1º giugno 2014 al 31 dicembre 2014 34 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 7% CHF 2'436.52 1.75% CHF 0 CHF 32'116.59
2015 35 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 38'083.59
2016 36 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 44'050.59
2017 37 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 50'017.59
2018 38 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 55'984.59
2019 39 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 61'951.59
2020 40 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 67'918.59
2021 41 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 73'885.59
2022 42 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 79'852.59
2023 43 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 85'819.59
2024 44 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 10% CHF 5’967 CHF 0 CHF 0 CHF 91'786.59
2025 45 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 100'737.09
2026 46 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 109'687.59
2027 47 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 118'638.09
2028 48 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 127'588.59
2029 49 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 136'539.09
2030 50 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 145'489.59
2031 51 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 154'440.09
2032 52 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 163'390.59
2033 53 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 172'341.09
2034 54 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 15% CHF 8'950.50 CHF 0 CHF 0 CHF 181'291.59
2035 55 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 192'032.19
2036 56 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 202'772.79
2037 57 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 213'513.39
2038 58 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 224'253.99
2039 59 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 234'994.59
2040 60 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 245'735.19
2041 61 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 256'475.79
2042 62 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 267'216.39
2043 63 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 277'956.99
2044 64 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 288'697.59
2045 65 CHF 100’000 CHF 24’570 CHF 84’240 CHF 59’670 18% CHF 10'740.60 CHF 0 CHF 0 CHF 299'438.19

Esempio di una rendita d'invalidità parziale[modifica | modifica wikitesto]

Se il signor Campione ha diritto solo ad una rendita d'invalidità parziale, mentre tutti gli altri parametri rimangono uguali, ne consegue il seguente calcolo:

esempio di una rendita d'invalidità sopraobbligatoria nel primato dei contributi
grado d'invalidità in percentuale rendita d'invalidità in percentuale rendita d'invalidità in CHF
70 % 100 %[18] CHF 20'361.80
60 % 75 %[19] CHF 15'271.35
50 % 50 %[20] CHF 10'180.90
40 % 25 %[21] CHF 5'090.45

L'avere di vecchia di CHF 299'438.19 viene moltiplicato con l'aliquota di conversione del 6,8%, che vale per la rendita di vecchia obbligatoria al 65esimo anno di età:

CHF 299'438.19 * 6,8% = CHF 20'361.80

L'annuale rendita obbligatoria d'invalidità del signor Campione ammonta dunque a CHF 20'361.80.

Esempio di una rendita d'invalidità parziale[modifica | modifica wikitesto]

Se il signor Campione ha diritto solo ad una rendita d'invalidità parziale, mentre tutti gli altri parametri rimangono uguali, ne consegue il seguente calcolo:

esempio di una rendita d'invalidità sopraobbligatoria nel primato dei contributi
grado d'invalidità in percentuale rendita d'invalidità in percentuale rendita d'invalidità in CHF
70 % 100 %[22] CHF 20'361.80
60 % 75 %[23] CHF 15'271.35
50 % 50 %[24] CHF 10'180.90
40 % 25 %[25] CHF 5'090.45

Estinzione del diritto alla rendita d'invalidità[modifica | modifica wikitesto]

La prestazione obbligatoria d'invalidità si estingue come di seguito:

  • con la morte dell'invalido[26]
  • con la cessazione dell'invalidità[27]
  • per i beneficiari di indennità giornaliere dell'assicurazione contro la disoccupazione, che quindi sono assicurati obbligatoriamente ai sensi della previdenza professionale per i rischi di morte e d'invalidità, con il sorgere del diritto alle prestazioni di vecchiaia[28]
  • per gli assicurati che hanno cessato di essere assoggettati all'assicurazione obbligatoria continua volontariamente l'intera previdenza professionale nella stessa estensione con il sorgere del diritto alle prestazioni di vecchiaia[29]

Se la rendita d'invalidità dell'AI è ridotta o soppressa in seguito ad un abbassamento del grado d'invalidità, l'assicurato rimane comunque assicurato nel secondo pilastro, alle stesse condizioni, per tre anni, se prima della riduzione o della soppressione della rendita d'invalidità dell'AI

  • ha partecipato a provvedimenti dell'integrazione ai sensi dell'art. 8 LAI
  • o che la rendita gli sia stata ridotta o soppressa in seguito alla ripresa dell'attività lucrativa o dell'aumento del grado di occupazione[30].

Ciò però non vale nei casi di una sindrome senza patogenesi od eziologia chiare e senza causa organica comprovata. In questi casi le prestazioni d'invalidità della previdenza professionale vengono soppresse nello stesso momento come nel primo pilastro[31].

Invalidità nel campo sopraobbligatorio[modifica | modifica wikitesto]

Diritto alle prestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel campo della previdenza superiore ai minimi legali gli istituti di previdenza possono definire il concetto d'invalidità nei propri statuti o regolamenti[32].

Possono far uso del concetto d'invalidità dell'assicurazione obbligatoria anche per il campo sopraobbligatorio oppure lo possono definire autonomamente. Per esempio possono definire che solo da un'incapacità di lavoro con causa fisica o mentale (ma non psichica) ne consegue un'invalidità. Una prestazione d'invalidità può presupporre un grado d'invalidità del 40% come nel campo obbligatorio oppure un grado inferiore a questo – ad esempio il 25% –.

La rendita obbligatoria d'invalidità sopraobbligatoria può essere calcolata – come in quella obbligatoria – secondo il primato dei contributi o – in pratica nella maggior parte dei casi – nel primato delle prestazioni.

Esempi di una prestazione d'invalidità secondo il primato dei contributi[modifica | modifica wikitesto]

Esempio 1: Il signor Campione è nato il 1º marzo 1980. Dal 1997 lavora per la X SA. Secondo la disposizione definitiva dell'ufficio AI è del tutto incapace di lavorare a partire dal' 1 giugno 2014 a causa di un danno psichico. Secondo il regolamento dell'istituto di previdenza è assicurato fin dall'inizio un salario di CHF 100'000 e l'assicurazione sopraobbligatoria ha per il resto le stesse definizioni del campo obbligatorio della previdenza. Gli accrediti di vecchiaia e gli interessi corrispondono a quelli della LPP. La detrazione inferiore del salario coordinato corrisponde a quello della LPP. Esempio 2: A differenza dell'esempio 1 il regolamento della previdenza prevede soltanto una prestazione d'invalidità sopraobbligatoria, se l'incapacità di lavoro si basa su un danno fisico o mentale. In questo caso il signor Campione ha diritto soltanto ad una prestazione d'invalidità obbligatoria.

Esempio di una prestazione d'invalidità nel primato delle prestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il signor Campione è nato il 1º marzo 1980. Dal 1997 lavora per la X SA. Secondo la disposizione definitiva dell'ufficio AI è del tutto incapace di lavorare a causa di un danno psichico a partire dal 1º giugno 2014. Secondo il regolamento di previdenza è assicurato un salario di CHF 100'000.--. Una prestazione d'invalidità intera corrisponde al 60% del salario assicurato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ art. 23 lit. a LPP
  2. ^ Marc Hürzeler in: Schneider/Geiser/Gächter, Handkommentar zum BVG und FZG, N 2 zu Art. 23 BVG
  3. ^ art. 336c cpv. 1 lit. b CO
  4. ^ Art. 335c OR Abs. 1 OR
  5. ^ art. 23 lit. b LPP
  6. ^ art. 8 Abs. 2 LPGA
  7. ^ art. 23 lit. c LPP
  8. ^ art. 26 Abs. 1 BVG con riferimento all'art. 29 LAI
  9. ^ art. 26 cpv. 2 LPP
  10. ^ art. 24 cpv. 1 lit. a LPP
  11. ^ art. 24 cpv. 1 lit. b LPP
  12. ^ art. 24 cpv. 1 lit. c LPP
  13. ^ art. 24 cpv. 1 lit. d LPP
  14. ^ art. 24 cpv. 2 und 3 LPP
  15. ^ art. 14 cpv. 2 LPP
  16. ^ art. 24 cpv. 3 lit. a LPP
  17. ^ art. 24 cpv. 3 lit. b LPP
  18. ^ art. 24 cpv. 1 lit. a LPP
  19. ^ art. 24 cpv. 1 lit. b LPP
  20. ^ art. 24 cpv. 1 lit. c LPP
  21. ^ art. 24 cpv. 1 lit. d LPP
  22. ^ art. 24 cpv. 1 lit. a LPP
  23. ^ art. 24 cpv. 1 lit. b LPP
  24. ^ art. 24 cpv. 1 lit. c LPP
  25. ^ art. 24 cpv. 1 lit. d LPP
  26. ^ art. 26 cpv. 3 LPP
  27. ^ art. 26 cpv. 3 LPP
  28. ^ art. 26 cpv. 3 in collegamento con l'art. 2 cpv 3 LPP
  29. ^ art. 26 cpv. 3 LPP ed art. 46 cpv. 2 LPP
  30. ^ art. 26a cpv. 1 LPP
  31. ^ disposizione finale della modifica del 18 marzo 2011 (sesta revisione AI, primo pacchetto di misure)
  32. ^ art. 6 e 49 cpv. 2 LPP; BSV-Mitteilung Nr. 13 Rz. 79 del 13 novembre 1989

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]