International Gold Cup 1966

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il circuito storico di Oulton Park

L'International Gold Cup era una gara automobilistica di Formula 1 corsa tra gli anni cinquanta e settanta sul circuito inglese di Oulton Park, non valida per il campionato del mondo.

L'edizione del 1966, in calendario tra il Gran Premio d'Italia e quello degli Stati Uniti, validi invece per il campionato mondiale di quell'anno, venne disputata il 17 settembre su 40 giri per 177,736 km e si concluse con un arrivo in volata tra le Brabham di Denny Hulme e Jack Brabham: quest'ultimo riuscì a spuntarla sul compagno e vinse la gara; al terzo posto la Lotus di Jim Clark[1].

Jim Clark, qualificatosi con la propria vettura dotata di motore BRM, a causa di un guasto fu costretto a partire in ultima fila con la vettura di Arundell, sempre una Lotus dotata però di motore Climax.

Curiosamente, tutti i piloti classificatisi alle spalle dei primi due australiani erano di nazionalità britannica e solo i primi cinque conclusero la gara tagliando il traguardo.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos No. Pilota Team Costruttore Tempo/ritiro Griglia
1 3 Australia Jack Brabham Brabham Racing Organisation Brabham BT20-Repco 1.06:14.2 1
2 4 Nuova Zelanda Denny Hulme Brabham Racing Organisation Brabham BT20-Repco + 0.0 s 2
3 1 Regno Unito Jim Clark Team Lotus Lotus 33-Climax 2L + 25.2 s 5
4 15 Regno Unito Innes Ireland Bernard White Racing BRM P261 V8L + 1:44.6 s 9
5 10 Regno Unito Chris Lawrence J.A. Pearce Engineering Cooper T73-Ferrari 38 laps 8
Ret 5 Regno Unito Bob Anderson DW Racing Enterprises Brabham BT11 -Climax 2,7L sospensioni 6
Ret 11 Regno Unito Mike Spence Reg Parnell (Racing) Lotus 25/33-BRM 2L Frizione 7
Ret 7 Regno Unito Graham Hill Owen Racing Organisation BRM P83 Motore 4
Ret 8 Regno Unito Jackie Stewart Owen Racing Organisation BRM P83 Surriscaldamento 3
DSQ 9 Regno Unito John Campbell-Jones John Willment Automobiles BRP 2-Climax 2,5L Perdita olio 10
DNS 2 Regno Unito Peter Arundell Team Lotus Lotus 33 -Climax 2L lascia l'auto a Clark -

(Nota: .)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Risultati su Silhouet.com
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1