International Champions Cup

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
International Champions Cup
Logo della competizione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Tipo Squadre di club
Paese Cina Cina
Singapore Singapore
Stati Uniti Stati Uniti
Continente America
Asia
Organizzatore Relevent Sports, LLC.
Cadenza Annuale
Formula Girone all'italiana
Sito Internet internationalchampionscup.com
Storia
Fondazione 1977 - Formula Intermedia dal 2003 - Nuova Formula dal 2013
Numero edizioni 13 (di cui 5 con la Nuova Formula) (al 2017)
Detentore Barcellona
Borussia Dortmund
Inter
Record vittorie Real Madrid (4)
International Champions Cup.svg
Guinness Cup

L'International Champions Cup, nota anche con l'acronimo ICC, è un torneo calcistico organizzato durante l'estate dalla compagnia statunitense Relevent Sports.[1] Alla competizione prendono parte le principali squadre di calcio del continente europeo,[2] ma in alcune edizioni hanno partecipato anche formazioni di America e Australia.

L'idea originaria del torneo prende avvio nel lontano 1977, allorquando alcune compagnie assicurative americane presenti anche in Asia e Oceania, si fanno promotori di un torneo estivo di calcio, la World of Soccer Cup riservato alle migliori squadre europee del momento perseguendo così un duplice obiettivo: garantire un'adeguata sponsorship per le compagnie e favorire lo sviluppo del nascente soccer nel continente australasiatico. Con l'edizione del 1978, il torneo avrebbe "traslocato" nel continente nord-americano in modo da garantire maggiori entrate agli sponsor presenti. L'UEFA e la NASL diedero il loro patrocinio all'iniziativa. Nel corso delle riunioni organizzative del torneo venne deciso di estendere il torneo anche ad alcune squadre extra-europee, ampliando così gli introiti televisivi e di marketing. L'edizione inaugurale del 1977 venne vinta dal Celtic Glasgow, vincente in finale per 2-0 sulla Stella Rossa Belgrado. Il trofeo era costituito da una coppa simile, nelle dimensioni e nella forma, alla prima versione della Coppa dei Campioni degli anni '60. Dopo l'edizione inaugurale del 1977, a causa dell'assenza di sponsor, il torneo venne interrotto per essere poi ripreso solo ventisei anni dopo, nel 2003, grazie alla Federazione calcistica degli Stati Uniti d'America (USSF) che, in accordo con l'UEFA e con alcuni sponsor decise di riprendere l'antica idea del 1977 con la disputa delle partite in USA e Canada e modificando il formato del torneo: sarebbero state disputate delle sfide "challenge" (Champions World Series) ed il trofeo (identico a quello del 1977) sarebbe stato assegnato ad ognuna delle squadre vincitrici delle singole sfide. Di fatto tale formula "challenge" venne prevista poi solo per l'edizione del 2004. L'UEFA, pur non partecipando all'organizzazione, diede il patrocinio all'iniziativa. Dall'edizione del 2005, il torneo cambiò nome in World Series of Soccer per poi interrompersi nuovamente nel 2006, mentre nel 2009 il torneo cambiò nuovamente nome in World Football Challenge divenendo di cadenza biennale. Dall'edizione del 2013, il torneo prende il nome di International Champions Cup, torna a cadenza annuale e cambia la forma del trofeo con una coppa dalla versione del tutto nuova.

Dall'edizione del 2015, oltre a quello statunitense, si è svolto anche un torneo in Australia ed uno in Cina.[2] Nell'edizione del 2017 quello australiano è stato sostituito da un torneo organizzato a Singapore.[2] Il torneo non ha avuto, quindi, un formato ben definito né stabile nel tempo. Nei primi anni si componeva di un torneo vero e proprio con una finale unica, successivamente si è deciso di modificare il format rendendolo più fruibile per il pubblico grazie a sfide "challenge". Attualmente le squadre europee vengono assegnate in una zona continentale specifica, fra Cina, Stati Uniti e continente Australe, a rotazione (Una squadra invitata a disputare alcune partite amichevoli, un anno, in Cina, l'anno successivo verrà invitata a disputare le amichevoli negli Stati Uniti, e viceversa), per giocare contro alcune altre formazioni di rango, e più raramente contro formazioni dei paesi ospitanti. Il numero di amichevoli può variare per ogni squadra: alcuni team possono disputare anche 3 partite in 10 giorni, altre squadre invece, un solo match. Ad ogni modo le squadre che hanno vinto più partite in ogni zona continentale, vincono il torneo (generalmente ogni anno ci sono 3 vincitori, una per ogni continente in cui si è giocato).

La coppa, nella nuova versione dell'International Champios Cup, assegnata alle squadre vincitrici è stata sponsorizzata dalla Guinness fino al 2016, mentre dall'edizione del 2017 il main sponsor è la concorrente Heineken.

Nell'edizione inaugurale del 2013, ad aggiudicarsi il trofeo è stato il Real Madrid, mentre l'edizione del 2014 ha visto prevalere il Manchester United.

Nel 2015 il torneo è stato giocato in tre paesi diversi, ognuno dei quali ha ospitato un girone valido per l'assegnazione del trofeo. La manifestazione statunitense è stata vinta dal Paris Saint-Germain, mentre quella australiana e quella cinese sono state vinte entrambe dal Real Madrid.

Nell'edizione 2016 il Paris Saint-Germain ha prevalso per la seconda volta consecutiva nel torneo statunitense, mentre quello australiano è stato vinto dalla Juventus. A causa dell'annullamento dell'incontro tra Manchester City e Manchester United il torneo cinese non è stato assegnato ad alcun partecipante.[2]

Nel 2017 il Borussia Dortmund ha vinto la competizione in Cina, l'Inter a Singapore e il Barcellona negli Stati Uniti.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

1977 - World of Soccer Cup[modifica | modifica wikitesto]

Girone Singapore

Semifinali

12 Luglio 1977: Arsenal - Stella Rossa 1-3

13 Luglio 1977: Celtic - Singapore Singapore 5-0

Finale terzo posto

16 Luglio 1977: Arsenal - Singapore Singapore 5-1

Finale primo posto

17 Luglio 1977: Celtic - Stella Rossa 1-3


Girone Australia

Girone all'italiana

20 Luglio 1977: Arsenal - Australia Australia 1-3

21 Luglio 1977: Celtic - Stella Rossa 1-1

24 Luglio 1977: Arsenal - Celtic 2-3

26 Luglio 1977: Arsenal - Stella Rossa 1-0

26 Luglio 1977: Australia Australia - Celtic 2-3

28 Luglio 1977: Australia Australia - Stella Rossa 2 – 3

Classifica

Celtic 5 Stella Rossa 3 Australia Australia 2 Arsenal 2


Finalissima

31 Luglio 1977: Celtic - Stella Rossa 2-0



2003 - Champions World Series[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali

27 Luglio 2003: in Los Angeles - Memorial Coliseum

Manchester Utd - América 3-1

Reti: 47 van Nistelrooy, 49, 79 Forlan; 87 Patino


27 Luglio 2003 in Boston - Gillette Stadium

Barcellona - Juventus 2-2 (6-5 dopo i calci di rigore)

Reti: 28, 41 Saviola; 86 Di Vaio, 87 Miccoli


Finale

3 Agosto 2003 in Philadelphia - Lincoln Financial Field

Manchester Utd - Barcellona 3-1

Reti: 25, 37 Forlan, 85 van Nistelrooy; 10 Kluivert



2004 - Champions World Series[modifica | modifica wikitesto]

Sfide Challenge


25 Luglio 2004 in Chicago - Soldier Field

Manchester Utd - Bayern Monaco 0-0 (2-4 dopo i calci di rigore)


30 Luglio 2004 in Toronto - Sky Dome

Porto - Liverpool 1-0

Rete: 84 Carlos Aberto


31 Luglio 2004 in East Rutherford - Giants Stadium

Milan - Manchester Utd 0-0 (9-8 dopo i calci di rigore)


31 Luglio 2004 in Toronto - Sky Dome

Roma - Celtic 1-0

Rete: 25 Totti



2005 - World Series of Soccer[modifica | modifica wikitesto]

Doppia Sfida Challenge

24 Luglio 2005: Milan - Chelsea 0–1

31 Luglio 2005: Chelsea - Milan 1–1



2009 - World Football Challenge[modifica | modifica wikitesto]

Girone all'Italiana

América - Inter 1-1 (5-4 dopo i calci di rigore)

Chelsea - Inter 2-0

América - Milan 2–1

Chelsea - Milan 2-1

Inter - Milan 2-0

Chelsea - América 2-0


Classifica

(5 punti per la vittoria, 3 punti per la vittoria ai calci di rigore, 2 punti per la sconfitta ai calci di rigore, 0 punti per la sconfitta)

Chelsea 15 América8 Inter7 Milan0


2011 - World Football Challenge[modifica | modifica wikitesto]

Girone - Round Robin

N.E. Revolution - Manchester Utd 1–4

América - Manchester City 0–2

L.A. Galaxy - Real Madrid 1–4

Van. Whitecaps - Manchester City 1–2

Chivas- Real Madrid 0–3

Chicago Fire - Manchester Utd 1–3

Juventus - Sporting Lisbona 1–2

Philadelphia Union - Real Madrid 1–2

L.A. Galaxy - Manchester City 1–1 (6-7 dopo i calci di rigore)

Juventus - América 1–0

Juventus - Chivas 1–0

Barcellona - Manchester Utd 1–2

Barcellona - Chivas1–4

Barcellona - América2–0


Classifica Squadre Europee

Real Madrid 9 +7 (Differenza Reti) Manchester Utd 9 +6 (Differenza Reti) Manchester City 7 Juventus 6 Barcellona 3 Sporting Lisbona 3


2013 - International Champions Cup[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo Ovest
Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Real Madrid 4 2 2 0 0 0 5 2 +3
L.A. Galaxy 2 2 1 0 1 0 4 4 0
Everton 2 2 0 1 1 0 2 3 -1
Juventus 1 2 0 1 1 1 2 4 -2
San Francisco
31 luglio 2013, ore 20:00 UTC-7
Juventus 1 – 1
(d.t.s.)
Everton AT&T Park (22.208 spett.)
Arbitro Stati Uniti Ricardo Salazar

Glendale
1º agosto 2013, ore 19:30 UTC-7
Real Madrid 3 – 1 L.A. Galaxy University of Phoenix Stadium (38.922 spett.)
Arbitro Stati Uniti Juan Guzman

Los Angeles
3 agosto 2013, ore 17:00 UTC-7
Everton 1 – 2 Real Madrid Dodger Stadium (40.681 spett.)
Arbitro Stati Uniti Matthew Foerster

Los Angeles
3 agosto 2013, ore 19:30 UTC-7
Juventus 1 – 3 L.A. Galaxy Dodger Stadium (40.681 spett.)
Arbitro Stati Uniti Baldomero Toledo

Gruppo Est
Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Chelsea 4 2 2 0 0 0 4 0 +4
Milan 2 2 1 0 1 0 2 3 -1
Valencia 2 2 1 0 1 0 5 2 +3
Inter 0 2 0 0 2 0 0 6 -6
Valencia
27 luglio 2013, ore 17:00 UTC+2
Valencia 1 – 2 Milan Estadio de Mestalla (17.000 spett.)
Arbitro Spagna Carbonell Hernández

Indianapolis
1º agosto 2013, ore 20:00 UTC-4
Chelsea 2 – 0 Inter Lucas Oil Stadium (41.983 spett.)
Arbitro Stati Uniti Ismail Elfath

East Rutherford
4 agosto 2013, ore 16:00 UTC-4
Valencia 4 – 0 Inter MetLife Stadium (39.764 spett.)
Arbitro Stati Uniti Mark Kadlecik

East Rutherford
4 agosto 2013, ore 18:30 UTC-4
Milan 0 – 2 Chelsea MetLife Stadium (39.764 spett.)
Arbitro Stati Uniti Jose Carlos Rivera

Settimo posto
Miami
6 agosto 2013, ore 18:30 UTC-4
Juventus 1 – 1
(d.t.s.)
Inter Sun Life Stadium (38.513 spett.)
Arbitro Stati Uniti Hilario Grajeda

Quinto posto
Miami
6 agosto 2013, ore 21:00 UTC-4
Everton 0 – 1 Valencia Sun Life Stadium (38.513 spett.)
Arbitro Stati Uniti Allen Chapman

Terzo posto
Miami
7 agosto 2013, ore 18:30 UTC-4
L.A. Galaxy 0 – 2 Milan Sun Life Stadium (67.273 spett.)
Arbitro Stati Uniti Ted Unkel

Finale
Miami
7 agosto 2013, ore 21:00 UTC-4
Real Madrid 3 – 1 Chelsea Sun Life Stadium (67.273 spett.)
Arbitro Stati Uniti Edvin Jurisevic

2014 - International Champions Cup[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A
Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Manchester Utd 7 3 2 1 0 0 6 3 +3
Inter 5 3 1 2 0 1 3 1 +2
Roma 3 3 1 0 2 0 3 5 -2
Real Madrid 1 3 0 1 2 1 2 5 -3
Denver
26 luglio 2014, ore 14:10 UTC-6
Manchester Utd 3 – 2 Roma Sports Authority Field at Mile High (54.116 spett.)
Arbitro Stati Uniti Allen Chapman

Berkeley
26 luglio 2014, ore 15:00 UTC-7
Real Madrid 1 – 1
(d.t.s.)
Inter California Memorial Stadium (62.583 spett.)
Arbitro Stati Uniti Ricardo Salazar

Landover
29 luglio 2014, ore 19:00 UTC-4
Manchester Utd 0 – 0
(d.t.s.)
Inter FedExField (61.238 spett.)
Arbitro Stati Uniti Edvin Jurisevic

Dallas
29 luglio 2014, ore 20:15 UTC-5
Real Madrid 0 – 1 Roma Cotton Bowl (57.512 spett.)
Arbitro Canada Drew Fischer

Filadelfia
2 agosto 2014, ore 13:00 UTC-4
Inter 2 – 0 Roma Lincoln Financial Field (12.169 spett.)

Ann Arbor
2 agosto 2014, ore 16:00 UTC-4
Manchester Utd 3 – 1 Real Madrid Michigan Stadium (109.318[3] spett.)
Arbitro Stati Uniti Hilario Grajeda

Gruppo B
Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Liverpool 7 3 2 1 0 0 5 2 +3
Manchester City 5 3 1 2 0 2 9 5 +4
Olympiakos 4 3 1 1 1 0 5 3 +2
Milan 0 3 0 0 3 0 1 10 -9
Toronto
24 luglio 2014, ore 20:00 UTC-4
Olympiakos 3 – 0 Milan BMO Field (10.603 spett.)
Arbitro Canada Silviu Petrescu

Pittsburgh
27 luglio 2014, ore 16:00 UTC-4
Milan 1 – 5 Manchester City Heinz Field (34.347 spett.)
Arbitro Stati Uniti Armando Villareal

Chicago
27 luglio 2014, ore 17:00 UTC-5
Liverpool 1 – 0 Olympiakos Soldier Field (36.170 spett.)
Arbitro Stati Uniti Jose Carlos Rivera

New York
30 luglio 2014, ore 19:00 UTC-4
Manchester City 2 – 2
(d.t.s.)
Liverpool Yankee Stadium (49.653 spett.)
Arbitro Canada Silviu Petrescu

Minneapolis
2 agosto 2014, ore 14:00 UTC-5
Olympiakos 2 – 2
(d.t.s.)
Manchester City TCF Bank Stadium (34.047 spett.)

Charlotte
2 agosto 2014, ore 18:30 UTC-4
Milan 0 – 2 Liverpool Bank of America Stadium (69.364 spett.)

Finale
Miami
4 agosto 2014, ore 20:00 UTC-4
Manchester Utd 3 – 1 Liverpool Sun Life Stadium (51.014 spett.)

2015 - International Champions Cup[modifica | modifica wikitesto]

Australia[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Real Madrid 4 2 1 1 0 1 4 1 +3
Roma 2 2 0 2 0 1 2 2 0
Manchester City 1 2 0 1 1 0 3 6 -3
Melbourne
18 luglio 2015, ore 19:00 UTC+9
Real Madrid 0 – 0
referto
Roma Melbourne Cricket Ground (80.746 spett.)
Arbitro Inghilterra Mark Clattenburg

Melbourne
21 luglio 2015, ore 20:00 UTC+9
Roma 2 – 2
referto
Manchester City Melbourne Cricket Ground
Arbitro Australia Jarred Gillet

Melbourne
24 luglio 2015, ore 19:00 UTC+9
Manchester City 1 – 4
referto
Real Madrid Melbourne Cricket Ground (99.382 spett.)
Arbitro Giappone Hiroyuki Kimura

Cina[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Real Madrid 4 2 1 1 0 0 3 0 +3
Milan 4 2 1 1 0 1 1 0 +1
Inter 0 2 0 0 2 0 0 4 -4
Shenzhen
25 luglio 2015, ore 20:00 UTC+8
Milan 1 – 0
referto
Inter Longgang Stadium
Arbitro Cina Tan Hai[4]

Guangzhou
27 luglio 2015, ore 20:00 UTC+8
Inter 0 – 3
referto
Real Madrid Tianhe Stadium
Arbitro Cina Fu Ming

Shanghai
30 luglio 2015, ore 20:00 UTC+8
Real Madrid 0 – 0
referto
Milan Shanghai Stadium
Arbitro Cina Di Wang

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

I risultati delle gare della Major League Soccer 2015 che hanno coinvolto le squadre americane partecipanti al torneo sono stati utilizzati come parte del punteggio.[5] Queste partite comprendono il match del 17 aprile tra New York Red Bulls e San Jose Earthquakes (2-0), quello del 26 aprile tra New York Red Bulls e Los Angeles Galaxy (1-1) e quello del 17 luglio tra Los Angeles Galaxy e San Jose Earthquakes (5-2).

Squadra P G V VCR Pa S SCR GF GS DR
Paris Saint-Germain 10 4 3 0 0 0 1 10 5 +5
N.Y. Red Bulls 10 4 3 0 1 0 0 9 4 +5
Manchester Utd 9 4 3 0 0 1 0 7 4 +3
Fiorentina 8 4 2 1 0 1 0 5 5 0
L.A. Galaxy 7 4 2 0 1 1 0 9 6 +3
América 4 4 1 0 0 2 1 3 4 -1
Barcellona 4 4 1 0 0 2 1 6 8 -2
Chelsea 4 4 0 2 0 2 0 5 8 -3
Benfica 3 4 0 1 0 2 1 3 5 -2
S.J. Earthquakes 0 4 0 0 0 4 0 4 12 -8
Carson
11 luglio 2015, ore 23:30 UTC-5
L.A. Galaxy 2 – 1
referto
América StubHub Center (27.934 spett.)
Arbitro Stati Uniti Armando Villarreal

San Jose
14 luglio 2015, ore 22:30 UTC-5
S.J. Earthquakes 1 – 2
referto
América Avaya Stadium
Arbitro Stati Uniti Alejandro Mariscal

Seattle
17 luglio 2015, ore 20:00 UTC-8
América 0 – 1
referto
Manchester Utd CenturyLink Field (46.857 spett.)
Arbitro Stati Uniti Edvin Jurisevic

Toronto
18 luglio 2015, ore 20:30 UTC-5
Benfica 2 – 3
referto
Paris Saint-Germain BMO Field
Arbitro Canada Drew Fischer

Harrison
21 luglio 2015, ore 20:30 UTC-5
Paris Saint-Germain 4 – 2
referto
Fiorentina Red Bull Arena
Arbitro Stati Uniti Jose Carlos Rivero

Pasadena
21 luglio 2015, ore 23:00 UTC-5
Barcellona 2 – 1
referto
L.A. Galaxy Rose Bowl
Arbitro Stati Uniti Ismail Elfath

San Jose
21 luglio 2015, ore 20:00 UTC-8
Manchester Utd 3 – 1
referto
S.J. Earthquakes Avaya Stadium
Arbitro Stati Uniti Juan Guzman

Harrison
22 luglio 2015, ore 20:00 UTC-5
N.Y. Red Bulls 4 – 2
referto
Chelsea Red Bull Arena
Arbitro Stati Uniti Robert Sibiga

East Hartford
24 luglio 2015, ore 20:00 UTC-5
Benfica 0 – 0
referto
Fiorentina Rentschler Field (15.791 spett.)
Arbitro Stati Uniti Sorin Stoica

Santa Clara
25 luglio 2015, ore 13:00 UTC-8
Barcellona 1 – 3
referto
Manchester Utd Levi's Stadium
Arbitro Stati Uniti Baldomero Toledo

Charlotte
25 luglio 2015, ore 18:00 UTC-5
Paris Saint-Germain 1 – 1
referto
Chelsea Bank of America Stadium
Arbitro Stati Uniti Ted Unkel

Harrison
26 luglio 2015, ore 19:30 UTC-5
N.Y. Red Bulls 2 – 1
referto
Benfica Red Bull Arena
Arbitro Stati Uniti Alex Chilowicz

Landover
28 luglio 2015, ore 20:00 UTC-5
Chelsea 2 – 2
referto
Barcellona FedExField
Arbitro Stati Uniti Allen Chapman

Città del Messico
28 luglio 2015, ore 22:00 UTC-5
América 0 – 0
referto
Benfica Stadio Azteca
Arbitro Messico Jorge Isaac Rojas Castillo

Chicago
29 luglio 2015, ore 20:00 UTC-6
Manchester Utd 0 – 2
referto
Paris Saint-Germain Soldier Field (61.351 spett.)
Arbitro Irlanda Alan Kelly

Firenze
2 agosto 2015, ore 21:00 UTC+2
Fiorentina 2 – 1
referto
Barcellona Stadio Artemio Franchi
Arbitro Italia Massimiliano Irrati

Londra
5 agosto 2015, ore 21:00 UTC+1
Chelsea 0 – 1
referto
Fiorentina Stamford Bridge (41.435 spett.)
Arbitro Inghilterra David Coote

2016 - International Champions Cup[modifica | modifica wikitesto]

Australia[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Juventus 4 2 1 0 0 1 3 2 +1
Atlético Madrid 3 1 1 0 0 0 1 0 +1
Melbourne Victory 2 1 0 1 0 0 1 1 0
Tottenham 0 2 0 0 2 0 1 3 -2
Melbourne
23 luglio 2016, ore 19:00 UTC+10
Melbourne Victory 1 – 1
referto
Juventus Melbourne Cricket Ground (23.124 spett.)
Arbitro Giappone Hiroyuki Kimura

Melbourne
26 luglio 2016, ore 20:00 UTC+10
Juventus 2 – 1
referto
Tottenham Melbourne Cricket Ground (31.447 spett.)
Arbitro Australia Benjamin Williams

Melbourne
29 luglio 2016, ore 20:00 UTC+10
Tottenham 0 – 1
referto
Atlético Madrid Melbourne Cricket Ground (42.107 spett.)
Arbitro Australia Jarred Gillet

Cina[modifica | modifica wikitesto]

Dal momento che una partita è stata annullata non è stato dichiarato alcun vincitore.

Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Borussia Dortmund 4 2 1 0 0 1 5 2 +3
Manchester City 2 1 0 1 0 0 1 1 0
Manchester Utd 0 1 0 0 1 0 1 4 -3
Shanghai
22 luglio 2016, ore 20:00 UTC+8
Manchester Utd 1 – 4
referto
Borussia Dortmund Shanghai Stadium (60.000 spett.)
Arbitro Cina Di Wang

Pechino
25 luglio 2016, ore 19:30 UTC+8
Annullata
Manchester City  – 
referto
Manchester Utd National Stadium

Shenzhen
28 luglio 2016, ore 19:30 UTC+8
Borussia Dortmund 1 – 1
referto
Manchester City Shenzhen Stadium (32.008 spett.)
Arbitro Cina Fu Ming

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Paris Saint-Germain 9 3 3 0 0 0 10 2 +8
Liverpool 6 3 2 0 1 0 6 1 +5
Chelsea 6 3 2 0 1 0 6 4 +2
Barcellona 6 3 2 0 1 0 7 7 0
Real Madrid 6 3 2 0 1 0 5 5 0
Bayern Monaco 4 3 1 0 1 1 7 5 +2
Inter 3 3 1 0 2 0 4 7 -3
Milan 2 3 0 1 2 0 4 8 -4
Leicester City 2 3 0 1 2 0 3 9 -6
Celtic 1 3 0 0 2 1 2 6 -4
Glasgow
23 luglio 2016, ore 17:30 UTC+0
Celtic 1 – 1 Leicester City Celtic Park
Arbitro Scozia John Beaton

Eugene
24 luglio 2016, ore 14:00 UTC-8
Inter 1 – 3
referto
Paris Saint-Germain Autzen Stadium
Arbitro Stati Uniti Jair Marrufo

Columbus
27 luglio 2016, ore 19:30 UTC-5
Real Madrid 1 – 3
referto
Paris Saint-Germain Ohio Stadium
Arbitro Stati Uniti Hilario Grajeda

Chicago
27 luglio 2016, ore 20:30 UTC-6
Bayern Monaco 3 – 3
referto
Milan Soldier Field
Arbitro Stati Uniti Mark Geiger

Pasadena
27 luglio 2016, ore 20:30 UTC-8
Chelsea 1 – 0
referto
Liverpool Rose Bowl (53.117 spett.)
Arbitro Stati Uniti Baldomero Toledo

Dublino
30 luglio 2016, ore 18:00 UTC+0
Barcellona 3 – 1
referto
Celtic Aviva Stadium (47.900 spett.)
Arbitro Irlanda Neil Doyle

Ann Arbor
30 luglio 2016, ore 15:00 UTC-5
Real Madrid 3 – 2
referto
Chelsea Michigan Stadium (105.826[3] spett.)
Arbitro Stati Uniti Younes Marrakch

Charlotte
30 luglio 2016, ore 17:00 UTC-5
Inter 1 – 4
referto
Bayern Monaco Bank of America Stadium (53.629 spett.)
Arbitro Stati Uniti Mark Kadlecik

Santa Clara
30 luglio 2016, ore 19:00 UTC-8
Liverpool 2 – 0
referto
Milan Levi's Stadium (30.758 spett.)
Arbitro Stati Uniti Kevin Stott

Carson
30 luglio 2016, ore 21:00 UTC-8
Paris Saint-Germain 4 – 0
referto
Leicester City StubHub Center (25.667 spett.)
Arbitro Stati Uniti Ismail Elfath

Stoccolma
3 agosto 2016, ore 20:00 UTC+1
Barcellona 4 – 2
referto
Leicester City Friends Arena (42.879 spett.)

East Rutherford
3 agosto 2016, ore 19:30 UTC-5
Bayern Monaco 0 – 1
referto
Real Madrid MetLife Stadium (82.012 spett.)
Arbitro Messico Jaime Herrera Garduño

Minneapolis
3 agosto 2016, ore 20:00 UTC-6
Milan 1 – 3
referto
Chelsea U.S. Bank Stadium (64.101 spett.)
Arbitro Stati Uniti Edvin Jurisevic

Londra
6 agosto 2016, ore 17:15 UTC+0
Liverpool 4 – 0
referto
Barcellona Wembley Stadium (89.845[3] spett.)

Limerick
13 agosto 2016, ore 19:00 UTC+0
Inter 2 – 0
referto
Celtic Thomond Park (12.873 spett.)

2017 - International Champions Cup[modifica | modifica wikitesto]

Cina[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Borussia Dortmund 3 1 1 0 0 0 3 1 +2
Inter 3 1 1 0 0 0 1 0 +1
Milan 3 2 1 0 1 0 5 3 +2
Arsenal 2 1 0 1 0 0 1 1 0
Bayern Monaco 1 2 0 0 1 1 1 5 -4
O. Lione 0 1 0 0 1 0 0 1 -1
Guangzhou
18 luglio 2017, ore 19:20 UTC+8
Milan 1 – 3
referto
Borussia Dortmund Tianhe Stadium (19.000 spett.)
Arbitro Cina Lei Zhang

Shanghai
19 luglio 2017, ore 19:20 UTC+8
Bayern Monaco 1 – 1
referto
Arsenal Shanghai Stadium (55.891 spett.)
Arbitro Cina Guan Xing

Shenzhen
22 luglio 2017, ore 17:35 UTC+8
Bayern Monaco 0 – 4
referto
Milan Longgang Stadium (39.998 spett.)
Arbitro Cina Ai Kun

Nanchino
24 luglio 2017, ore 20:05 UTC+8
Inter 1 – 0
referto
O. Lione Nanjing Olympic Sports Center
Arbitro Cina Ma Ning

Singapore[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Inter 6 2 2 0 0 0 4 1 +3
Bayern Monaco 3 2 1 0 1 0 3 4 -1
Chelsea 0 2 0 0 2 0 3 5 -2
Singapore
25 luglio 2017, ore 19:35 UTC+8
Chelsea 2 – 3
referto
Bayern Monaco National Stadium (48.522 spett.)
Arbitro Singapore Muhammad Taqi Al-Jaafari

Singapore
27 luglio 2017, ore 19:35 UTC+8
Bayern Monaco 0 – 2
referto
Inter National Stadium (23.388 spett.)
Arbitro Singapore Jansen Foo

Singapore
29 luglio 2017, ore 19:35 UTC+8
Chelsea 1 – 2
referto
Inter National Stadium (32.574 spett.)
Arbitro Singapore Sukhbir Singh

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P G V VCR S SCR GF GS DR
Barcellona 9 3 3 0 0 0 6 3 +3
Manchester City 6 3 2 0 1 0 7 3 +4
Manchester Utd 5 3 1 1 1 0 3 2 +1
Juventus 5 3 1 1 1 0 5 5 0
Roma 5 3 1 0 0 2 5 4 +1
Tottenham 3 3 1 0 2 0 6 8 -2
Paris Saint-Germain 2 3 0 1 2 0 5 8 -3
Real Madrid 1 3 0 0 2 1 4 8 -4
Detroit
19 luglio 2017, ore 20:05 UTC-6
Roma 1 – 1
referto
Paris Saint-Germain Comerica Park (36.289 spett.)
Arbitro Stati Uniti Chris Penso

Houston
20 luglio 2017, ore 22:00 UTC-6
Manchester Utd 2 – 0
referto
Manchester City NRG Stadium (67.401 spett.)
Arbitro Stati Uniti Ismail Elfath

East Rutherford
22 luglio 2017, ore 18:05 UTC-6
Juventus 1 – 2
referto
Barcellona MetLife Stadium (82.104 spett.)
Arbitro Stati Uniti Edvin Jurisevic

Orlando
22 luglio 2017, ore 20:05 UTC-6
Paris Saint-Germain 2 – 4
referto
Tottenham Camping World Stadium (33.322 spett.)
Arbitro Stati Uniti Ted Unkel

Santa Clara
23 luglio 2017, ore 17:05 UTC-6
Real Madrid 1 – 1
referto
Manchester Utd Levi's Stadium (65.109 spett.)
Arbitro Stati Uniti Kevin Stott

Harrison
25 luglio 2017, ore 20:05 UTC-6
Tottenham 2 – 3
referto
Roma Red Bull Arena (26.192 spett.)
Arbitro Stati Uniti Hilario Grajeda

Landover
26 luglio 2017, ore 19:30 UTC-6
Barcellona 1 – 0
referto
Manchester Utd FedExField (80.162 spett.)
Arbitro Stati Uniti Armando Villarreal

Miami
26 luglio 2017, ore 21:05 UTC-6
Paris Saint-Germain 2 – 3
referto
Juventus Hard Rock Stadium (44.444 spett.)
Arbitro Stati Uniti Ted Unkel

Los Angeles
26 luglio 2017, ore 23:35 UTC-6
Manchester City 4 – 1
referto
Real Madrid Los Angeles Memorial Coliseum (93.098 spett.)
Arbitro Stati Uniti Baldomero Toledo

Nashville
29 luglio 2017, ore 18:05 UTC-6
Manchester City 3 – 0
referto
Tottenham Nissan Stadium (56.232 spett.)
Arbitro Stati Uniti Fotis Bazakos

Miami
29 luglio 2017, ore 20:05 UTC-6
Real Madrid 2 – 3
referto
Barcellona Hard Rock Stadium (66.014 spett.)
Arbitro Stati Uniti Jair Marrufo

Foxborough
30 luglio 2017, ore 16:00 UTC-6
Roma 1 – 1
referto
Juventus Gillette Stadium (33.039 spett.)
Arbitro Stati Uniti Jorge Gonzalez

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Anno Luogo Vincitore
I 1977 Singapore Singapore
Australia Australia
Celtic
II 2003 Stati Uniti Stati Uniti Manchester Utd
III 2004 Stati Uniti Stati Uniti Bayern Monaco
Porto
Milan
Roma
IV 2005 Stati Uniti Stati Uniti Chelsea
V 2009 Stati Uniti Stati Uniti Chelsea
VI 2011 Stati Uniti Stati Uniti Real Madrid
VII 2013 Stati Uniti Stati Uniti Real Madrid
VIII 2014 Stati Uniti Stati Uniti Manchester Utd
IX 2015 Australia Australia
Cina Cina
Stati Uniti Stati Uniti
Real Madrid
Real Madrid
Paris Saint-Germain
X 2016 Australia Australia
Cina Cina
Stati Uniti Stati Uniti
Juventus
Non assegnato
Paris Saint-Germain
XI 2017 Cina Cina
Singapore Singapore
Stati Uniti Stati Uniti
Borussia Dortmund
Inter
Barcellona

Vittorie per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Vittorie Anno
Real Madrid 4 2011, 2013, 2015 (2)
Paris Saint-Germain 2 2015, 2016
Manchester Utd 2 2003, 2014
Juventus 1 2016
Barcellona 1 2017
Borussia Dortmund 1 2017
Inter 1 2017
Bayern Monaco 1 2004
Porto 1 2004
Roma 1 2004
Milan 1 2004
Celtic 1 1977

Vittorie per nazione[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Vittorie Club vincitori
Spagna Spagna 5 Barcellona (1), Real Madrid (4)
Italia Italia 4 Inter (1), Juventus (1), Milan (1), Roma (1)
Inghilterra Inghilterra 4 Manchester United (2), Chelsea (2)
Francia Francia 2 Paris Saint-Germain (2)
Germania Germania 2 Borussia Dortmund (1), Bayern Monaco (1)
Portogallo Portogallo 1 Porto (1)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) About Relevent, releventsports.com. URL consultato il 29 luglio 2017.
  2. ^ a b c d International Champions Cup 2017: risultati, orari e dove vederla in tv e streaming, goal.com. URL consultato il 28 luglio 2017.
  3. ^ a b c (EN) Tournament, internationalchampionscup.com. URL consultato il 28 luglio 2017.
  4. ^ Milan-Inter - Informazioni Partita, diretta.it, 25 luglio 2015. URL consultato il 28 luglio 2017.
  5. ^ (EN) Matchups, Venues, and Dates Announced for 2015 International Champions Cup North America Presented by Guinness Beer, internationalchampionscup.com, 29 aprile 2015. URL consultato il 28 luglio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio