Innesto a baionetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Innesto a baionetta di un connettore elettrico
Prima e dopo l'inserzione

Per innesto a baionetta si intende un particolare modo di fissare in fotografia la lente fotografica al corpo macchina di una macchina fotografica e in elettrotecnica e elettronica anche un tipo di connessione tra connettori elettrici.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Questo tipo di sistema di fissaggio è stato inventato nel '600 ed introdotto per la prima volta dall'esercito francese, proprio per montare dei pugnali in cima alle armi da fuoco, da qui il nome "a baionetta". Ma la prima documentazione storica risale a Al-Jazari nel XIII secolo, per il montaggio delle candele sui supporti appositi.[1]

In fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Si differenzia dal metodo precedente, quello a vite, per una maggior facilità e velocità nel montare e smontare l'obiettivo, grazie alla presenza di lamelle sul corpo macchina che vanno ad incastrarsi sul cilindro della lente.

In elettrotecnica/elettronica[modifica | modifica wikitesto]

Barilotto di raccordo femmina-femmina

Un esempio è il connettore BNC, è un tipo di connettore elettrico unipolare usato per l'intestazione di cavi coassiali. Il nome del connettore è la sigla di Bayonet Neill Concelman, dal nome dei due inventori Paul Neill e Carl Concelman progettisti della statunitense Amphenol, e dal sistema utilizzato per l'innesto, definito innesto a baionetta.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]