Informatica umanistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'informatica umanistica, in inglese Humanities Computing o Digital Humanities, è un campo di studi, ricerca, insegnamento che nasce dall'unione di discipline umanistiche e informatiche. Comprende ricerca, analisi e divulgazione della conoscenza attraverso il computer e altri tipi di elaboratori. Oltre ad avere una solida formazione umanistica, chi studia informatica umanistica sa trattare contenuti culturali con gli strumenti informatici appropriati.

Dato il carattere di interdisciplinarità dell'informatica umanistica, fra gli esperti del settore sono compresi ricercatori e docenti delle discipline umanistiche (storia, filosofia, letteratura, arte) e di linguistica computazionale, specialisti e studiosi di editoria elettronica, produzione multimediale, grafica e analisi di dati.

Obiettivi[modifica | modifica wikitesto]

L'obiettivo di molti ricercatori nell'informatica umanistica è quello di integrare la tecnologia nelle proprie attività didattiche e di ricerca.

Molti ricercatori concordano con gli argomenti di Roberto Busa: il primo effetto dell'informatica non sarebbe quello di velocizzare la ricerca nel settore umanistico, ma quello di fornire nuovi approcci e nuovi paradigmi per affrontare gli storici problemi negli studi umanistici. Un altro effetto è aiutare la ricerca sintattica e sintagmatica della lingua italiana in aiuto ad aziende attente all'uso della lingua italiana.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2008122106 · GND (DE1038714850