Informatica medica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'informatica medica è una branca dell'informatica che ne utilizza la teoria e le tecnologie nello specifico campo applicativo della Medicina, in modalità altamente interdisciplinare.

Temi trattati[modifica | modifica sorgente]

L'informatica medica si occupa di:

  • metodi ed architetture per i sistemi informativi sanitari, con particolare attenzione alla cartella clinica elettronica;
  • ragionamento clinico dal punto di vista metodologico, e sistemi di supporto alla decisione in ambito clinico;
  • sistemi terminologici e classificazioni (come la Classificazione ICD);
  • sistemi basati sui protocolli;
  • elaborazione ed analisi di biosegnali e bioimmagini;
  • utilizzo del Web per la Sanità (per esempio, qualità delle informazioni mediche su Web).

Tradizionalmente si riconducono all'informatica medica anche le problematiche proprie della telemedicina, includendo anche le questioni relative agli standard di comunicazione (per esempio DICOM ed HL7).

Flussi Informativi[modifica | modifica sorgente]

L'obiettivo principale dell'informatica medica è la gestione informatica dei flussi informativi e operativi che vengono prodotti nelle attività di tipo sanitario. Tali flussi sono schematizzabili in: raccolta, elaborazione, comunicazione, documentazione, pianificazione, divulgazione e gestione della qualità.

Nell'ambito della prestazione del servizio sanitario, le operazioni sono invece schematizzabili come appartenenti ad una delle seguenti categorie: registrazione dell'utente (check in), prenotazione, visita (clinical encounter), informazione al paziente, fatturazione e dimissione (check out).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]