Infisso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la voce relativa a finestre, porte ecc., vedi infisso (architettura).

Un infisso è un elemento linguistico di formazione delle parole che, a differenza del suffisso, dell'interfisso e del prefisso, non viene aggiunto alla radice della parola, ma inserito all'interno della radice stessa.

Esempi:

  • latino: l'infisso del presente n in una certa classe di verbi come vi-n-c-ere, cfr. perfetto vic-i
  • greco: il tema dell'aoristo λαβ- si differenzia dal presente λαμβάνω (prendere).
  • inglese: bloody, blooming o fucking possono essere inseriti come infissi all'interno di una parola: abso-bloomin'-lutely (da My Fair Lady), fan-fucking-tastic
  • sanscrito: "io strido" yunájmi (1. persona singolare presente) dalla radice yuj- (-na- contraddistinge un'azione al presente)
  • turco: "io vengo" geliyorum, „non vengo“ gelmiyorum con infisso negativo -m-
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica