IndyCar Series 2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
IndyCar Series 2018
Edizione nº 37 del American Championship car racing
Dati generali
Inizio11 marzo
Termine16 settembre
Prove17
Titoli in palio
PilotiScott Dixon
CostruttoriHonda
Rookie dell'annoRobert Wickens
Altre edizioni
Precedente - Successiva

Il 2018 Verizon IndyCar Series è la 23ª stagione della Verizon IndyCar Series e la 97ª stagione ufficiale del campionato Campionato americano auto da corsa.

Aggiornamenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 20 ottobre 2017 è stato annunciato che il gigante americano delle comunicazione Verizon interromperà la sponsorizzazione del campionato IndyCar Series dopo la stagione 2018. La partnership Verizon - Team Penske continuerà comunque oltre il 2018.[1]
  • La società americana PFC, dal 2018, sarà il nuovo fornitore dei freni.[2]

Modifiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutte le macchine della serie IndyCar presenteranno una carrozzeria universale completamente nuova, ispirata alla carrozzeria CART degli anni '90 e 2000, ma conservano ancora la base Dallara DW12. Per la prima volta dalle 1996 IRL e 2007 Champ Car rispettivamente, le auto avranno un roll roll senza airbox.[3][4][5]

Piloti e team[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti team e piloti sono stati confermati per competere nella stagione 2018 IndyCar Series. Tutti i team utilizzano il telaio Dallara DW12 e pneumatici Firestone.

Team Motore No. Piloti Round
A. J. Foyt Enterprises Chevrolet 4 Brasile Matheus Leist[6]  R  All
14 Brasile Tony Kanaan[7] All
Foyt with Byrd / Hollinger / Belardi Chevrolet 33 Australia James Davison[8] 6
Andretti Autosport Honda[9] 25 Regno Unito Stefan Wilson[10]  R  6
26 Stati Uniti Zach Veach[11]  R  All
27 Stati Uniti Alexander Rossi[12] All
28 Stati Uniti Ryan Hunter-Reay[13] All
29 Colombia Carlos Muñoz[14] 6
Andretti Herta Autosport con Curb-Agajanian 98 Stati Uniti Marco Andretti[12] All
Carlin Chevrolet 23 Stati Uniti Charlie Kimball[15] All
59 Regno Unito Max Chilton[15] All
Chip Ganassi Racing Honda 9 Nuova Zelanda Scott Dixon[16] All
10 Emirati Arabi Uniti Ed Jones[17] All
Dale Coyne Racing Honda 19 Canada Zachary Claman DeMelo[18]  R  1, 3–6, 9–12
Brasile Pietro Fittipaldi[18]  R  2, 13–17
Stati Uniti Santino Ferrucci[19]  R  7–8
39 16–17
63 Regno Unito Pippa Mann[20] 6
Dale Coyne Racing con Thom Burns Racing 17 Stati Uniti Conor Daly[21] 6
Dale Coyne Racing con Vasser-Sullivan 18 Francia Sébastien Bourdais[22] All
Dreyer & Reinbold Racing Chevrolet[23] 24 Stati Uniti Sage Karam[24] 6
66 Stati Uniti J. R. Hildebrand[25][26] 6
Ed Carpenter Racing Chevrolet 13 Stati Uniti Danica Patrick[27][28] 6
20 Regno Unito Jordan King[29]  R  1, 3–5, 7–8, 10, 12–13, 16–17
Stati Uniti Ed Carpenter 2, 6, 9, 11, 14–15
21 Stati Uniti Spencer Pigot[30] All
Harding Racing Chevrolet 8 Messico Patricio O'Ward[31]  R  17
88 Colombia Gabby Chaves[32] 1–11, 15–16
Stati Uniti Conor Daly[33] 12–14
Stati Uniti Colton Herta[31]  R  17
Juncos Racing Chevrolet 32 Austria René Binder[34]  R  1, 4, 7, 8, 12–13
Stati Uniti Kyle Kaiser[35]  R  2–3, 5–6
Messico Alfonso Celis Jr.[36]  R  10, 16
Michael Shank Racing con Schmidt Peterson Honda 60 Regno Unito Jack Harvey[37]  R  1
Meyer Shank Racing con Schmidt Peterson 3, 6, 13, 16–17
Rahal Letterman Lanigan Racing Honda 15 Stati Uniti Graham Rahal[38] All
30 Giappone Takuma Satō[39] All
Schmidt Peterson Motorsports Honda[40] 5 Canada James Hinchcliffe[41] All
6 Canada Robert Wickens[41]  R  1–14
Colombia Carlos Muñoz[42] 16–17
SPM / AFS Racing 7 Regno Unito Jay Howard[43] 6
Scuderia Corsa con RLL Honda 64 Spagna Oriol Servià 6
Team Penske Chevrolet[40] 1 Stati Uniti Josef Newgarden[44][45] All
3 Brasile Hélio Castroneves[46] 5–6
12 Australia Will Power[44] All
22 Francia Simon Pagenaud[44] All

     Rookie

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Rd. Data Gara Circuito Città
1 11 marzo Firestone Grand Prix of St. Petersburg  R  Streets of St. Petersburg St. Petersburg, Florida
2 7 aprile Desert Diamond West Valley Phoenix Grand Prix  O  ISM Raceway Avondale (Arizona)
3 15 aprile Toyota Grand Prix of Long Beach  R  Streets of Long Beach Long Beach (California)
4 22 aprile Honda Indy Grand Prix of Alabama  R  Barber Motorsports Park Leeds (Alabama)
5 12 maggio IndyCar Grand Prix  R  Indianapolis Motor Speedway Road Course Speedway (Indiana)
6 27 maggio 102nd Indianapolis 500 Presented by PennGrade Motor Oil  O  Indianapolis Motor Speedway Speedway (Indiana)
7 2 giugno Chevrolet Detroit Grand Prix Presented by Lear Corporation  R  Belle Isle Park Detroit, Michigan
8 3 giugno
9 9 giugno DXC Technology 600  O  Texas Motor Speedway Fort Worth (Texas)
10 24 giugno Kohler Grand Prix  R  Road America Elkhart Lake (Wisconsin)
11 8 luglio Iowa Corn 300  O  Iowa Speedway Newton (Iowa)
12 15 luglio Honda Indy Toronto  R  Exhibition Place Toronto, Ontario
13 29 luglio Honda Indy 200 at Mid-Ohio  R  Mid-Ohio Sports Car Course Lexington (Ohio)
14 19 agosto ABC Supply 500  O  Pocono Raceway Long Pond (Pennsylvania)
15 25 agosto Bommarito Automotive Group 500 Presented by Valvoline  O  Gateway Motorsports Park Madison (Illinois)
16 2 settembre Grand Prix of Portland  R  Portland International Raceway Portland (Oregon)
17 16 settembre Grand Prix of Sonoma  R  Sonoma Raceway Sonoma (California)

     Ovale/Speedway

     Circuito cittadino/su strada

Risultati della stagione[modifica | modifica wikitesto]

Risultati delle gare[modifica | modifica wikitesto]

Round Gara Pole position Giro più veloce Più giri condotti Vincitori Report
Piloti Squadra Costruttore
1 St. Petersburg Canada Robert Wickens Stati Uniti Alexander Rossi Canada Robert Wickens Francia Sébastien Bourdais Dale Coyne Racing with Vasser-Sullivan Honda Report
2 Phoenix Francia Sébastien Bourdais Francia Sébastien Bourdais Australia Will Power Stati Uniti Josef Newgarden Team Penske Chevrolet Report
3 Long Beach Stati Uniti Alexander Rossi Stati Uniti Josef Newgarden Stati Uniti Alexander Rossi Stati Uniti Alexander Rossi Andretti Autosport Honda Report
4 Birmingham Stati Uniti Josef Newgarden Canada Zachary Claman DeMelo Stati Uniti Josef Newgarden Stati Uniti Josef Newgarden Team Penske Chevrolet Report
5 Indianapolis GP Australia Will Power Nuova Zelanda Scott Dixon Australia Will Power Australia Will Power Team Penske Chevrolet Report
6 Indianapolis 500 Stati Uniti Ed Carpenter Brasile Hélio Castroneves Stati Uniti Ed Carpenter Australia Will Power Team Penske Chevrolet Report
7 Detroit 1 Stati Uniti Marco Andretti Stati Uniti Ryan Hunter-Reay Nuova Zelanda Scott Dixon Nuova Zelanda Scott Dixon Chip Ganassi Racing Honda Report
8 Detroit 2 Stati Uniti Alexander Rossi Stati Uniti Ryan Hunter-Reay Stati Uniti Alexander Rossi Stati Uniti Ryan Hunter-Reay Andretti Autosport Honda
9 Texas Stati Uniti Josef Newgarden Stati Uniti Josef Newgarden Nuova Zelanda Scott Dixon Nuova Zelanda Scott Dixon Chip Ganassi Racing Honda Report
10 Road America Stati Uniti Josef Newgarden Stati Uniti Zach Veach Stati Uniti Josef Newgarden Stati Uniti Josef Newgarden Team Penske Chevrolet Report
11 Iowa Australia Will Power Australia Will Power Stati Uniti Josef Newgarden Canada James Hinchcliffe Schmidt Peterson Motorsport Honda Report
12 Toronto Stati Uniti Josef Newgarden Australia Will Power Nuova Zelanda Scott Dixon Nuova Zelanda Scott Dixon Chip Ganassi Racing Honda Report
13 Mid-Ohio Stati Uniti Alexander Rossi Nuova Zelanda Scott Dixon Stati Uniti Alexander Rossi Stati Uniti Alexander Rossi Andretti Autosport Honda Report
14 Pocono Australia Will Power Francia Sébastien Bourdais Stati Uniti Alexander Rossi Stati Uniti Alexander Rossi Andretti Autosport Honda Report
15 Gateway Nuova Zelanda Scott Dixon Australia Will Power Nuova Zelanda Scott Dixon Australia Will Power Team Penske Chevrolet Report
16 Portland Australia Will Power Colombia Carlos Muñoz Stati Uniti Alexander Rossi Giappone Takuma Sato Rahal Letterman Racing Honda Report
17 Sonoma Stati Uniti Ryan Hunter-Reay Nuova Zelanda Scott Dixon Stati Uniti Ryan Hunter-Reay Stati Uniti Ryan Hunter-Reay Andretti Autosport Honda Report

Sistema di punteggio[modifica | modifica wikitesto]

Risultato 10º 11º 12º 13º 14º 15º 16º 17º 18º 19º 20º 21º 22º 23º 24º 25º+ Almeno un giro in testa Più giri in testa Pole Position
Punti 50 40 35 32 30 28 26 24 22 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 1 2 1
  • Saranno assegnati punti doppi a due gare nel 2018: 500 Miglia di Indianapolis e il finale di stagione al Sonoma Raceway.[47]
  • Una sostituzione del motore comporterà la perdita di 10 punti nella classifica piloti e nella classifica costruttori.
  • Per le qualifiche della 500 Miglia di Indianapolis verranno assegnati punti per la classifica costruttori e per la classifica piloti in base ai risultati delle qualifiche finali come segue: Il costruttore e il pilota più veloce in qualifica (pole sitter) riceverà 9 punti, il secondo più veloce riceverà 8 punti e i punti assegnati diminuiranno di un punto fino al nono più veloce (1 punto).

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos Driver STP PHX LBH ALA IGP INDY DET TEX ROA IOW TOR MDO POC GAT POR SNM Pts
1 Nuova Zelanda Scott Dixon 6 4 11 6 2 39 1* 4 1* 3 12 1* 5 3 3*c 5 2 678
2 Stati Uniti Alexander Rossi 3 3 1* 11 5 4 3 12* 3 16 9 8 1* 1* 2 8* 7 621
3 Australia Will Power 10 22* 2 21 1* 13 7 2 18 23 6 18 3 2 1 21 3 582
4 Stati Uniti Ryan Hunter-Reay 5 5 20 2 18 5 2 1 5 2 19 16 7 18 20 2 1* 566
5 Stati Uniti Josef Newgarden 7 1 7 1* 11 84 9 15 13 1* 4* 9 4 5 7 10 8 560
6 Francia Simon Pagenaud 13 10 24 9 8 62 17 10 2 7 8 2 8 8 4 6 4 492
7 Francia Sébastien Bourdais 1 13 13 5 4 285 13 21 8 13 11 19 6 4 21 3 6 425
8 Stati Uniti Graham Rahal 2 9 5 7 9 10 23 5 6 6 7 21 9 14 10 23 23 392
9 Stati Uniti Marco Andretti 9 12 6 10 13 12 4 9 14 11 16 10 11 7 14 25 5 392
10 Canada James Hinchcliffe 4 6 9 3 7 DNQ 11 16 4 10 1 4 14 20 15 22 15 391
11 Canada Robert Wickens  RY  18* 2 22 4 3 9 8 6 19 5 5 3 2 19 391
12 Giappone Takuma Satō 12 11 21 8 10 32 5 17 7 4 3 22 17 21 9 1 25 351
13 Emirati Arabi Uniti Ed Jones 8 20 3 20 22 31 6 3 9 9 13 12 15 12 8 24 10 343
14 Stati Uniti Spencer Pigot 15 14 15 15 15 206 10 23 11 8 2 20 13 16 6 4 24 325
15 Stati Uniti Zach Veach  R  16 16 4 13 23 23 12 13 16 22 20 7 10 6 5 19 14 313
16 Brasile Tony Kanaan 11 8 8 18 14 25 14 7 21 14 17 6 18 17 13 11 12 312
17 Stati Uniti Charlie Kimball 20 17 10 23 20 18 19 8 10 18 14 5 16 9 19 7 22 287
18 Brasile Matheus Leist  R  24 19 14 12 21 13 15 14 22 15 22 15 19 11 16 14 19 253
19 Regno Unito Max Chilton 19 18 17 22 16 22 20 11 12 17 15 23 24 13 17 18 21 223
20 Stati Uniti Ed Carpenter 7 2*1 20 10 10 12 187
21 Colombia Gabby Chaves 14 15 19 17 17 14 18 19 15 19 21 18 13 187
22 Regno Unito Jordan King  R  21 18 14 24 16 18 12 11 12 15 13 175
23 Canada Zachary Claman DeMelo  R  17 23 19 12 19 17 21 18 14 122
24 Regno Unito Jack Harvey  R  23 12 16 20 16 17 103
25 Colombia Carlos Muñoz 7 12 18 95
26 Brasile Pietro Fittipaldi  R  23 23 22 11 9 16 91
27 Stati Uniti Santino Ferrucci  R  22 20 20 11 66
28 Austria René Binder  R  22 16 21 22 17 21 61
29 Stati Uniti Conor Daly 21 13 22 15 58
30 Stati Uniti Kyle Kaiser  R  21 16 19 29 45
31 Messico Patricio O'Ward  R  9 44
32 Brasile Hélio Castroneves 6 278 40
33 Stati Uniti J. R. Hildebrand 11 38
34 Regno Unito Stefan Wilson  R  15 31
35 Spagna Oriol Servià 17 27
36 Messico Alfonso Celis Jr.  R  20 17 23
37 Stati Uniti Colton Herta  R  20 20
38 Stati Uniti Danica Patrick 307 13
39 Regno Unito Jay Howard 24 12
40 Stati Uniti Sage Karam 26 10
41 Australia James Davison 33 10
Regno Unito Pippa Mann DNQ 0
Pos Driver STP PHX LBH ALA IMS INDY DET TEX ROA IOW TOR MDO POC GAT POR SNM Pts
Colore Risultati
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde 4º e 5º posto
Celeste 6º-10º posto
Blu Finita (Fuori dalla Top 10)
Viola Non finita
Rosso Non qualificato
(DNQ)
Marrone Ritirato
(Wth)
Nero Squalificato
(DSQ)
Bianco1 Non partito
(DNS)
Bianco2 Gara cancellata
(C)
Vuoto Non partecipa
Legenda
Grassetto Pole position
(1 punto; tranne Indy)
Corsivo Giro più veloce
* Più giri in testa
(2 punti)
DNS Qualsiasi pilota che si qualifica ma non parte (DNS),

guadagna la metà dei punti.

1-9 Risultati della 500 Miglia di Indianapolis

"Fast 9",
con punti attribuiti come segue :
9 punti al primo,
8 punti al secondo
e così via sino a
1 punto al nono.

c Qualifiche cancellate, nessun punto bonus.
 RY  Rookie dell'anno
 R  Rookie
  • Viene assegnato un punto a ogni pilota che comanda almeno un giro. Due punti addizionali vengono assegnati al pilota che ha il maggior numero di giri in prima posizione.
  • In tutte le gare, eccetto la 500 Miglia di Indianapolis, il pilota che si qualifica in pole position guadagna un punto.
  • Nelle gare con più corse, viene assegnato un punto per la pole position di entrambe le gare.[48]
  • Il cambio del motore prima che questo abbia percorso la distanza richiesta comporta la perdita di 10 punti. Nota: la distanza viene calcolata sulla distanza totale percorsa dall'automobile con quel motore, indipendentemente dal pilota al volante.
  • I pareggi vengono risolti in base alle vittorie, secondi posti, terzi posti, ecc. infine per il numero di pole position e posizioni in classifica.

Classifica costruttori motori[modifica | modifica wikitesto]

PosCostruttoreSTPPHXLBHALAIMSINDYDETTEXROAIOWTORMDOPOCGATPORSNMPts
1Honda12122311121111211 1467
23333423333323322
96*7691*76756796*91*90*7590*90*96*90*77* 95* 96*
2Chevrolet712111722122321 4 31203
1077962971074545464
4681*6677*84*98*48666182*7371677187 61 67
  • Tutti i punti validi per la classifica costruttori possono essere guadagnati solo dai partecipanti alla stagione completa.
  • Il costruttore che guadagna più punti in ogni gara è segnato con un asterisco (*)
  • I punti per il campionato costruttori di motori saranno assegnati ai primi due classificati in gara per ciascun produttore utilizzando lo stesso schema di punteggio utilizzato per la classifica piloti.[49]
  • I primi due classificati al traguardo di ogni costruttore ottengono punti per il loro rispettivo costruttore. Il costruttore che vince ogni gara riceverà cinque (5) punti aggiuntivi ed è segnato in grassetto.
  • In tutte le gare eccetto la 500 Miglia di Indianapolis il costruttore che si qualifica in pole guadagna un (1) punto. Alla 500 Miglia di Indianapolis chi ottiene il giro più veloce al sabato guadagna un (1) punto, mentre per la pole position di domenica guadagna due (2) punti. Il costruttore in pole position è segnato con il corsivo.
  • Ulteriori punti bonus sono disponibili per i costruttori un che oltrepassa la soglia di 2.000 miglia durante la 500 Miglia di Indianapolis. Il costruttore guadagna punti bonus pari alla posizione finale di quel motore in gara.
  • Un pareggio è risolto dal maggior numero di secondi posti, seguito dal maggior numero di terzi posti, ecc.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ David Malsher, Verizon to quit as IndyCar title sponsor, remain with Penske, su Motorsport.com, Motorsport Network, 20 ottobre 2017. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  2. ^ David Malsher, How PFC stepped up braking performance for 2018 IndyCar, su Motorsport.com, Motorsport Network, 20 ottobre 2017. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  3. ^ David Malsher, 2018 IndyCar aerokit concepts unveiled, su Motorsport.com, Motorsport Network, 12 gennaio 2017. URL consultato il 12 gennaio 2017.
  4. ^ 2018 IndyCar aerokit concepts unveiled, su IndyCar.com, IndyCar.com, 24 luglio 2017. URL consultato il 24 luglio 2017.
  5. ^ IndyCar, su formulapassion.it, Pubblicato il 17 gennaio 2018 ore 18:30.
  6. ^ http://motorsports.nbcsports.com/2017/11/16/matheus-leist-confirmed-for-indycar-graduation-with-foyt/
  7. ^ Jim Ayello, 2 of the biggest names in IndyCar team up as Tony Kanaan joins A.J. Foyt Racing, su indystar.com, The Indianapolis Star, 5 ottobre 2017. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  8. ^ Foyt to partner with Byrd-Hollinger-Belardi to field James Davison in the 102nd Running of the Indianapolis 500, su foytracing.com, 13 aprile 2018. URL consultato il 9 settembre 2018.
  9. ^ Robin Miller e Marshall Pruett, Andretti, Rossi staying with Honda, su Racer.com, Racer Media & Marketing, Inc., 28 agosto 2017. URL consultato il 28 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2017).
  10. ^ Jim Ayello, Stefan Wilson officially joins Andretti Autosport for 2018 Indy 500, su indystar.com, The Indianapolis Star, 4 ottobre 2017. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  11. ^ David Malsher, Zach Veach signs with Andretti Autosport through 2020, su Motorsport.com, Motorsport Network, 11 settembre 2017. URL consultato l'11 settembre 2017.
  12. ^ a b Luke Smith, Marco Andretti Confirmed in No. 98 Andretti-Herta IndyCar Entry, su motorsports.nbcsports.com, NBC Sports, 6 dicembre 2017. URL consultato il 6 dicembre 2017.
  13. ^ David Malsher, Andretti Autosport re-signs Ryan Hunter-Reay, DHL, su Motorsport.com, Sonoma (California), Motorsport Network, 18 settembre 2016. URL consultato il 18 settembre 2016.
  14. ^ https://www.andrettiautosport.com/news/carlos-munoz-completes-andretti-autosport-indy-500-lineup
  15. ^ a b Tom Errington, Carlin enters IndyCar with two-car team for Kimball, Chilton, su Motorsport.com, Motorsport Network, 12 dicembre 2017. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  16. ^ Robin Miller, MILLER: 2018's most wanted, su Racer.com, Racer Media & Marketing, Inc., 18 luglio 2017. URL consultato il 18 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2017).
  17. ^ Chip Ganassi Racing Signs Ed Jones for its Verizon IndyCar Series Program, su chipganassiracing.com, 25 ottobre 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  18. ^ a b (EN) Fittipaldi confirms seven-race deal with Dale Coyne Racing, in Motorsport. URL consultato il 6 febbraio 2018.
  19. ^ American Santino Ferrucci to race Paysafe car in Detroit, su dalecoyneracing.com, 18 maggio 2018. URL consultato il 10 settembre 2018.
  20. ^ (EN) Dale Coyne poised to announce Claman DeMelo, Fittipaldi co-drivers of No. 19 car, in IndyStar. URL consultato il 6 febbraio 2018.
  21. ^ David Malsher, Daly rejoins Coyne for Indy 500 with Thom Burns Racing and USAF, su Motorsport.com, Motorsport Network, 6 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  22. ^ Matt Weaver, Dale Coyne, Sébastien Bourdais already planning 2018 championship run, in Autoweek, Crain Communications, 28 giugno 2017. URL consultato il 28 giugno 2017.
  23. ^ WIXFilters, We're excited to support @DRRIndyCar driver, @SageKaram at the 102nd #Indy500! The young racer will drive the No. 24 DRR @TeamChevy Dallara. Looking forward to a great year. #WIXIndy 🔥 (Tweet), su twitter.com, 1º March 2018.
  24. ^ David Malsher, Karam confirmed at Dreyer & Reinbold for Indy 500, su Motorsport.com, Motorsport Network, 28 febbraio 2018. URL consultato il 28 febbraio 2018.
  25. ^ Bruce Martin, Speculation grows on who Patrick will drive for at 2018 Indy 500.
  26. ^ Tom Errington, Hildebrand lands second Dreyer & Reinbold Indy 500 seat, su motorsport.com, 12 aprile 2018. URL consultato il 9 settembre 2018.
  27. ^ (EN) Danica Patrick to race final Indy 500 with Ed Carpenter Racing, in Motorsport.com. URL consultato il 14 febbraio 2018.
  28. ^ Copia archiviata, su racing.ap.org. URL consultato il 20 marzo 2018 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2018).
  29. ^ Luke Smith, "Jordan King joins Ed Carpenter Racing for part-season IndyCar campaign", su Crash.net, 4 gennaio 2018. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  30. ^ Brie Rentz, Ed Carpenter Racing elevates Spencer Pigot to full-time for 2018 IndyCar season, su edcarpenterracing.com, Ed Carpenter Racing, 13 settembre 2017. URL consultato il 13 settembre 2017.
  31. ^ a b Robin Miller, Harding to field O'Ward, Herta at Sonoma, su racer.com, 2 settembre 2018. URL consultato il 9 settembre 2018.
  32. ^ Marshall Pruett, Harding confirms full 2018 IndyCar season with Chaves, su Racer.com, Racer Media & Marketing, Inc., 12 gennaio 2018. URL consultato il 12 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2018).
  33. ^ Robin Miller, Daly to replace Chaves in Toronto as Harding shakes up lineup, su racer.com, 10 luglio 2018. URL consultato il 9 settembre 2018.
  34. ^ Austrian Rene Binder joins Juncos Racing for partial Verizon IndyCar season, su juncosracing.com, 5 gennaio 2018. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  35. ^ KAISER, JUNCOS RACING REVEAL FOUR-RACE VERIZON INDYCAR SERIES PLAN FOR 2018, su IndyCar.com, 19 ottobre 2017. URL consultato il 19 ottobre 2017.
  36. ^ Alfonso Celis Jr. Advances to the Verizon IndyCar Series with Juncos Racing, su juncosracing.com, 10 maggio 2018. URL consultato il 9 settembre 2018.
  37. ^ http://www.indycar.com/News/2017/12/12-08-Harvey-Shank-Schmidt-announcement/
  38. ^ David Malsher, Graham Rahal on why his season has been both brilliant and brutal, su Motorsport.com, Motorsport Network, 29 giugno 2017. URL consultato il 29 giugno 2017.
  39. ^ Marian Mihai, 2017 Indy 500 Champion Takuma Sato Returns to RLL, su rahal.com, Rahal, 20 settembre 2017. URL consultato il 20 settembre 2017.
  40. ^ a b Marshall Pruett, Penske, SPM to lead 2018 bodykit development, su Racer.com, Racer Media & Marketing, Inc., 13 luglio 2017. URL consultato il 13 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  41. ^ a b David Malsher, Schmidt Peterson confirms Wickens to partner Hinchcliffe in IndyCar, su Motorsport.com, Motorsport Network, 18 ottobre 2017. URL consultato il 18 ottobre 2017.
  42. ^ IndyCar Series, Munoz Replacing Injured Wickens for Final Two 2018 Races, su indycar.com, 29 agosto 2018. URL consultato il 9 settembre 2018.
  43. ^ Jim Ayello, Jay Howard tabbed to pilot Schmidt Peterson Motorsports' third entry at Indy 500, su indystar.com.
  44. ^ a b c Marshall Pruett, New chapter likely for Castroneves with Honda DPi, su Racer.com, Newton (Iowa), Racer Media & Marketing, Inc., 8 luglio 2017. URL consultato l'8 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2017).
  45. ^ http://motorsports.nbcsports.com/2017/11/01/josef-newgarden-to-run-champions-no-1-in-2018/
  46. ^ Motor racing: Castroneves moves to sports cars, Indy 500 still in plans, su reuters.com, Reuters, 5 ottobre 2017. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  47. ^ Verizon IndyCar Series Championship Points, su indycar.com. URL consultato il 10 settembre 2018.
  48. ^ 2017 IndyCar Series rulebook (PDF)[collegamento interrotto], Verizon IndyCar Series, p. 149. URL consultato il 4 giugno 2017.
  49. ^ Engine Manufacturer Championship, su indycar.com. URL consultato il 10 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo