Industria dello spettacolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L’industria dello spettacolo (detta anche in inglese Show business, talvolta abbreviata in show biz o in forma contratta showbiz),[1] è il termine utilizzato per indicare tutte le attività industriali e commerciali connesse al mondo dello spettacolo e da esse direttamente e indirettamente dipendenti.[1] Nell'ambito del business (che include managers, agenti, produttori e distributori), il termine si applica agli elementi creativi (inclusi artisti, performer, scrittori, musicisti e tecnici) ed è entrato in uso nel XX secolo, sebbene il termine sia stato usato nella stampa dal 1850 in poi.[2][3][4] Dalla fine dell'Ottocento, acquisì un valore particolare se associato all'era del varietà nel significato che ancora oggi è in uso. La moderna industria dello spettacolo è associata anche all'industria della moda (creare tendenze e mode) nonché l'ambito della proprietà intellettuale e dei suoi diritti.[5]

Settori industriali e compagnie[modifica | modifica wikitesto]

Il settore dell'intrattenimento è suddiviso in più settori:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Oxford English Dictionary 2nd Ed. (1989)
  2. ^ Il termine è utilizzato per descrivere ogni aspetto dell'insutria dello spettacolo, con lo "spettacolo" inteso come forma di intrattenimento ed il "business" inteso come il lavoro svolto dietro le quinte per permettere la realizzazione di un evento
  3. ^ Slanguage Dictionary, in Variety. URL consultato il 20 dicembre 2015.
  4. ^ T. Ford (1850) Peep behind Curtain vii. 26 (cited by the OED)
  5. ^ https://learcenter.org/pdf/RTSSinnreichGluck.pdf

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4181145-8 · NDL (ENJA00562286