Indosaurus matleyi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Indosaurus
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Indosaurus matleyi mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Ceratosauria
Superfamiglia Abelisauroidea
Genere Indosaurus
Specie I. matleyi

L'indosauro (Indosuchus matleyi) è un dinosauro carnivoro appartenente agli abelisauri. Visse nel Cretaceo superiore (Maastrichtiano, circa 70 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in India. L'identità è dubbia.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Questo dinosauro è conosciuto grazie ai resti fossili di alcune parti di cranio, tra cui una scatola cranica dalla struttura massiccia. Descritto per la prima volta nel 1933 da Huene e Matley, Indosaurus è stato interpretato inizialmente come un dinosauro affine ad Allosaurus. Con la scoperta e il riconoscimento, nel corso degli anni '80, di una linea di predatori tipici dei continenti meridionali (gli abelisauri), i resti cranici provenienti dall'India sono stati riconsiderati: Indosaurus è stato quindi avvicinato a Carnotaurus, un abelisauro molto ben conosciuto sulla base di resti quasi completi. Si è quindi supposto che anche Indosaurus, come Carnotaurus, possedesse un cranio corto e corna sopraorbitali.

Studi più recenti (Novas et al., 2004) non hanno però individuato sufficienti caratteri distintivi da permettere una valutazione a livello generico di questi resti. In particolare, a causa della cattiva conservazione e della frammentarietà, i fossili sono praticamente indistinguibili da quelli di un altro teropode indiano, Indosuchus. Con tutta probabilità Indosaurus era un grosso carnivoro bipede, lungo forse sei metri, dotato di lunghe zampe posteriori e di un cranio massiccio armato di denti ricurvi e seghettati.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Huene, 1932. Die fossile Reptil-Ordnung Saurischia, ihre Entwicklung und Geschichte. Monographien zur Geologie und Palaeontologie. 4(1), viii + 361 pp.
  • Huene and Matley, 1933. The Cretaceous Saurischia and Ornithischia of the central provinces of India. Palaeontologia Indica. 21, 1-74.
  • Novas and Bandyopaphyay, 1999. New approaches on the Cretaceous theropods from India. VII International Symposium on Mesozoic Terrestrial Ecosystems, abstracts.
  • Novas, Agnolin and Bandyopadhyay, 2004. Cretaceous theropods from India: A review of specimens described by Huene and Matley (1933). Rev. Mus. Argentino Cienc. Nat., n.s. 6(1): 67-103.