Indo-Pacifico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Superficie della regione Indo-Pacifica
Suddivisione dell'Indo-Pacifico

L'Indo-Pacifico è una regione biogeografica oceanica che comprende l'oceano Indiano e l'oceano Pacifico. In senso stretto, con tale termine ci si riferisce alle zone tropicali e subtropicali di detti oceani, giugendo fino alle Hawaii e all'Isola di Pasqua ma non fino alle coste americane. In senso lato, vi si comprendono tutti i paesi che affacciano sul Pacifico e sull'oceano Indiano.

Il termine è usato nel mondo accademico per quanto concerne l'oceanografia e, soprattutto, la geopolitica. Gli studi hanno mostrato che il concetto di "Indo-Pacifico" circolava già nella Repubblica di Weimar e che fu largamente usato nel Giappone del periodo interbellico. Gli oceanografi politici tedeschi immaginavano un "Indo-Pacifico" comprendente le anticoloniali India e Cina repubblicana, come eventuali alleati tedeschi, contro l'"Euro-America".[1] A partire dagli anni 2010 il termine "Indo-Pacifico" è stato sempre più spesso adoperato nelle analisi geopolitiche. Correlato a tale concetto si trova anche il Dialogo quadrilaterale di sicurezza, o "Quad", un'alleanza informale tra Australia, Giappone, India e Stati Uniti. È stato ipotizzato che il concetto potrà condurre a un cambiamento nella "mappa mentale" di come il mondo viene concepito in termini geostrategici.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hansong Li, The "Indo-Pacific": Intellectual Origins and International Visions in Global Contexts, in Modern Intellectual History, 4 giugno 2021, pp. 1–27, DOI:10.1017/S1479244321000214.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN237230851 · GND (DE4026762-3