Indian Super League 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Indian Super League 2015
2015 Hero Indian Super League
Competizione Indian Super League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore AIFF
Date 3 ottobre 2015 - 20 dicembre 2015
Luogo India India
Partecipanti 8
Formula girone all'italiana + play-off
Sito Web Indian Super League
Risultati
Vincitore Chennaiyin
(1º titolo)
Secondo Goa
Statistiche
Miglior giocatore Colombia Stiven Mendoza
Miglior marcatore Colombia Stiven Mendoza (13)
Miglior portiere Armenia Apoula Edel
Incontri disputati 61
Gol segnati 186 (3,05 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014 2016 Right arrow.svg

La Indian Super League 2015, chiamata ufficialmente 2015 Hero Indian Super League per ragioni di sponsorizzazione, è stata la seconda edizione di uno dei principali campionati del calcio indiano. La stagione è iniziata il 3 ottobre 2015 e s'è conclusa il 20 dicembre 2015, con la vittoria del Chennaiyin.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il successo della prima edizione della Indian Super League ha avuto il suo effetto in termini di sponsorizzazioni. La nuova lega calcistica indiana, lanciata lo scorso anno grazie a incentivi economici per le franchigie partecipanti e agli ingaggi di vecchie glorie del calcio europeo, è ormai alle porte della sua seconda edizione, con premesse ben maggiori rispetto a quelle della stagione d'esordio. È quanto lasciano intendere i ricavi dalle sponsorizzazioni per la ISL, quasi raddoppiati nel giro di dodici mesi: 13,6 milioni di euro (oltre cento crore) contro i 7,5 dell'anno precedente, grazie anche a nuove partnership e accordi rinnovati al termine della prima stagione. Un boom di sponsorizzazioni legato indubbiamente all'enorme risposta di pubblico ricevuta nella prima edizione del neonato torneo. La regular season è stata infatti seguita da una media di 25.371 spettatori paganti a partita, cifra superiore alla media della Serie A al termine della stagione 2014-15. Per i Kerala Blasters e i campioni uscenti dell'Atlético de Kolkata, inoltre, la media stagionale supera i quarantamila spettatori nelle sfide di regular season. Ennesima conferma delle potenzialità del calcio in un paese come l'India, che ha attratto non solo nuovi sponsor, ma anche l'interesse di società calcistiche europee[1].

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Tre i cambi quest'anno, nel Delhi Dynamos, Harm van Veldhoven se ne va e lascia la panchina al connazionale René Meulensteen, nella panchina dei Kerala Blasters, l'inglese Peter Taylor prende il posto del suo connazionale David James, mentre nella panchina del Pune City un altro inglese, David Platt, prende le redini della squadra al posto dell'italiano Franco Colomba.

Squadre partecipanti e allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti e stadi[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione 2014
Atlético de Kolkata dettagli Calcutta Yuva Bharati Krirangan 3ª Classificata, finalista di play-off contro Kerala Blasters
Vincitrice Indian Super League
Chennaiyin dettagli Chennai Marina Arena 1ª Classificata, semifinalista di play-off.
Delhi Dynamos dettagli Delhi Jawaharlal Nehru Stadium 5ª Classificata.
Goa dettagli Goa Fatorda Stadium 2ª Classificata, semifinalista di play-off.
Kerala Blasters dettagli Kochi Jawaharlal Nehru Stadium (Kochi) 4ª Classificata, finalista di play-off contro l'Atlético de Kolkata
Mumbai City dettagli Mumbai DY Patil Stadium 7ª Classificata.
NorthEast Utd dettagli Guwahati Indira Gandhi Athletic Stadium 8ª Classificata.
Pune City dettagli Pune Balewadi Stadium 6ª Classificata.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Club Allenatore In carica dal Vice-allenatore
Atlético de Kolkata Spagna Antonio López Habas 2014 India Bastob Roy
Chennaiyin Italia Marco Materazzi 12 settembre 2014 India Vivek Nagul
Delhi Dynamos Brasile Roberto Carlos 5 luglio 2015 India Raman Vijayan
Goa Brasile Zico 3 settembre 2014 Brasile Vannucci Fernando
Kerala Blasters Irlanda Terry Phelan 28 Ottobre 2015 Inghilterra Trevor Morgan
Mumbai City Francia Nicolas Anelka 3 luglio 2015 Spagna Oscar Bruzon
NorthEast Utd Venezuela César Farías 1 luglio 2015 Venezuela Guillermo Sánchez
Pune City Inghilterra David Platt 27 maggio 2015 India Renedy Singh

Cambio di allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore in uscita Dal Fino al Allenatore in entrata A partire dal
Kerala Blasters Taylor, Peter Inghilterra Peter Taylor 8 maggio 2015 28 Ottobre 2015 Phelan, Terry Irlanda Terry Phelan 28 Ottobre 2015

Calciatori stranieri[modifica | modifica wikitesto]

Giocatori marquee[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Giocatore marquee
Atlético de Kolkata Portogallo Hélder Postiga
Chennaiyin Brasile Elano
Delhi Dynamos Brasile Roberto Carlos
Goa Brasile Lucio
Kerala Blasters Spagna Carlos Marchena
Mumbai City Francia Nicolas Anelka
NorthEast Utd Portogallo Simão
Pune City Romania Adrian Mutu

Giocatori stranieri[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Giocatore 1 Giocatore 2 Giocatore 3 Giocatore 4 Giocatore 5 Giocatore 6 Giocatore 7 Giocatore 8 Giocatore 9 Giocatore 10 Giocatore 11 Giocatore 12 Giocatore 13
Atlético de Kolkata Canada Iain Hume Botswana Ofentse Nato Spagna Josemi Spagna Borja Fernández Spagna Tiri Spagna Jaime Gavilán Sudafrica Sameehg Doutie Spagna Juan Calatayud Capo Verde Valdo Serbia Dejan Lekić Spagna Jorge Alonso
Chennaiyin Italia Marco Materazzi Brasile Bruno Pelissari Armenia Apoula Edel Etiopia Fikru Tefera Francia Bernard Mendy Brasile Éder Brasile Raphael Augusto Brasile Mailson Italia Manuele Blasi Italia Alessandro Potenza Colombia Stiven Mendoza
Delhi Dynamos Brasile Gustavo Marmentini Paesi Bassi Hans Mulder Brasile Vinicius Ferreira de Souza Norvegia John Arne Riise Brasile Chicão Svezia Anders Svensson Francia Florent Malouda Inghilterra Adil Nabi Spagna Toni Doblas Ghana Richard Gadze Paesi Bassi Serginho Greene
Goa Martinica Grégory Arnolin Brasile Elinton Andrade Brasile Reinaldo Brasile Victor Simões Spagna Jofre Brasile Jonatan Lucca Brasile Léo Moura Scozia Darryl Duffy Brasile Luciano Sabrosa Brasile Rafael Coelho Nigeria Dudu Omagbemi
Kerala Blasters Inghilterra Chris Dagnall Spagna Victor Herrero Forcada Inghilterra Antonio German Inghilterra Sanchez Watt Portogallo João Coimbra Spagna Josué Currais Prieto Inghilterra Peter Ramage Inghilterra Stephen Bywater Brasile Bruno Perone Inghilterra Marcus Williams Brasile Rodrigo Arroz
Mumbai City Irlanda Darren O'Dea Spagna Juan Aguilera Núñez Haiti Sony Norde Rep. Ceca Pavel Čmovš Brasile André Moritz Tunisia Selim Ben Achour Spagna Cristian Bustos Francia Frédéric Piquionne Haiti Frantz Bertin Spagna Aitor Fernández López
NorthEast Utd Portogallo Miguel Garcia Zambia Kondwani Mtonga Francia Cédric Hengbart Argentina Nicolás Vélez Senegal Diomansy Kamara Spagna Bruno Herrero Arias Portogallo Silas Francia Gennaro Bracigliano Ghana Francis Dadzie Costa d'Avorio Boubacar Sanogo Camerun André Bikey Argentina Javier López Senegal Victor Mendy
Pune City Nigeria Kalu Uche Costa Rica Yendrick Ruiz Inghilterra Steve Simonsen Inghilterra Nicky Shorey Costa d'Avorio Didier Zokora Inghilterra James Bailey Turchia Tuncay Şanlı Argentina Diego Colotto Inghilterra Roger Johnson Paesi Bassi Wesley Verhoek

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
India 1. Goa 25 14 7 4 3 27 20 7
2. Atlético de Kolkata 23 14 7 2 5 26 17 9
3. Chennaiyin 22 14 7 1 6 25 15 10
4. Delhi Dynamos 22 14 6 4 4 18 20 -2
5. NorthEast Utd 20 14 6 2 6 18 23 -5
6. Mumbai City 16 14 4 4 6 16 26 -10
7. Pune City 15 14 4 3 7 19 21 -2
8. Kerala Blasters 13 14 3 4 7 22 27 -5

Legenda:

      Ammesse ai Play-off

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Semifinali Finali
                         
   Delhi Dynamos 1 0 1  
 Goa 0 3 3  
   Goa 2 - -
   Chennaiyin 3 - -
 Chennaiyin 3 1 4
   Atlético de Kolkata 0 2 2  

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Campione[modifica | modifica wikitesto]

600px Blu con Bande Bianche.png
Chennaiyin Football Club
1º titolo

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

Legenda:

Colore Significato
rosso sconfitta
bianco pareggio
verde vittoria
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª
 
Atlético de Kolkata 3 4 7 7 7 7 10 10 13 14 17 20 23 23
Chennaiyin 0 0 3 6 6 9 10 10 10 10 13 16 19 22
Delhi Dynamos 0 3 6 9 9 12 13 14 15 18 18 21 22 22
FC Goa 3 4 4 7 10 10 11 14 15 18 18 19 22 25
Kerala Blasters 3 4 4 4 4 4 5 8 8 11 11 12 12 13
Mumbai City 0 1 1 4 7 10 10 11 12 12 12 13 13 16
NorthEast United 0 0 0 3 6 6 7 10 13 13 16 17 17 20
Pune City 3 6 6 9 9 12 13 13 14 15 15 15 15 15

Record[modifica | modifica wikitesto]

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Indian Super League's second edition will be played between September-December 2015: AIFF". india.com. 21 dicembre 2014.
  2. "The new rule would see the franchisees having to spend within the limited budget which would make it a level playing field…". goal.com. 10 marzo 2015.
  3. "Full fixture list of the second edition of the Indian Super League released". goal.com. 29 maggio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]