Indagine sulla parapsicologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Indagine sulla parapsicologia
Indagine sulla parapsicologia.png
PaeseItalia
Anno1978
Generedivulgazione scientifica, documentario, investigativo
Edizioni1
Puntate5
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttorePiero Angela
IdeatorePiero Angela
AutoriPiero Angela
Casa di produzioneRai
Rete televisivaRete 1

Indagine sulla parapsicologia è un programma televisivo in cinque puntate, ideato, realizzato e condotto da Piero Angela e trasmesso su Rete 1 nel 1978.[1][2][3][4] Dalla serie venne poi tratto lo stesso anno un libro, Viaggio nel mondo del paranormale, e ispirò la fondazione del CICAP nel 1989.[5]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Piero Angela

«In questa inchiesta mi sono posto inizialmente una domanda: i fenomeni paranormali esistono oppure no? Se non esistono sarebbe bene saperlo; se invece esistono perché mai non ci sono massicci programmi di ricerca in quella che sarebbe la più grande rivoluzione scientifica dopo Galileo?[1]»

(Piero Angela)

L'inchiesta venne ideata e prodotta in un periodo nel quale l'interesse dell'opinione pubblica per il paranormale era particolarmente acceso e la parapsicologia era considerata una disciplina sul punto di dimostrare la propria credibilità. Il lavoro di indagine e di verifica intrapreso da Angela ne mise in luce la mancanza di riscontri scientifici. Il lavoro di ricerca di Angela durò oltre un anno nel quale egli intervistò personalmente scienziati e ricercatori che si occupavano di parapsicologia come Joseph B. Rhine, Russell Targ, Harold Puthoff, Martin Johnson (direttore del laboratorio di parapsicologia all'Università di Utrecht, in Olanda[6]), Wilhelm Tenhaeff oltre che personalità della scienza critiche sull'argomento come Burrhus Skinner, Isaac Asimov, Paul Kurtz, Charles Edward M. Hansel e, in particolare, James Randi, un celebre prestigiatore che da tempo si dedicava a riconoscere inganni e illusioni dei sedicenti parapsicologi come Uri Geller, noto per riuscire a piegare i cucchiaini, o Ted Serios, che affermava di riuscire a fotografare il proprio pensiero. Randi venne coinvolto nell'inchiesta per spiegare al pubblico, replicandoli, i trucchi di celebri medium lanciando inoltre una sfida mettendo in palio 10.000 dollari per chiunque riuscisse a dimostrare, in condizioni di controllo, una qualunque facoltà paranormale. In un successivo programma di Piero Angela, sempre realizzato insieme a James Randi, decine di sedicenti veggenti, medium, guaritori o altro provarono, invano, a dimostrare le proprie presunte facoltà paranormali.[1]

Nel 1989 l'inchiesta venne ritrasmessa, ampliata a sette puntate, all'interno del programma Il mondo di Quark, con il titolo Indagine critica sulla parapsicologia.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

  • L'inchiesta venne trasmessa la prima volta in seconda serata (intorno alle 22:00), ottenendo circa sei milioni di telespettatori.[1]
  • Gianni Rodari su Paese Sera scrisse: «Si parla di cose lette, sentite dire, osservate altrove o da altri. Nessuno mostra mai niente in diretta... Il giorno in cui la parapsicologia potrà mostrare dei fatti certi e indiscutibili, gli addetti ai lavori avranno diritto di sgridarci se in loro presenza non riusciremo a restare seri. Fino a quel giorno, Piero Angela ha non solo il diritto, ma il dovere addirittura di essere più incredulo di San Tommaso e più galileiano di Galileo».[1]
  • Angela aveva chiesto all’ufficio opinioni della RAI di condurre un'indagine statistica sui telespettatori prima e dopo aver visto la trasmissione al fine di verificare il livello di fiducia del pubblico nei confronti dei fenomeni come la telepatia o l'astrologia. Venne verificato che la credenza nei fenomeni paranormali si era dimezzata. Tempo dopo il sondaggio venne ripetuto una terza volta, verificando che il livello di credenza era tornato ai livelli precedenti la trasmissione.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Ritorna finalmente, su CICAP. URL consultato il 14 agosto 2022.
  2. ^ Negli anni '70 la RAI ha prodotto serie TV d'avanguardia e non ne avevamo idea, su vice.com. URL consultato il 23 febbraio 2021.
  3. ^ Massimo Polidoro, Enigmi e misteri della storia, Edizioni Piemme, 14 agosto 2022, ISBN 978-88-585-0844-2.
  4. ^ Storie della TV, su RAI Ufficio Stampa. URL consultato il 24 marzo 2021.
  5. ^ Dall'indagine sulla parapsicologia alla nascita del CICAP, su CICAP. URL consultato il 23 febbraio 2021.
  6. ^ Siete quattro in famiglia?, su CICAP. URL consultato il 22 marzo 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]