Incubazione (rito)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'incubazione è una pratica magico-religiosa che consiste nel dormire in un'area sacra allo scopo di sperimentare in sogno rivelazioni sul futuro (oniromanzia) oppure di ricevere cure o benedizioni di vario tipo.

Rituali di incubazione si conoscono già in epoca sumerica. Questa pratica richiedeva che un sognatore scendesse in un luogo sacro sotterraneo, dormisse una notte sognando e andasse da un interprete a raccontare il sogno, che di solito rivelava una profezia.

Nell'antica Grecia, l'incubazione veniva praticata dai membri del culto di Asclepio e le offerte votive ritrovate nei suoi centri di culto ad Epidauro, Pergamo e Roma attestano l'efficacia del rito.

L'incubazione venne adottata da certe sette cristiane ed è tuttora in uso in pochi monasteri greci.

In Nordafrica la pratica dell'incubazione, estremamente antica (è segnalata già da Erodoto), è tuttora molto vivace. Essa si pratica soprattutto presso le sepolture dei famigliari o di qualche santo o marabutto. Il termine che la designa più di frequente è asensi (dal verbo ens "passare la notte").

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Camps, "Incubation", in Encyclopédie Berbère, fasc. 24 (2001), pp. 3714-3722
  • M. Virolle-Souibes, "Asensi, «consultation des défunts» (Kabylie)", in Encyclopédie Berbère, fasc. 7 (1989), pp. 957-961