Inchiostro (rivista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Inchiostro
StatoItalia Italia
LinguaItaliano
PeriodicitàQuadrimestrale
GenereRivista letteraria
FormatoMagazine
Fondazione1995
SedeVia Antonio Da Legnago, 23, Verona
EditoreGedi Srl
DirettoreEmanuele Delmiglio
Sito webwww.rivistainchiostro.it/
 

Inchiostro è una rivista letteraria italiana.

Panoramica[modifica | modifica wikitesto]

Fondata il 1º marzo 1995, è una rivista narrativa specificamente riservata agli scrittori esordienti e dilettanti. Pubblica opere scritte da autori non professionisti, inviate in redazione e scelte da un apposito comitato di lettura. Lo spirito per cui Inchiostro è nata è quello di dar voce a quegli autori che, altrimenti, sarebbero costretti al silenzio o all'anonimato per l'impossibilità di pubblicare i propri lavori. Su Inchiostro si pubblica in modo del tutto gratuito.

Dalla fondazione il direttore di Inchiostro è Giampiero Dalle Molle, giornalista professionista.

Dopo l'improvvisa scomparsa del fondatore Giampiero Dalle Molle, avvenuta il 20 aprile 2015, la rivista è oggi portata avanti dalla nuova editrice Gedi - Gruppo editoriale Delmiglio Inchiostro, e diretta da Emanuele Delmiglio.

Redazione[1][modifica | modifica wikitesto]

Attualmente la redazione di "Inchiostro" è così composta:

Direttore - Emanuele Delmiglio

Redattori - Electra Bove, Gioia Tasca, Enrico Rulli

Collaboratori - Simona Cremonini, Sofi Hakobyan, Stefano Giorgianni, Roberta Tosi

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

La rivista è distribuita nelle principali edicole di Milano, Torino, Verona e del centro di Roma; in oltre ottanta librerie in tutta Italia fra cui quelle del circuito Feltrinelli, oltre che per abbonamento.

Le interviste esclusive[modifica | modifica wikitesto]

Hanno esordito con Inchiostro[modifica | modifica wikitesto]

Copertine d'autore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi siamo - Sito Ufficiale di "Inchiostro", su rivistainchiostro.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]