In medio stat virtus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

In medio stat virtus (o anche in medio virtus stat) è una locuzione latina, il cui significato letterale in italiano è: «la virtù sta nel mezzo». La locuzione invita a ricercare l'equilibrio, che si pone sempre tra due estremi, pertanto al di fuori di ogni esagerazione.[1]

Anche nel buddhismo è presente un simile concetto: Il sentiero che conduce alla cessazione della sofferenza si chiama Via di Mezzo, perché evita i due estremi dell’auto-indulgenza e dell’auto-mortificazione, comportamenti eccessivi che non conducono alla pace mentale. Questa via, elaborata nell’Nobile Ottuplice Sentiero, consiste nel coltivare la virtù, la serenità meditativa e la saggezza.[2]

Precedenti[modifica | modifica wikitesto]

L'espressione risale ai filosofi scolastici medievali, anche se già Aristotele nell'Etica Nicomachea ("μέσον τε καὶ ἄριστον"; trad.: il mezzo è la cosa migliore), Orazio nelle Satire ("est modus in rebus"; trad.: c'è una misura nelle cose) e Ovidio nelle Metamorfosi ("medio tutissimus ibis"; trad.: seguendo la via di mezzo, camminerai sicurissimo[1]) avevano espresso un concetto similare.

Citazioni latine simili[modifica | modifica wikitesto]

Cicerone scrive nelle sue Tusculanae:

(LA)

«In omnibus fere rebus mediocritatem esse optumam»

(IT)

«Quasi in tutto la via di mezzo è la migliore»

(Tusculanae disputationes IV, 20, 46)

Invece in Orazio troviamo il seguente verso:

(LA)

«Virtus est medium vitiorum et utrimque reductum»

(IT)

«La virtù è il punto medio fra due difetti, da entrambi equidistante»

(Epistole (Orazio) I, 18, 9)

Variazioni medievali e moderne[modifica | modifica wikitesto]

Nel Medioevo appaiono molte espressioni simili come "In medio sedet inclita virtus" (trad. In mezzo siede l'inclita virtù) e "Virtus in medio constat honesta loco" (trad. L'onesta virtù sta nel mezzo), tratte entrambi dalle opere di Walther.

Anche in italiano esistono proverbi simili, come "La virtù dice la via di mezzo" oppure "La migliore è la via di mezzo".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b L. De Mauri, Flores sententiarum: raccolta di sentenze, proverbi e motti latini di uso quotidiano, a cura di Angelo Paredi e Gabriele Nepi, Hoepli, 1979, ISBN 978-88-203-0992-3.
  2. ^ Uno sguardo al buddhismo: La Via di Mezzo, su saddha.it. URL consultato l'8 marzo 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina