In guerra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
In guerra
In guerra Lindon.png
Una scena del film
Titolo originaleEn guerre
Lingua originalefrancese
Paese di produzioneFrancia
Anno2018
Durata113 min
Rapporto2,39:1
Generedrammatico
RegiaStéphane Brizé
SceneggiaturaStéphane Brizé, Olivier Gorce, Xavier Mathieu
ProduttoreChristophe Rossignon, Philip Boëffard
Produttore esecutivoÈve François-Machuel
Casa di produzioneNord-Ouest Films, France 3 Cinéma
Distribuzione in italianoAcademy Two
FotografiaÉric Dumont
MontaggioAnne Klotz
MusicheBertrand Blessing
ScenografiaValérie Saradjian
CostumiAnne Dunsford
Interpreti e personaggi
  • Vincent Lindon: Laurent Amédéo
  • Jacques Borderie: sig. Borderie
  • Bruno Bourthol: 2º sindacalista SIPI
  • Guillaume Draux: sig. Censier
  • Jean Grosset: Jean Grosset
  • Valérie Lamond: avv.ssa Lamond
  • Olivier Lemaire: 1º sindacalista SIPI
  • Mélanie Rover: Mélanie
  • Sébastien Vamelle: 2º sindacalista CGT
Doppiatori italiani

In guerra (En guerre) è un film del 2018 diretto da Stéphane Brizé.

Seconda parte di una trilogia del regista sul mondo del lavoro, dopo La legge del mercato (2015) e prima di Un autre monde (2021). Come il primo film della trilogia è interpretato da Vincent Lindon ed attori non professionisti che ricoprono ruoli con lavori simili ai loro (ad eccezione dei dirigenti d'azienda).[1][2] Il film si concentra sull'aspetto delle lotte sindacali.

È stato presentato in concorso al 71º Festival di Cannes.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante i pesanti sacrifici finanziari fatti dai dipendenti, la direzione delle aziende Perrin decide di chiudere anzitempo un loro stabilimento da 1100 posti di lavoro che avevano promesso in cambio di proteggere per almeno 5 anni. I dipendenti, guidati dal portavoce Laurent, decidono di combattere contro questa decisione.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono durate 23 giorni, tra ottobre e novembre 2017.[2]

Il personaggio di Laurent è ispirato a Édouard Martin.[3] Il sindacalista Xavier Mathieu, che era apparso ne La legge del mercato, ha collaborato alla stesura della sceneggiatura.[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il regista e il cast alla presentazione del film al Festival di Cannes 2018.

Ppresentato in anteprima il 15 maggio 2018 in concorso alla 71ª edizione del Festival di Cannes, è stato distribuito nelle sale cinematografiche francesi dal giorno seguente.[1][2]

È stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 15 novembre dello stesso anno da Academy Two.[4]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (FR) Agen. Mélanie Rover, star d'un jour à Cannes, in La Dépêche du Midi, 19 maggio 2018. URL consultato il 7 ottobre 2019.
  2. ^ a b c (FR) Thomas Sotinel, Cannes 2018 : « En guerre », dans les tranchées du front social, in Le Monde, 15 maggio 2018. URL consultato il 18 novembre 2020.
  3. ^ a b (FR) SensCritique, Comment passe-t-on des chemises arrachées des cadres d'@airfrance à un film comme #EnGuerre ? Voici le profil SC de Stéphane Brizé (Tweet), su Twitter, 21 maggio 2018.
  4. ^ In guerra, il poster italiano del film, su MyMovies.it, 22 ottobre 2018. URL consultato il 18 novembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema