Inès de la Fressange

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Inès de la Fressange
Inès de la Fressange.jpg
Altezza180[1] cm
Misure90-60-90[1]
Taglia34[1] (UE) - 4[1] (US)
Peso50 kg
OcchiNocciola
CapelliCastano

Inès Marie Lætitia Églantine Isabelle de Seignard de la Fressange (Gassin, 11 agosto 1957) è una supermodella e stilista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia del marchese André de Seignard de la Fressange e della modella argentina Cecilia Sánchez Cirez[2], cresce appena fuori Parigi insieme ai tre fratelli. La nonna paterna di Inès, Madame Simone Jacquinot, era l'erede della grande banca Lazard.

Durante i suoi anni da modella è apparsa sulle copertine di riviste come Vogue, Elle, Le Figaro e sfila per Jean-Paul Gaultier.

1980 firma un contratto esclusivo per la casa di moda Chanel e diviene la musa di Karl Lagerfeld; il sodalizio si interrompe nel 1989, molto probabilmente a causa della decisione di Inès di prestare la sua immagine per la rappresentazione della Marianne, personificazione della Repubblica francese. A tal proposito Lagerfeld dichiara che la Marianne è simbolo di provincialismo e che lui non intende vestire dei monumenti.[3]

Nel 1990 Inès de la Fressange sposa l'imprenditore italiano Luigi D'Urso (fratello di Carlo e Mario D'Urso), discendente diretto di Guglielmo Cottrau attraverso il figlio Alfredo Cottrau, con il quale ha due figlie, Nina e Violetta[4], prima che D'Urso muoia per un infarto nel 2006. Successivamente le sue apparizioni in passerella si sono diradate, ma ha proseguito la strada della moda collaborando come designer e consulente per Jean-Paul Gaultier ed è stata voluta da Diego Della Valle come ambasciatrice per Roger Vivier.[5]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La Parigina - Guida allo chic, Milano, L'ippocampo edizioni, 2011. ISBN 978-8896968376
  • La mia Parigi, Milano, L'ippocampo edizioni, 2015. ISBN 978-8867221516
  • Come mi vesto oggi? Il look book della Parigina, Milano, L'ippocampo edizioni, 2017. ISBN 978-8867222629
  • Il parigino , Milano, L'ippocampo edizioni, 2018. ISBN 978-8867223237
  • Sotto i tetti di Parigi, Milano, L'ippocampo edizioni, 2018.
  • Ugo Carughi, Guida Ermanno, Alfredo Cottrau (1839-1898). L'architettura del ferro nell'Italia delle grandi trasformazioni, Napoli, Electa, 2003, ISBN 88-510-0049-2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Inès de la Fressange, su Fashion Model Directory, Fashion One Group.
  2. ^ Inès de la Fressange : l’inclassable marieclaire.fr
  3. ^ (EN) After Bastille Day: Liberty, Equality and Royalty, nytimes.com, 18 agosto 1989. URL consultato il 30 novembre 2014.
  4. ^ Carughi e Guida, p.15.
  5. ^ Ines de la Fressange. La vita ricomincia a 50 anni, leiweb.it. URL consultato il 30 novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22359656 · ISNI (EN0000 0001 1947 5311 · LCCN (ENno2011081403 · GND (DE1056522631 · BNF (FRcb14428558f (data) · NDL (ENJA00914628 · WorldCat Identities (ENno2011-081403