Imre Thököly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Imre Thököly

Imre Thököly (Kežmarok, 1657İzmit, 1705) è stato un militare ungherese.

Nel 1670 suo padre Istvan Thököly fu ucciso dagli Austriaci per aver preso parte alla congiura di Ferenc Wesselényi nel castello di Árva; il giovane Thököly fu costretto a spostarsi in Transilvania presso la corte di Michele I Apafi.

Nel 1678, confidando nell'aiuto di Luigi XIV di Francia, attaccò le truppe asburgiche, riportando nel 1681 una netta vittoria insieme alle forze di Michele I Apafi e del pascià di Oradea.

Nel 1682 ottenne dal sultano l'investitura a principe dell'Ungheria superiore; l'anno successivo partecipò all'assedio di Vienna, riportando una bruciante sconfitta, ma rifiutando di arrendersi.

Intercettato a Eperjes, fu definitivamente sconfitto. Nel 1685 i Turchi lo esautorarono e lo incarcerarono accusandolo di alto tradimento, per poi ridargli la libertà e il comando di un piccolo esercito nel 1686.

Inviso al popolo, fu nuovamente arrestato a seguito di delazioni. Morto Michele I Apafi divenne principe di Transilvania ed ottenne dal Sultano un esercito di 16000 uomini col quale sconfisse le truppe imperiali nello stesso anno.

Non gradito in Transilvania, il 25 ottobre 1690, dopo appena un mese e tre giorni di regno, dovette fuggire dalla Transilvania.

Nel 1699, in seguito alla pace di Carlowitz, fu esiliato presso il Sultano.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Imre Thököly, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 25 agosto 2013.
Controllo di autorità VIAF: (EN22267169 · LCCN: (ENn84178708 · ISNI: (EN0000 0000 7821 5440 · GND: (DE118757156 · BNF: (FRcb127487350 (data) · CERL: cnp00399580
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie