Imponibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Per imponibile o nella dizione estesa base imponibile, s'intende l'importo sul quale, teoricamente, potrà essere calcolata e applicata un'imposta o un contributo.

Determinazione dell'imponibile[modifica | modifica wikitesto]

È funzione:

  • del tipo di imposta (IRPEF, IVA, IRAP, TOSAP, TARSU, ICI ecc.) o contributo (INPS, INAIL, ecc.) da calcolare
  • dell'ambito specifico di riferimento (acquisto, retribuzione, consumo, movimentazione finanziaria, ecc.)

con regole anche relativamente complesse.

In ambito retribuzioni da lavoro dipendente, ad esempio, si può notare la maggiore complessità e il fatto che per ciascun tipo di imposta e contributo viene determinato uno specifico imponibile. Ciò è dovuto al fatto che le voci elementari che concorrono all'ammontare delle retribuzioni possono essere molte (anche una ventina) e che per ciascuna sono previste regole di esclusione o inclusione (a volte anche parziale) da ognuno dei vari imponibili.

Esempio di imponibile IRPEF[modifica | modifica wikitesto]

Si distinguono:

  • imponibile lordo, un importo dal quale dovranno essere sottratte, prima di calcolare l'imposta dovuta, le eventuali deduzioni;
  • imponibile netto, risultante della differenza tra imponibile lordo e deduzioni; su questo valore viene calcolata l'imposta.

Calcolo[modifica | modifica wikitesto]

  • Imponibile lordo := 100
  • Deduzioni := 20
  • Imponibile netto = 80 = (100 - 20)
  • Aliquota da applicare := 23%
  • Imposta = 18,4 = 80 * 0,23

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia