Implementazione di riferimento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nel ciclo di vita del software l'implementazione di riferimento è lo standard considerato come riferimento in base a cui tutte le altre implementazioni dello stesso standard sono valutate e rispetto alla quale tutti i miglioramenti sono aggiunti.

Un'implementazione di riferimento è, in generale, l'implementazione di una specifica usata come interpretazione definitiva per la stessa. Durante la fase di sviluppo è necessaria almeno un'implementazione relativamente affidabile di ogni interfaccia per scoprire errori o ambiguità nella specifica, e verificare il corretto funzionamento della suite di test.[1]

Un'implementazione di riferimento può o non può essere un elemento di qualità nella produzione. Per esempio l'implementazione di riferimento Fraunhofer dello standard MP3 normalmente non è considerata favorevolmente rispetto alle altre comuni implementazioni, come LAME, nei test audio che determinano la qualità del suono.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dalci, Eric; Fong, Elizabeth; Goldfine, Alan (2003). Requirements for GSC-IS Reference Implementations. National Institute of Standards and Technology, Information Technology Laboratory. Copia archiviata (PDF), su xw2k.sdct.itl.nist.gov. URL consultato il 22 luglio 2006 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2006).
Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica