Joseph Mwepu Ilunga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ilunga Mwepu)
Mwepu Ilunga
Nome Joseph Ilunga Mwepu
Nazionalità Zaire Zaire
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Terzino destro
Carriera
Squadre di club1
1969-1980 TP Mazembe TP Mazembe  ? (?)
Nazionale
1973-1974 Zaire Zaire 10 (0)
Palmarès
Coppa Africa.svg Coppa d'Africa
Oro Egitto 1974
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Joseph Mwepu Ilunga (22 agosto 1949Kinshasa, 8 maggio 2015) è stato un calciatore della Repubblica Democratica del Congo, di ruolo terzino destro[1].

È scomparso nel 2015 all'età di 65 anni dopo una lunga malattia[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dalle giovanili del Cercle Sportif Don Bosco de Lubumbashi, giocò dal 1969 al 1980 nella squadra di calcio del Tout Puissant Mazembe nello Zaire, con cui vinse la Coppa dei Campioni d'Africa del 1967 e 1968 (all'epoca la squadra si chiamava TP Englebert).

Con la Nazionale di calcio dello Zaire vinse la Coppa delle Nazioni Africane 1974 e partecipò al Mondiale dello stesso anno dove lo si ricorda per un episodio particolare: durante la partita contro il Brasile, ultima del Gruppo B, all'85º minuto, sul risultato di 3-0 per i Brasiliani, era stata assegnata una punizione proprio ai sudamericani che avrebbe dovuto battere Rivelino[3]; al momento del tiro, Mwepu uscì dalla barriera calciando via il pallone, venendo poi ammonito dall'arbitro[2]. La partita finì 3-0 e gli africani tornarono a casa senza punti per via della sconfitta col Brasile, con la Scozia (2-0) e con la Jugoslavia (9-0). Questo gesto venne considerato estremamente comico e purtroppo lo è tuttora, complice la visibilità che YouTube ha dato in questi ultimi anni al fatto[4][5].

La realtà, tuttavia, era molto meno divertente perché questo comportamento era legato ad una situazione drammatica che stavano vivendo i giocatori africani, i quali erano stati seriamente minacciati con le loro famiglie dopo le precedenti sconfitte rimediate ai Mondiali.[6] Come nel 2002 dichiarò lo stesso Mwepu: “Pensavamo che saremmo diventati ricchi, appena tornati in Africa, ma dopo la prima sconfitta venimmo a sapere che non saremmo mai stati pagati e quando perdemmo 9-0 con la Jugoslavia gli uomini di Mobutu ci vennero a minacciare. Se avessimo perso con più di tre gol di scarto col Brasile, ci dissero, nessuno di noi sarebbe tornato a casa[6][7].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Zaire Zaire
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27/02/1973 Kinshasa Zaire Zaire 2 – 0 Camerun Camerun Qual. Coppa d'Africa 1974 -
5/08/1973 Accra Ghana Ghana 1 – 0 Zaire Zaire Qual. Coppa d'Africa 1974 -
19/08/1973 Kinshasa Zaire Zaire 4 – 1 Ghana Ghana Qual. Coppa d'Africa 1974 -
4/11/1973 Lusaka Zambia Zambia 0 – 2 Zaire Zaire Qual. Coppa d'Africa 1974 -
18/11/1973 Kinshasa Zaire Zaire 2 – 1 Zambia Zambia Qual. Coppa d'Africa 1974 -
9/12/1973 Kinshasa Zaire Zaire 3 – 0 Marocco Marocco Qual. Coppa d'Africa 1974 -
9/04/1974 Il Cairo Egitto Egitto 2 – 3 Zaire Zaire Coppa d'Africa 1974 - Semifinale -
14/06/1974 Dortmund Zaire Zaire 0 – 2 Scozia Scozia Mondiali 1974 -
18/06/1974 Gelsenkirchen Jugoslavia Jugoslavia 9 – 0 Zaire Zaire Mondiali 1974 -
22/06/1974 Gelsenkirchen Zaire Zaire 0 – 3 Brasile Brasile Mondiali 1974 - Ammonizione al 78’ 78’
Totale Presenze 10 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Africa.svg Coppa d'Africa: 1

Egitto 1974

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Décès de Joseph MWEPU ILUNGA « Youda » su tpmazembe.com, 8 maggio 2015.
  2. ^ a b Marco Letizia, Addio a Ilunga Mwepu, l’uomo che batté la punizione al contrario in Corriere della Sera, 11 maggio 2015.
  3. ^ Ilunga Mwepu, l'eroe d'Africa su Repubblica.it, 8 aprile 2015.
  4. ^ Filmato audio Addio a Mwepu, il calciatore che salvò lo Zaire dalle minacce di Mobutu su Repubblica.it, 10 maggio 2015.
  5. ^ Addio a Mwepu, eroe dello Zaire su SportAl, 9 maggio 2015.
  6. ^ a b Ilunga Mwepu e il calcio alla paura nel mondiale del 1974
  7. ^ È morto Ilunga Mwepu, l'uomo della punizione mai battuta su Delinquenti del Pallone, 9 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]