Ilija Katić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ilija Katić
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1980
Carriera
Squadre di club1
196?-1962 FK Mladost Hasići ? (?)
1962-1964 FK Borac Šamac ? (?)
1964-1967 NK Slavonija ? (?)
1968-1973 Partizan 133 (28)
1973-1976 Zurigo ? (50)
1976-1977 Burgos 31 (4)
1979-1980 La Chaux-de-Fonds 19 (0)
Nazionale
1968-1969 Jugoslavia Jugoslavia 4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ilija Katić (in serbo Илија Катић?; Belgrado, 20 luglio 1945) è un ex calciatore jugoslavo, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Partizan, esordisce nel campionato jugoslavo il 19 dicembre del 1968. Nel 1973 si trasferisce in Svizzera, contribuendo alla vittoria del titolo nazionale alla sua prima stagione con 16 centri.[1] Nel 1975 conquista il titolo di miglior marcatore del campionato segnando 23 gol[2] e portando lo Zurigo a vincere il torneo. Nel 1976 è tra i protagonisti del double, formando assieme a Peter Risi la miglior coppia offensivo del campionato e mettendo a segno 11 marcature.[3] A Zurigo totalizza 50 gol prima di trasferirsi a Burgos, in Spagna. Nel territorio iberico colleziona 31 presenze e 4 reti, decidendo di fare ritorno in Svizzera, dove chiude la carriera nel 1980.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Debutta il 19 dicembre 1968 contro il Brasile (3-2).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Zurigo: 1973-1974, 1974-1975, 1975-1976
Zurigo: 1975-1976

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior calciatore straniero del campionato svizzero: 2
1974-1975, 1975-1976
1974-1975 (23 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Switzerland 1973/74, su rsssf.com. URL consultato il 13 febbraio 2014.
  2. ^ (EN) Switzerland 1974/75, su rsssf.com. URL consultato il 13 febbraio 2014.
  3. ^ (EN) Switzerland 1975/76, su rsssf.com. URL consultato il 13 febbraio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]