Isola Rossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ile Rousse)
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Isola Rossa (disambigua).
Isola Rossa
comune
L'Île-Rousse
Isola Rossa – Stemma
Isola Rossa – Veduta
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneArms of Corsica.svg Corsica
DipartimentoAlta Corsica
ArrondissementCalvi
CantoneIsola Rossa
Amministrazione
SindacoGiovan Giuseppe Allegrini-Simonetti (LR) dal 2008
Territorio
Coordinate42°38′08″N 8°56′17″E / 42.635555°N 8.938055°E42.635555; 8.938055 (Isola Rossa)
Altitudine15 m s.l.m.
Superficie2,5 km²
Abitanti3 201[1] (2010)
Densità1 280,4 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale20220
Prefisso495
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE2B134
Nome abitantiîle-roussiens (FR); lisulani (CO); isolani o isolarossini (IT)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Isola Rossa
Isola Rossa
Isola Rossa – Mappa
Sito istituzionale

Isola Rossa[2][3] (in francese L'Île-Rousse /lilˈʁus/, in corso Lisula /ˈlizula/) è un comune francese di 3.201 abitanti situato nel dipartimento dell'Alta Corsica nella regione della Corsica.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome è stato ispirato dal colore ocra dell'isoletta rocciosa usata come porto naturale ed era originariamente in italiano, allora la lingua ufficiale della Corsica; venne francesizzato nel 1848. Isola Rossa e San Fiorenzo sono gli unici due comuni del dipartimento il cui nome è stato tradotto in francese; tutti gli altri conservano il nome italiano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vista panoramica
Busto con iscrizione in lingua italiana di Pasquale Paoli nella piazza a lui dedicata

La fondazione di uno scalo portuale sul sito dell'odierna Isola Rossa fu pensata nel 1758 da Pasquale Paoli, che durante la guerra d'indipendenza da Genova voleva disporre di un porto autonomo da quello di Calvi e di Algajola, allora saldamente in mano nemica.

Il 10 dicembre 1765 il governo della Balagna attuò i piani di Paoli deliberò la fondazione del nuovo villaggio. Dopo la conquista francese della Corsica la località fu temporaneamente ribattezzata Vaux in onore del generale Noël Jourda, conte di Vaux, che aveva guidato il corpo di spedizione transalpino nell'isola.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Sul lungomare sono presenti diverse spiagge di sabbia fine e chiara, perfette per un bagno.

In città sono presenti diversi monumenti degni di essere visitati:

  • Torre dello Scalo
  • Torre della Pietra
  • Chiesa dell'Immacolata Concezione, in stile neoclassico, fu costruita nel 1892. Danneggiata da un incendio nel 1914, fu ricostruita nella prima metà degli anni trenta.
  • Chiesa della Misericordia
  • Mercato Coperto, in stile neoclassico, costruito tra il 1844 ed il 1846, è sorretto da ventuno colonne e coronato da un frontone.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

A Isola Rossa è presente un porto per l'afflusso turistico e diportistico, con collegamenti verso Nizza e Marsiglia, mentre è stata definitivamente cancellata la tratta verso Savona - Porto Vado.

La città è attraversata dalla linea a scartamento ridotto Ponte Leccia – Calvi della rete ferroviaria dell'isola. La stazione è capolinea di un servizio estivo turistico diretto a Calvi che serve le spiagge della costa.

La località è anche collegata con ottime strade.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ Cfr. a p. 738 sulla Nuova Enciclopedia Rizzoli-Larousse, vol. V, Rizzoli, Milano, 1994.
  3. ^ Cfr. a p. 86 sull'Atlante geografico, fisico, politico, economico, Paravia, Torino, 1975.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133733072 · LCCN (ENn83205475 · BNF (FRcb15250128w (data)