Ila Palma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ila Palma
StatoItalia Italia
Altri statiBrasile Brasile
Fondazione1959
Fondata daRenzo Mazzone
Sede principalePalermo
Persone chiaveRean Mazzone
SettoreEditoria
Slogan«Prudentia maxima audacia»
Sito web

La Ila Palma è una casa editrice italo-brasiliana, con sedi a Palermo e San Paolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Viene fondata nel 1959 da Renzo Mazzone (1924-2014)[1] come "Editrice Palma".[2]

Nel 1967, l'attività si estende al Brasile e la società cambia il suo nome in "ILA Palma (Italo Latino-Americana Palma)".[2]

Dal 1983 il figlio Rean affianca il padre nella gestione dell'azienda.

La casa editrice è specializzata in saggistica (architettura, antropologia, filosofia, pedagogia, storia) ma nel catalogo, di oltre un migliaio di titoli, sono presenti anche vari titoli di narrativa e poesia.[2]

Fra gli autori pubblicati da Ila Palma, si ricordano Nello Saito, l'ex Capo di Stato del Brasile José Sarney, i giornalisti Franz Maria d'Asaro e Gennaro Malgieri, già direttore del Secolo d'Italia, il commediografo Antonio Garau, il politologo Enrico Landolfi, oltre a diversi intellettuali, giornalisti e scrittori siciliani, tra cui Franco Nicastro, Armando Plebe, Antonino Palumbo, Tommaso Romano, Elio Giunta, Leoluca Orlando, Gaetano Ingrassia.

Dal 1994 Ila Palma si diversifica anche come casa di produzione cinematografica, con la TEA Nova (Tecniche Editoriali Ars Nova) producendo fra gli altri film dei registi Ciprì e Maresco, Costanza Quatriglio e Roberta Torre.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]