Il vantone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il vantone (Lo spaccone) è un testo teatrale di Pier Paolo Pasolini, composto nel 1963. È una traduzione in gergo romanesco del Miles gloriosus, commedia in cinque atti di Plauto.

Traduzione dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

La traduzione venne studiata da Pasolini su richiesta di Vittorio Gassman[1], che aveva volontà di creare un allestimento innovativo - progetto poi naufragato - dell'opera plautina. Il testo, portato in scena per la prima volta nel novembre 1963 con la regia di Franco Enriquez, venne pubblicato nello stesso anno da Garzanti.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il testo, composto da versi settenari in rima baciata, si concede frequentemente espressioni volgari e gergali, mantenendo però la fedeltà all'originale di Plauto.

Note[modifica | modifica wikitesto]