Il signor Puntila e il suo servo Matti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il signor Puntila e il suo servo Matti
Opera teatrale
Autore Bertolt Brecht
Lingua originale Tedesco
Composto nel 1941
Personaggi
  • Puntila, proprietario terriero
  • Eva, la figlia
  • Matti, lo chauffeur
  • Il Maggiordomo
  • Il Giudice
  • L'Assistente del Dottore
  • Il Telefonista
  • L'Uomo grasso

Il signor Puntila e il suo servo Matti è un'opera teatrale di Bertolt Brecht. Ispirato ai racconti della scrittrice estone-finlandese Hella Wuolijoki, fu composto in Finlandia tra il 1940 e il 1941.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Puntila riprende[1], per ammissione dello stesso autore[senza fonte], il personaggio dell'eccentrico milionario di Luci della città (1931), uno dei più celebri film di Charlie Chaplin, un ricco uomo d'affari allegro e prodigo con gli amici quando è ubriaco ma avaro e cinico da sobrio. Secondo la critica Chaplin con questo personaggio avrebbe realizzata una geniale sintesi della società capitalista, nella sua essenziale ambivalenza di società dove tutto è concesso ma dalla quale nessuno è libero. Questa stessa idea di una società schizofrenica e allo stesso tempo allegra e cinica viene ripresa dal Bertolt Brecht nella figura del milionario signor Puntila.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bertolt Brecht, Il signor Puntila e il suo servo Matti, Einaudi, 15 ottobre 2015, nota introduttiva di Emilio Castellani, ISBN 9788858420713. URL consultato il 10 giugno 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]