Il sesto giorno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il sesto giorno
Il sesto giorno.jpg
Adam Gibson (Arnold Schwarzenegger) in una scena del film
Titolo originaleThe 6th Day
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2000
Durata123 minuti
Genereazione, fantascienza, thriller
RegiaRoger Spottiswoode
SoggettoCormac Wibberley, Marianne Wibberley
SceneggiaturaCormac Wibberley, Marianne Wibberley
ProduttoreJon Davidson
Produttore esecutivoMike Medavoy, Arnold Schwarzenegger
Casa di produzionePhoenix Pictures
Distribuzione in italianoColumbia Pictures
FotografiaPierre Mignot
MontaggioMichel Arcand, Mark Conte, Dominique Fortin
Effetti specialiTodd Bilawchuk, Brent Baker
MusicheTrevor Rabin, Michael Wandmacher
ScenografiaJames D. Bissell, John Willett
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il sesto giorno (The 6th Day) è un film del 2000 diretto da Roger Spottiswoode.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un futuro prossimo non precisato, la clonazione di animali e organi umani è diventata routine. La clonazione di interi umani, tuttavia, è vietata dalle cosiddette leggi del " Sesto giorno ". Il miliardario Michael Drucker, proprietario della società di clonazione Replacement Technologies, assume il pilota privato Adam Gibson e il partner Hank Morgan per escursione sugli sci. A causa dell'importanza di Drucker, i due devono prima sottoporsi a esami del sangue e degli occhi per verificare la loro attitudine. Il giorno dell'arrivo di Drucker, Adam scopre che il suo cane, Oliver, è morto, e Hank si offre di far volare Drucker per consentire ad Adam di far clonare l'animale da parte della RePet. Dopo aver visitato un negozio "RePet", non ne rimane convinto e acquista invece una bambola animatronica, una SimPal, di nome Cindy.

Adam torna a casa e scopre non solo che Oliver è già stato clonato, ma un presunto clone di se stesso è con la sua famiglia, insieme a un altro SimPal Cindy. Gli agenti di sicurezza della Replacement Technologies Marshall, Talia, Vincent e Wiley arrivano con l'intenzione di uccidere Adam. Adam uccide Talia e Wiley nell'inseguimento e riesce a fuggire, ma entrambi vengono successivamente clonati. Dopo che la polizia ha consegnato Adam agli agenti di sicurezza, egli scappa e cerca rifugio nell'appartamento di Hank. Hank non crede quasi alla sua storia, ma quando Adam gli mostra il clone decide di aiutarlo. Adam contempla di uccidere il suo clone ma non riesce a farlo. Poco dopo, Tripp (che Adam riconosce dall'escursione sugli sci) uccide Hank e viene ferito a morte da Adam. Rivelato come un estremista religioso anti-clonazione, Tripp informa Adam che Hank era un clone, poiché aveva ucciso lo originale sulla cima della montagna all'inizio della giornata, per poter uccidere Drucker, anch'egli un clone, e ora c'è un nuovo clone di Drucker. Tripp si suicida quindi per evitare di essere catturato da Marshall e dagli altri. Gli agenti arrivano di nuovo e Adam è in grado di disabilitare Marshall, uccidere di nuovo Talia e rubarle il pollice.

Adam si intrufola alla Replacement Technologies grazie al pollice di Talia e trova il dottor Griffin Weir, lo scienziato dietro la tecnologia illegale di clonazione umana. Weir conferma la storia di Tripp, aggiungendo che per resuscitare Drucker, l'incidente doveva essere coperto e Adam fu clonato perché credevano erroneamente che fosse stato ucciso. Weir spiega che Drucker - che era già morto anni prima - avrebbe potuto perdere tutti i suoi beni se la rivelazione fosse diventata pubblica, poiché i cloni sono privi di tutti i diritti. In sintonia con la difficile situazione di Adam, Weir gli dà un disco di memoria (sincronizzazione) del clone di Drucker ma lo avverte che Drucker potrebbe invece inseguire l'altro Adam, mettendo in pericolo la sua famiglia. Weir scopre inoltre che Drucker ha progettato cloni umani con malattie mortali come polizza assicurativa contro il tradimento. Dopo aver scoperto che sua moglie era una di queste vittime, Weir si confronta con Drucker e si dimette. Drucker gli spara a morte promettendo di clonare sia lui che sua moglie.

Gli agenti di Drucker rapiscono la famiglia Gibson e Adam si trova faccia a faccia con il suo clone. I due si uniscono riluttanti e escogitano un piano per distruggere la struttura di Drucker. Mentre Adam distrugge il sistema di sicurezza e viene catturato, il clone si intrufola, pianta una bomba e salva la sua famiglia. Drucker, tuttavia, rivela ad Adam che lui stesso è il clone; l'altro Adam è quello originale. Adirato, Adam combatte gli agenti di Drucker e Drucker viene ferito a morte mentre Talia, Wiley, Vincent e Marshall vengono uccisi per l'ultima volta. Drucker riesce a clonare se stesso prima di morire, ma l'equipaggiamento difettoso rende il nuovo Drucker incompleto e deforme. Mentre l'Adam clone si fa strada sul tetto, viene salvato in elicottero da quello reale mentre Drucker cade e muore prima che la struttura esploda.

Avendo ora una visione più moderata della clonazione, il vero Adam organizza che il suo clone si trasferisca in Argentina per avviare un ufficio satellite della loro attività di noleggio. L'esistenza del clone viene mantenuta segreta, soprattutto quando scoprono che il suo DNA non ha malattie incorporate, dandogli la possibilità di una vita piena, dal momento che non aveva alcun valore politico per Drucker. Come regalo d'addio alla famiglia Gibson, il clone dà loro il gatto RePet di Hank, Sadie. Dopo che Adam gli ha ricordato che anche il clone fa parte della loro famiglia, quest'ultimo parte alla volta dell'Argentina.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN200640554 · GND (DE7752456-1