Il sergente Preston

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il sergente Preston
Titolo originale Sergeant Preston of the Yukon
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1955-1958
Formato serie TV
Genere western
Stagioni 3 Modifica su Wikidata
Episodi 78 Modifica su Wikidata
Durata 30 min (episodio)
Lingua originale inglese
Dati tecnici B/N
rapporto: 1,33 : 1
Crediti
Ideatore George W. Trendle
Interpreti e personaggi
Produttore Charles E. Skinner
Casa di produzione Charles E. Skinner Productions, Trendle-Campbell-Meurer Inc., Wrather Productions
Prima visione
Dal 29 settembre 1955
Al 27 febbraio 1958
Rete televisiva CBS

Il sergente Preston (Sergeant Preston of the Yukon) è una serie televisiva statunitense in 78 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di tre stagioni dal 1955 al 1958. È un adattamento televisivo della serie radiofonica Challenge of the Yukon trasmessa dal 1938 al 1955.

È una serie western incentrata sulle vicende del sergente Preston che tenta di stabilire la legge nella zona dello Yukon, in Canada, in sella al suo cavallo Rex e accompagnato dal suo fedele cane King.[1]

Principalmente girata ad Ashcroft, in Colorado, la serie fu trasmessa sulla CBS dal 29 settembre 1955 al 25 settembre 1958. Le prime due stagioni furono prodotte da Trendle-Campbell-Meurer, e la serie fu trasmessa nella stessa fascia oraria di The Lone Ranger della ABC. Nella sua ultima stagione, Il sergente Preston fu acquistata e prodotta dalla Wrather Jack Corporation.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Sergente Preston (78 episodi, 1955-1958), interpretato da Dick Simmons.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Ben Gordon (6 episodi, 1955-1958), interpretato da Paul McGuire.
  • Ben Barlow (5 episodi, 1955-1958), interpretato da Francis De Sales.
  • Cal Juve (5 episodi, 1955-1958), interpretato da Terry Frost.
  • Ispettore (5 episodi, 1955-1957), interpretato da Reed Howes.
  • Brady (4 episodi, 1956-1958), interpretato da Edgar Dearing.
  • Dirk Binney (4 episodi, 1955-1956), interpretato da Douglas Henderson.
  • Blackjack Bannister (4 episodi, 1955-1956), interpretato da Thayer Roberts.
  • Jiffy Tyler (4 episodi, 1956-1957), interpretato da Pierce Lyden.
  • Jake Martin (4 episodi, 1955-1957), interpretato da Coleman Francis.
  • Curtis (4 episodi, 1955-1957), interpretato da John Pickard.
  • Bart (4 episodi, 1956-1958), interpretato da Eddie Foster.
  • Bone (4 episodi, 1955-1956), interpretato da Thom Carney.
  • Carson Goon (4 episodi, 1955-1956), interpretato da Carol Henry.

Narratori[modifica | modifica wikitesto]

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

Tra le guest star:[2] Elizabeth Slifer, Glenn Strange, Harry Strang, Tom Keene, Marjorie Bennett, Jean Harvey, Thom Carney, Frank Hagney, George Mather, John Marshall, Robert Shayne, John War Eagle, Lane Bradford, Mark Sheeler, Lyn Thomas, Richard Avonde, George Eldredge, John Damler, Dirk London, Stanley Fraser, Mason Curry, Johnny Carpenter, Iron Eyes Cody, Jim Cody, George Crise, Philip Greisman, Betty Farrington.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie, ideata da George W. Trendle, fu prodotta da Charles E. Skinner Productions, Trendle-Campbell-Meurer Inc. e Wrather Productions[3] e girata in California e in Colorado.[4] Il tema musicale e l'Ouverture di Donna Diana di Emil von Reznicek.

Registi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i registi sono accreditati:[5][6]

Sceneggiatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli sceneggiatori sono accreditati:[5][7]

  • George W. Trendle in 77 episodi (1955-1958)
  • Fran Striker in 58 episodi (1955-1958)
  • Tom Dougall in 32 episodi (1956-1958)
  • Robert C. Bennett in 25 episodi (1956-1958)
  • Dan Beattie in 9 episodi (1956-1958)
  • Maurice Tombragel in 8 episodi (1955-1956)
  • Dwight V. Babcock in 6 episodi (1955-1957)
  • Ed Adamson in 5 episodi (1956-1957)
  • Lawrence L. Goldman in 4 episodi (1956)
  • Stanley H. Silverman in 3 episodi (1955-1956)
  • Sidney Sloan in 3 episodi (1955-1956)
  • Robert Bennett in 3 episodi (1955)
  • Oliver Drake in 2 episodi (1955-1957)
  • Nelson Gidding in 2 episodi (1955)
  • Don Leigh in 2 episodi (1956-1957)
  • William Lively in 2 episodi (1956-1957)
  • Mildred Merrill in 2 episodi (1956)
  • Don Clark in 2 episodi (1957)

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 29 settembre 1955 al 27 febbraio 1958[8][9] sulla rete televisiva CBS.[3] In Italia è stata trasmessa con il titolo Il sergente Preston.[1]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[10]

  • negli Stati Uniti il 29 settembre 1955 (Sergeant Preston of the Yukon)
  • in Germania Ovest il 6 maggio 1967 (Sergeant Preston)
  • in Italia (Il sergente Preston)

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 33 1955-1956
Seconda stagione 23 1956-1957
Terza stagione 22 1957-1958

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il sergente Preston - MYmovies, mymovies.it. URL consultato il 16 aprile 2012.
  2. ^ Il sergente Preston - tv.com - Guest star, tv.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  3. ^ a b Il sergente Preston - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, imdb.it. URL consultato il 16 aprile 2012.
  4. ^ Il sergente Preston - IMDb - Luoghi delle riprese, imdb.it. URL consultato il 16 aprile 2012.
  5. ^ a b Il sergente Preston - IMDb - Cast e crediti completi, imdb.it. URL consultato il 16 aprile 2012.
  6. ^ Il sergente Preston - tv.com - Registi, tv.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  7. ^ Il sergente Preston - tv.com - Sceneggiatori, tv.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  8. ^ Il sergente Preston - IMDb - Elenco degli episodi, imdb.it. URL consultato il 16 aprile 2012.
  9. ^ Il sergente Preston - tv.com - Elenco degli episodi, tv.com. URL consultato il 16 aprile 2012.
  10. ^ Il sergente Preston - IMDb - Date di uscita, imdb.it. URL consultato il 16 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione