Il segreto della signora in nero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il segreto della signora in nero
Titolo originale The Tenant of Wildfell Hall
The Tenant of Wildfell Hall.jpg
Autore Anne Brontë
1ª ed. originale 1848
Genere romanzo
Sottogenere romanzo epistolare
Lingua originale inglese
Ambientazione Inghilterra, 1821-1830; 1847
Protagonisti Helen Graham
Coprotagonisti Gilbert Markham
Antagonisti Arthur Huntingdon
Altri personaggi Annabella Wilmot, Eliza Millward, Ralph Hattersley
Preceduto da Agnes Grey

Il segreto della signora in nero[1] (titolo originale in inglese: The Tenant of Wildfell Hall) fu il secondo romanzo epistolare scritto da Anne Brontë e pubblicato per la prima volta nel 1848 con lo pseudonimo di "Acton Bell". La storia è quella di Helen Graham che fugge da un matrimonio infelice, argomento sbagliatissimo secondo Charlotte che è l'agente letterario di Anne. Questo atteggiamento è forse dovuto alla volontà di proteggere la sorella ma più probabilmente è legato al fatto che il personaggio "cattivo" è basato sulla figura del loro fratello ribelle. Le accurate descrizioni della brutalità e dell'alcolismo e il linguaggio deplorevole utilizzato non vengono apprezzati dalla critica.

Adattamenti cinematografici e televisivi[modifica | modifica sorgente]

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

  • La misteriosa signora Graham, a cura di Valentina Bianconcini, Bologna: Capitol, 1962
  • Il segreto della signora in nero, trad. di Francesca Albini, Milano: Frassinelli, 1997 ISBN 8876844414

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il segreto della signora in nero at goodreads.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura