Il sangue versato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il sangue versato
Titolo originaleDet blod som spillts
AutoreÅsa Larsson
1ª ed. originale2004
1ª ed. italiana2007[1]
Genereromanzo
Sottogeneregiallo
Lingua originale svedese
AmbientazioneSvezia, Kiruna
ProtagonistiRebecka Martinsson
Altri personaggiAnna-Maria Mella
Preceduto daTempesta solare
Seguito daSentiero nero

Il sangue versato (titolo originale Det blod som spillts) è un romanzo giallo della scrittrice svedese Åsa Larsson pubblicato in Svezia nel 2004. Il titolo fa riferimento ad un verso contenuto nell'Antico Testamento della Bibbia, più precisamente nel Deuteronomio.

È il secondo libro della serie sull'avvocatessa Rebecka Martinsson. Il libro ha ottenuto il Premio dell'Accademia svedese del Poliziesco come miglior giallo.[2]

La prima edizione del romanzo è stata pubblicata nell'anno 2007[1] da Marsilio

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo del pastore Mildred Nilsson viene ritrovato all'interno della chiesa di Jukkasjärvi, un piccolo paese vicino Kiruna. La poliziotta Anna-Maria Mella, rientrata in servizio dopo la sua quarta maternità, si ritrova così ad indagare. Sarà aiutata dall'avvocato Rebecka Martinsson, appena ritornata a Kiruna, sua città natale, per tutt'altri motivi. Le due donne sveleranno così il mistero che si cela dietro l'omicidio del pastore, una donna che a causa delle sue posizioni radicali ha sempre attirato verso se stessa amore e odio.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Catalogo SBN, su opac.sbn.it.
  2. ^ scheda del libro dell'editore Marsilio, su marsilioeditori.it.