Il romanzo del contrabbasso (racconto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il romanzo del contrabbasso
Titolo originaleРоман с контрабасом
Altri titoliIl romanzo col contrabbasso
077 Museu de la Música.jpg
AutoreAnton Pavlovič Čechov
1ª ed. originale1886
1ª ed. italiana1934
Genereracconto
Lingua originalerusso
AmbientazioneRussia, seconda metà del XIX secolo
Personaggi
  • Smyčkov, suonatore di contrabbasso
  • La principessina Bibulova
Anton Čechov (ritratto del 1889)

Il romanzo del contrabbasso (in russo: Роман с контрабасом?, traslitterato: Roman s kontrabasom) è un racconto di Anton Čechov pubblicato per la prima volta nel giugno 1886.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Smyčkov, un suonatore di contrabbasso, si sta recando al palazzo del principe Bibulov dove, in occasione di una festa di famiglia, si svolgerà una serata musicale e un ballo. Smyčkov, carico del suo ingombrante strumento, percorre a piedi un sentiero che costeggia un fiume. È un caldo pomeriggio estivo, e Smyčkov decide di fare un bagno nel fiume. Allontanatosi a nuoto qualche centinaio di metri, Smyčkov vede, sulla sponda opposta, una graziosa fanciulla con una canna da pesca in mano. Smyčkov è incantato da quella visione e, accortosi che la fanciulla si è assopita, attacca all'amo un mazzolino di fiori campestri. Quando, poco dopo, ritorna al punto in cui si era immerso, Smyčkov scopre che ignoti ladri si sono impossessati di tutti i suoi averi, tranne del contrabbasso e del cappello a cilindro. Timoroso di offendere la morale a causa della sua nudità, Smyčkov si nasconde dietro un cespuglio sotto un ponticello con la speranza di poter ottenere in seguito da qualche passante qualche indumento con cui coprirsi.

Nel frattempo anche la fanciulla, in realtà la figlia del principe Bibulov, si sveglia. Si accorge che l'amo della sua canna da pesca è agganciato a qualcosa, si spoglia e si tuffa nel fiume per disincagliarlo. Ma, una volta ritornata a riva anche la fanciulla non trova più i suoi vestiti. Disperata, per nascondere la sua nudità si reca anch'essa sotto un ponticello, lo stesso in cui si è nascosto Smyčkov. Quando la fanciulla si accorge della presenza di un uomo senza indumenti, dapprima si spaventa e sviene. Smyčkov la fa rinvenire, tranquillizza e le offre come nascondiglio la custodia del contrabbasso. Scesa la notte, Smyčkov si incammina verso una fattoria alla ricerca di aiuto, portando sulle spalle la custodia con dentro la giovane. Lungo la strada, Smyčkov vede due individui con in mano degli involti. Convinto che siano i ladri degli indumenti, Smyčkov posa a terra la custodia e si lancia all'inseguimento dei ladri.

Poco dopo due colleghi di Smyčkov, i quali si stanno recando anch'essi nella villa del principe Bibulov per l'esecuzione musicale, si imbattono in un oggetto che riconoscono essere la custodia del contrabbasso di Smyčkov. Convinti che vi sia dentro lo strumento musicale di Smyčkov, i due decidono di portarla nella villa del principe, dove prima o poi sarebbe giunto anche il suonatore di contrabbasso. Giunti alla villa i due, ignari del contenuto, lasciano la custodia nel posto che avrebbe dovuto occupare lo strumento di Smyčkov. La custodia richiama però l'attenzione dell'aristocratico fidanzato della principessina Bibulova il quale, suonatore dilettante di contrabbasso, decide di mostrare agli invitati la sua abilità di virtuoso; apre perciò la custodia. Quanto a Smyčkov, ritornato al ponticello dopo aver inseguito inutilmente i presunti ladri, non trova più la custodia con la principessina. Disperato, giura di non aver pace finché non l'avrà ritrovata. Dopo oltre un anno da quegli eventi, i contadini narrano che nei pressi del ponticello si può vedere di notte un uomo completamente nudo, tranne un cilindro sulla testa, e che talora si sentono le note gementi di un contrabbasso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo del contrabbasso fu pubblicato per la prima volta sul numero 23, 7 giugno 1886 del settimanale umoristico e letterario Oskolki (in russo: Осколки?, traslitterato: Oskolki, in lingua italiana: Frammenti o Schegge) diretto da Nikolaj Aleksandrovič Lejkin. Čechov utilizzò lo pseudonimo di Antoša Čechontè. Il romanzo del contrabbasso fu poi pubblicato nell'edizione delle Opere di Čechov dell'editore A. F. Marks (Polnoe sobranie sočinenij A.P. Čechov, Sankt-Peterburg: Izdanie A. F. Marksa, 1886, Vol. V (Racconti umoristici)[1][2].

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Antoša Čechontè, «in russo: Роман с контрабасом?, traslitterato: Roman s kontrabasom (Il romanzo del contrabbasso)», Oskolki numero 23, 7 giugno 1886, pp. 4-5
  • Anton Cekof, Il romanzo del contrabbasso: romanzo; traduzione di M. Rossi, Milano: Minerva, 1934
  • Anton Pavlovič Čehov, Caccia tragica: racconti (1886-1888), a cura di Eridano Bazzarelli, Coll. I grandi scrittori di ogni paese, Serie russa, Tutte le opere di Čechov, Milano: Mursia, 1963
  • Anton Čechov, Tutti i racconti; introduzione e traduzione di Alfredo Polledro, Milano: Biblioteca Universale Rizzoli, 1975
  • Anton Pavlovič Čechov, Racconti umoristici; traduzione dal russo di Alfredo Polledro; postfazione di Caterina Graziadei, Roma: E/O, 1991, ISBN 88-7641-111-9
  • Anton Čechov, Trittico cechoviano; traduzione e scritto introduttivo di Angelo Pagani, Mozzo: Dalla costa, 2005, ISBN 88-89759-01-1. Contiene: Romanzo con contrabbasso; Lo zufolo; Il violino di Rotšil'd
  • Anton Cechov, Racconti umoristici; lettura di Massimo Malucelli; traduzione di Alfredo Polledro, Zovencedo: Il Narratore audiolibri, 2011, ISBN 978-88-97301-03-5

Adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anton Čechov, Polnoe sobranie sočinenij i pisem v 30 tomah (Opere complete e lettere in 30 volumi), Volume V "Rasskazy, ûmoreski", Mosca: Nauka, 1977, pp. 179-184.
  2. ^ (RU) Wikisource on-line
  3. ^ (EN) Roman s kontrabasom, su Internet Movie Database, IMDb.com. URL consultato il 20 agosto 2016.
  4. ^ Bowker's Complete Video Directory, Volume 2, 1993, p. 550
  5. ^ Birgit Beumers, A History of Russian Cinema, Bloomsbury Academic, 2009, p. 14, ISBN 978-1845202156
  6. ^ (EN) Román s basou, su Internet Movie Database, IMDb.com. URL consultato il 20 agosto 2016.
  7. ^ (EN) Roman sa kontrabasom, su Internet Movie Database, IMDb.com. URL consultato il 21 agosto 2016.
  8. ^ Opera Manager, Il contrabbasso

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura