Il programma comunista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il programma comunista
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità bimestrale
Genere stampa nazionale
Fondazione 1952
Sede Milano
Sito web http://www.partitocomunistainternazionale.org
 

Il programma comunista è un periodico a cadenza bimestrale, organo di stampa del Partito Comunista Internazionale, fondato nel 1952 da Amadeo Bordiga e da Bruno Maffi[1][2].

Panoramica[modifica | modifica wikitesto]

Il programma comunista è una delle più antiche testate della sinistra comunista pubblicate in Italia[3], ha ospitato fino alla fine degli anni sessanta del XX secolo i contributi anonimi di Bordiga[4][5], il fondatore del Partito Comunista d'Italia, che a partire dal congresso di Lione del 1926 aveva rotto con la guida staliniana dell'Internazionale Comunista[6]. I contributi di Bordiga apparvero sotto forma anonima[7] così come quelli di tutti i collaboratori del periodico e il corpus è "di estremo rigore"[4].

Attualmente il giornale viene stampato a Milano e ha una diffusione su scala nazionale, con collegamenti internazionali[8].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ beniculturali.ilc.cnr.it
  2. ^ marxists.org
  3. ^ groupe-communiste-mondial.org
  4. ^ a b Alfred Rosmer, in books.google.it
  5. ^ worldcommunistparty.org
  6. ^ books.google.it
  7. ^ Marcel van der Linden books.google.it
  8. ^ en.internationalism.org