Il piccolo Lord (film 1980)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il piccolo Lord
Il piccolo Lord (film 1980).png
Alec Guinness e Rick Schroder in una scena del film
Titolo originaleLittle Lord Fauntleroy
PaeseRegno Unito
Anno1980
Formatofilm TV
Generesentimentale, drammatico
Durata103 min
Lingua originaleinglese
Rapporto4:3
Crediti
RegiaJack Gold
SoggettoFrances Hodgson Burnett
SceneggiaturaBlanche Hanalis
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
MusicheAllyn Ferguson
ProduttoreNorman Rosemont
Prima visione
Data25 novembre 1980
Rete televisivaCBS

Il piccolo Lord (Little Lord Fauntleroy) è un film del 1980 diretto da Jack Gold e interpretato da Rick Schroder e Alec Guinness. Il film è il più celebre adattamento dell'omonimo romanzo per ragazzi di Frances Hodgson Burnett.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cedric Errol è un bambino di sette anni, orfano di padre, che vive negli Stati Uniti con la mamma. Suo padre era il figlio minore del conte di Dorincourt, un ricco nobile inglese che aveva interrotto ogni rapporto con lui dopo che aveva sposato una donna americana e non nobile. Cedric è all'oscuro di tutto e vive tranquillamente la sua infanzia frequentando regolarmente i suoi migliori amici, il droghiere Hobbs e il lustrascarpe Dick. Quando il fratello maggiore del padre, suo zio Bevis, muore, Cedric viene rintracciato dall'avvocato Havisham, il quale spiega a sua madre che è destinato a diventare l'erede universale di tutti i beni della famiglia, ottenendo il titolo di Lord Fauntleroy.

Cedric si vede costretto a lasciare New York per trasferirsi in Inghilterra, andando a vivere con il burbero e misantropo nonno. Il conte di Dorincourt è costretto, suo malgrado, ad incontrare il nipote e l'odiata nuora, solamente allo scopo di dare a Cedric un'educazione adeguata a un lord inglese, destinato a diventare il suo successore. Cedric non è a conoscenza dei dissapori tra la madre e il vecchio conte, per questo non capisce come mai alla madre sia impedito di abitare nel castello e sia relegata in una villetta lontana dalla tenuta. La signora Errol d'altra parte rifiuta qualsiasi aiuto economico da parte del conte e trova lavoro come sarta per mantenersi da sé.

Nonostante i pregiudizi e le difficoltà iniziali, il rapporto tra Cedric e il nonno diventa sempre più profondo, grazie anche alla bontà d'animo e all'affetto incondizionato che il nipote gli riserva. Con il tempo il conte inizia a cambiare, trasformandosi da uomo burbero e misantropo in un uomo pacato e gentile, capace, grazie all'affetto del nipote, di grandi gesti di altruismo verso il prossimo. Per presentare in società il suo erede, l'anziano nobile dà una grande festa e ospita al castello molti nomi importanti della nobiltà britannica, inclusa la sorella Costantia ed il cognato con cui aveva interrotto i rapporti per il suo comportamento verso i figli.

Ma come un fulmine a ciel sereno, dopo la cena l'avvocato Havisham arriva con la notizia che Cedric potrebbe non essere il primo nella linea di successione per diventare conte di Dorincourt. Sembra infatti che suo zio Bevis prima di morire si fosse sposato in segreto ed avesse avuto un figlio, che quindi verrebbe prima di lui. Il conte ingaggia i suoi avvocati per effettuare tutte le ricerche del caso, al fine di trovare una soluzione. Nel frattempo, si pente di non aver mai instaurato un rapporto con la nuora, che scopre essere una donna buona e intelligente.

Cedric, che si consola col fatto che può comunque vedere suo nonno quando vuole, scrive dell'accaduto ai suoi amici in America, Hobbs e Dick. Il lustrascarpe Dick, riconosce da una foto la madre del presunto erede: si tratta di Minna, la moglie di suo fratello (anch'esso di nome Bevis) scappata anni prima, nonché un'abile truffatrice. Hobbs e Dick parlano allora con un avvocato, che scrive ad Havisham a Londra. Questi allora fa venire il signor Hobbs, Dick e il fratello al castello del conte, di nascosto.

La verità viene così a galla, Minna stessa si tradisce durante un diverbio con il fratello di Dick. Cedric riprende di diritto il suo ruolo e poco dopo, in occasione del Natale, il vecchio conte invita la nuora a vivere con lui e con il figlio al castello di Dorincourt.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il castello Belvoir nel Leicestershire, location del film

Il film è stato girato al Belvoir Castle, nella contea di Leicestershire nella regione delle Midlands Orientali.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato trasmesso per la prima volta dalle TV statunitensi il 25 novembre 1980, per questo viene considerato come un film per la televisione. La distribuzione nelle sale cinematografiche del Regno Unito è avvenuta nel dicembre del 1980.[1]

Dopo essere stato distribuito nelle sale cinematografiche, in Italia, Germania ecc. la messa in onda del film avviene costantemente nel periodo delle feste, diventato negli anni un classico natalizio.[2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Date di uscita per "Il piccolo lord" (1980), IMDb. URL consultato il 9-8-2010.
  2. ^ Film di Natale: i classici da non perdere, FilmZone.it. URL consultato il 14/12/2015 Non più attivo.
  3. ^ Cineblog consiglia - Il piccolo Lord, Cineblog.it. URL consultato il 13-8-2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione