Il piccolo Bruco Maisazio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il piccolo Bruco Maisazio
Titolo originaleThe Very Hungry Caterpillar
Altri titoliUn baco molto affamato
US Army 53191 Fort Belvoir Elementary School students read for the record.jpg
AutoreEric Carle
1ª ed. originale1969
1ª ed. italiana1981
Genereracconto
Sottogenereletteratura per ragazzi
Lingua originaleinglese

Il piccolo Bruco Maisazio (The Very Hungry Caterpillar), nelle prime edizioni italiane Un baco molto affamato, è un libro per bambini del 1969, scritto e illustrato dallo scrittore statunitense Eric Carle e tradotto in italiano da Glauco Arneri.

Parla di un bruco che mangia una gran varietà di cibo per poi trasformarsi in bozzolo ed uscirne da farfalla.

È il vincitore di diversi premi di letteratura per ragazzi[1] e più di 50 milioni di copie sono state vendute in tutto il mondo.[2] Si dice che tal numero è equivalente a circa il numero di minuti da quando è stato pubblicato.[3] È stato descritto "uno dei migliori classici per bambini di sempre".[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una domenica mattina, un bruco sguscia da un uovo. Il suo nome è Bruco Maisazio (the Very Hungry Caterpillar in inglese) e gli piace mangiare, così comincia immediatamente a cercare del cibo. Nei cinque giorni seguenti mangia una quantità sempre maggiore di frutta: una mela lunedì, due pere martedì, tre prugne mercoledì, quattro fragole giovedì e infine cinque arance venerdì. Sabato invece mangia un'enorme quantità di cibo: un dolce al cioccolato, un gelato, un cetriolo, una fetta di formaggio, una fetta di salame, un lecca-lecca, un pezzo di pandolce, una salsiccia, una pastina e una fetta di anguria. Alla sera ha un tremendo mal di pancia dovuto all'enorme quantità di cibo che ha mangiato quella settimana. La mattina dopo (domenica) il bruco si sente subito meglio dopo aver mangiato una foglia. Adesso non è più né affamato né piccolo. Si trasforma in bozzolo e rimane chiuso lì per due settimane. Dopo questo suo riposo, il bruco scava un buco nel bozzolo ed esce essendo diventato una meravigliosa farfalla.

Influenza sull'istruzione e cultura[modifica | modifica wikitesto]

Il libro è stato tradotto in 62 lingue,[5] tra cui l'olandese, il francese,[6] lo spagnolo,[7] il tedesco,[8] il cinese,[9] l'italiano,[10] il portoghese, lo svedese,[11] il russo[12] e l'ebraico.[13] È usato da insegnanti di scuole primarie, bibliotecari e genitori come aiuto nell'insegnamento, insieme ad attività che usano il libro.[14][15]

Nel 2009 Google ha celebrato il quarantesimo anniversario del libro nella sua pagina principale cambiando il logo in onore del libro.[16][17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Eric Carle collection, University Libraries – Information courtesy of the Gale Group. URL consultato l'8 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2012).
  2. ^ (EN) Ashley Fetters, How The Very Hungry Caterpillar Became a Classic, in The Atlantic, Boston, 20 March 2019.
  3. ^ (EN) Kate Taylor, Eat your heart out, in The Guardian, London, 22 October 2004.
  4. ^ (EN) Kate Taylor, Eat your heart out, in The Guardian, 22 October 2004.
  5. ^ (EN) All About The Very Hungry Caterpillar, su penguinrandomhouse.ca. URL consultato il 16 giugno 2019.
  6. ^ ISBN 2871421749
  7. ^ ISBN 039923960X
  8. ^ ISBN 3806742596
  9. ^ ISBN 9577620981
  10. ^ ISBN 8804323329
  11. ^ ISBN 9163812134
  12. ^ ISBN 5903497047
  13. ^ (HE) הזחל הרעב קרל אריק, su kibutz-poalim.co.il. URL consultato l'11 March 2017.
  14. ^ (EN) ISBN 1-56308-538-0 Anthony D. Fredericks, The librarian's complete guide to involving parents through children's literature, Libraries Unlimited, 1997, p. 93.
  15. ^ (EN) ISBN 0-89334-419-2 Annal Jones, Carol Crownover e Elizabeth Jones, Teaching Terrific Fours, Humanism Learning, 2006, p. 92.
  16. ^ (EN) Urmee Khan, Google celebrates Eric Carle's Very Hungry Caterpillar, in The Daily Telegraph, London, 20 March 2009.
  17. ^ (EN) First Day of Spring 2009 - Design by Eric Carle, su Google. URL consultato il 15 agosto 2018 (archiviato il 9 gennaio 2012).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN218121506 · GND (DE4821496-6
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura