Il museo degli scandali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il museo degli scandali
Roman Scandals (film 1933).JPG
Eddie Cantor
Titolo originale Roman Scandals
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1933
Durata 85 min.
Colore B/N
Audio sonoro Mono (Western Electric Wide Range Noiseless Recording)
Rapporto 1,37 : 1
Genere musicale, commedia
Regia Frank Tuttle
Soggetto George S. Kaufman, Robert E. Sherwood
Sceneggiatura William Anthony McGuire
Produttore Samuel Goldwyn
Casa di produzione Samuel Goldwyn Company, The (presents) (con il nome Howard Productions, Inc.)
Fotografia Ray June, Gregg Toland
Montaggio Stuart Heisler, Sherman Todd
Musiche Alfred Newman
Scenografia Richard Day
Costumi John Harkrider
Trucco Elsie-Louise
Interpreti e personaggi

Il museo degli scandali (Roman Scandals) è un film del 1933 diretto da Frank Tuttle. Un musical in bianco e nero interpretato da Eddie Cantor, con le coreografie di Busby Berkeley.

Tra le Goldwyn Girls anche Lucille Ball e Paulette Goddard. Una delle ballerine è interpretata da Aileen Riggin, campionessa olimpionica di tuffi e di nuoto, vincitrice della medaglia d'oro alle Olimpiadi di Anversa del 1920 e argento e bronzo alle Olimpiadi di Parigi del 1924.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu presentato da Goldwyn per The Samuel Goldwyn Company (con il nome Howard Productions, Inc.).

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La United Artists distribuì il film nelle sale il 29 dicembre 1933.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema