Il mostro (film 1994)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il mostro
Il mostro di benigni.jpg
Roberto Benigni in una scena del film
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno1994
Durata112 min
Rapporto1,66:1
Generecommedia
RegiaRoberto Benigni
SoggettoRoberto Benigni, Vincenzo Cerami
SceneggiaturaRoberto Benigni, Vincenzo Cerami
ProduttoreRoberto Benigni, Yves Attal
Casa di produzioneIRIS Film, Melampo Cinematografica
Distribuzione in italianoFilmauro
Cecchi Gori Home Video
FotografiaCarlo Di Palma
MontaggioNino Baragli
Effetti specialiGiovanni Corridori, Germano Natali
MusicheEvan Lurie
ScenografiaGiantito Burchiellaro
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Il mostro è un film del 1994, diretto da Roberto Benigni e basato sulla sceneggiatura scritta dallo stesso Benigni in collaborazione con Vincenzo Cerami.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In una zona della periferia romana, da alcuni anni si verificano diversi omicidi, che a giudicare dai luoghi dove avvengono e dalle tecniche utilizzate per compierli, si pensa siano opera dello stesso attentatore, definito il “mostro”. A causa di una serie di equivoci assurdi e paradossali, i sospetti ricadono su Loris, un quarantenne disoccupato che si arrangia facendo diversi lavoretti part-time.

La polizia, per scoprire se sia realmente lui il misterioso assassino, impiega Jessica, una giovane e bella poliziotta, incaricandola di provocarlo sessualmente, nella speranza che questi si abbandoni alle sue tendenze psicopatiche, per poterlo cogliere con le mani nel sacco. Con uno stratagemma, la donna riesce ad introdursi nell'abitazione di Loris e a convincerlo a farla venire ad abitare lì come coinquilina; comincia così la sua missione, provocando Loris nei modi più svariati ed estremi, ma, stranamente, quest'ultimo non reagisce in modo aggressivo a tutte queste provocazioni, pur subendo il fascino dell'avvenente Jessica, la quale comincia dunque a sospettare che questi non abbia niente a che fare con i delitti perpetrati dal mostro e lo riferisce ai suoi superiori. Ma questi, ancora convinti che Loris sia colpevole, non la ascoltano, e appena si verifica un ennesimo omicidio, decidono di arrestare il sospettato.

Venuto a sapere di essere ricercato, Loris, per sfuggire alla polizia che lo sta inseguendo, si va a rifugiare in fretta e furia in casa di un suo amico professore di lingua cinese, presso il quale aveva preso alcune lezioni fino a qualche giorno prima. Scopre così che è proprio lui il famigerato "mostro" e, un attimo prima di esser ammazzato dallo stesso viene salvato da Jessica, che nel frattempo ha scoperto anche lei la verità e l'ha comunicata ai suoi superiori.

Una volta messo finalmente in carcere il famigerato serial killer, Jessica può svelare a Loris chi è realmente; alla fine i due, ormai innamorati, si mettono insieme.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Uscito il 22 ottobre 1994 nelle sale italiane, la pellicola incassò oltre 35 miliardi di lire (circa 18 milioni di euro), risultando campione d'incassi assoluto nella stagione 1994/1995 davanti al disneyano Il re leone e al film premio Oscar Forrest Gump.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stagione 1994-95: i 100 film di maggior incasso, hitparadeitalia.it. URL consultato il 27 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENno2013050569
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema