Il mio piccolo genio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il mio piccolo genio
Little man tate.PNG
Adam Hann-Byrd in una scena del film
Titolo originale Little Man Tate
Paese di produzione USA
Anno 1991
Durata 99 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere drammatico
Regia Jodie Foster
Sceneggiatura Scott Frank
Produttore Scott Rudin, Peggy Rajski
Distribuzione (Italia) CDI
Fotografia Mike Southon
Montaggio Lynzee Klingman
Effetti speciali Phill Norman
Musiche Mark Isham
Scenografia Jon Hutman
Costumi Susan Lyall, Michelle Custance, Elizabeth Feldbauer, Juliet Polcsa, Catherine Wall, Taryn Walsh, Michelle M. Pershing
Trucco Bonnie Clevering, Julie Hewett, Sean Rodgers, Zoe Thompson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il mio piccolo genio è un film del 1991, esordio alla regia dell'attrice Jodie Foster.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fred Tate è un bambino prodigio di sette anni, che già in tenera età dimostra un quoziente intellettivo sopra la media, con una grande predisposizione per la matematica, la pittura e la capacità di esecuzione al pianoforte. La madre, Dede, cerca in ogni modo di dargli una vita stabile ed equilibrata, ma Fred nonostante le sue enormi qualità, è un bambino solo che non riesce a instaurare rapporti con i suoi coetanei.

La madre, inadeguata a soddisfare i bisogni culturali di Fred, decide di mandare il figlio ad una scuola speciale per bambini dotati, qui Fred stringe in un intenso rapporto con la psicologa Jane Grierson.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato prodotto dalla Orion Pictures.[1] Il catering è stato organizzato dalla Entertainment Catering, il titolo è stato fornito dalla Pacific Title, della post-produzione si è occupata la Skywalker Sound, la Lightnin' Production Rentals ha invece fornito i mezzi di trasporto, mentre la colonna sonora è a opera della Varèse Sarabande.[2] Le scene sono state girate dall'11 luglio al 20 settembre 1990 a Toronto, Ontario (Canada), ad Oxford, Columbus e a Cincinnati, tutti nello stato dell'Ohio, e a New York City (New York).[3] Il budget per la realizzazione della pellicola ammonta a circa $ 10.000.000.[4] Si tratta del film d'esordio di Adam Hann-Byrd e l'esordio alla regia di Jodie Foster, che è diventata la regista della pellicola dopo che Joe Dante ha interrotto la realizzazione di essa a causa di divergenze creative.[5]

Tagline[modifica | modifica wikitesto]

la tagline per il film è la seguente:[6]

  • It's not what he knows. It's what he understands.
    • Non è quello che sa. É quello che capisce.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito in Canada il 6 settembre 1991 al Toronto International Film Festival col titolo francese Le petit homme; negli Stati Uniti il 1° novembre; in Francia il 15 gennaio 1992 come Le petit homme; in Spagna (El pequeño Tate), Regno Unito, e Svezia il 17 gennaio; in Finlandia il 24 gennaio; in Argentina (Mentes que brillan), Australia, Germania (Das Wunderkind Tate), Irlanda, e Paesi Bassi il 6 marzo; in Brasile il 10 aprile; in Danimarca il 24 aprile; in Uruguay il 30 maggio come Pieni mies Tate; in Portogallo il 12 giugno Mentes Que Brilham; in Giappone il 18 luglio come Mentes Que Brilham; in Ungheria il 25 maggio 1995 come Más, mint a többiek o Tate, a kis ember; in Grecia il 4 settembre 2001 come Ο μικρός κος Τέιτ.[7][8]

Divieto[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato vietato ai minori di 12 anni in Portogallo, mentre in Corea del Sud e Germania la visione è stata consentita a tutti. Invece in Australia, Canada, Singapore, Regno Unito, e Stati Uniti d'America, il film è stato valutato dalla Motion Picture Association of America (MPAA) PG (parents cautioned suggested), ovvero adatto a bambini di età da 10 anni in su per la visione non accompagnata, mentre i bambini minori di 10 anni richiedono l'accompagnamento dei genitori o tutori.[9]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo week-end di apertura il film incassa $3.551.331, mentre il guadagno totale ammonta a $ 25.010.896.[10] La critica è abbastanza positiva: su IMDb riceve un punteggio di 6.8/10;[11] su MYmovies 3/5;[12]; su Comingsoon 3.7/5;[13]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/companycredits?ref_=tt_dt_co#production
  2. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/companycredits?ref_=tt_dt_co#other
  3. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/locations?ref_=tt_dt_dt
  4. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/business?ref_=tt_dt_bus
  5. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/trivia?ref_=tt_trv_trv
  6. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/taglines
  7. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/releaseinfo?ref_=tt_dt_dt#releases
  8. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/releaseinfo?ref_=tt_dt_dt#akas
  9. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/parentalguide?ref_=tt_stry_pg#certification
  10. ^ http://www.boxofficemojo.com/movies/?page=main&id=littlemantate.htm
  11. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/ratings?ref_=tt_ov_rt
  12. ^ http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=14975
  13. ^ http://www.comingsoon.it/film/il-mio-piccolo-genio/36735/scheda/
  14. ^ http://www.imdb.com/title/tt0102316/awards?ref_=tt_awd

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema