Il mare d'inverno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il mare d'inverno
ArtistaLoredana Bertè
Autore/iEnrico Ruggeri
GenerePop rock
Edito daCBS
Pubblicazione
IncisioneJazz
Data1983
Durata4:14
Jazz – tracce
Precedente
Jazz
Successiva
La donna della sera

Il mare d'inverno è un brano interpretato dalla cantante italiana Loredana Bertè, pubblicato nel 1983 all'interno dell'album Jazz.

Il brano, interamente scritto da Enrico Ruggeri, testo e musica, è tra i più celebri della cantante.

Ruggeri dichiarò che l'ispirazione del brano gli fu data dalla città marchigiana di Marotta in provincia di Pesaro-Urbino, dove ha trascorso con la madre e le zie le sue vacanze da adolescente, tornandoci anche in seguito.[1][2]

Il brano può considerarsi come una lunga poesia sulla solitudine. Ruggeri descrive immagini solitamente allegre che nella cupezza invernale diventano «come un film in bianco e nero», ma che svelano sentimenti profondi e inediti. Il mare è visto come l'emblema stesso della solitudine: ampio, profondo e minaccioso. Una solitudine che viene solo coperta dall'arrivo dell'estate e dai bagnanti che affollano le spiagge con «ombrelloni aperti» e «discoteche piene di bugie». Solitudine che può arrivare all'improvviso come «il vento che agita» il mare.

La canzone, prodotta da Ivano Fossati, non è mai stata pubblicata su singolo in Italia per favorire le vendite dell'intero LP, ma esistono tre 45 giri del brano pubblicati nei Paesi Bassi, Spagna e U.R.S.S..

Appare anche nell'album di Ruggeri Presente del 1984.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ma quale musica leggera di Loredana Berté, nuovo singolo, su airdave.it. URL consultato il 1º giugno 2012.
  2. ^ Marotta musa ispiratrice di Enrico Ruggeri, su malarupta.it. URL consultato il 18 giugno 2016.