Cappuccetto Rosso (film 1934)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Il lupo cattivo)
Cappuccetto Rosso
The Big Bad Wolf.png
Titolo originale The Big Bad Wolf
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1934
Durata 9 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,37:1
Genere animazione, commedia, musicale
Regia Burt Gillett
Soggetto Charles Perrault
Sceneggiatura Ted Sears
Produttore Walt Disney
Casa di produzione Walt Disney Productions
Distribuzione (Italia) United Artists
Animatori Les Clark, Dick Lundy, Hamilton Luske, Norman Ferguson, Clyde Geronimi, Bill Roberts, Fred Moore
Musiche Frank Churchill
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Doppiaggio originale

Ridoppiaggio (2004)

Cappuccetto Rosso (The Big Bad Wolf) è un film del 1934 diretto da Burt Gillett. È un cortometraggio d'animazione della serie Sinfonie allegre, distribuito negli Stati Uniti dalla United Artists il 14 aprile 1934. Adattamento dell'omonima fiaba di Charles Perrault, il film è il sequel de I tre porcellini (1933) e fu seguito a sua volta da I tre lupetti (1936). Fu il secondo adattamento della fiaba prodotto da Disney dopo l'omonimo corto del 1922 che aveva realizzato con la sua prima società, il Laugh-O-Gram Studio.[1]

Il film nacque dallo straordinario successo del predecessore, a seguito del quale la United Artists chiese a Disney di accontentare il pubblico dandogli "altri porcellini".[2] Cappuccetto Rosso non ebbe però lo stesso entusiastico riscontro de I tre porcellini.[3] È stato distribuito in DVD col titolo Il lupo cattivo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ezechiele con Cappuccetto Rosso

Cappuccetto Rosso si reca dalla nonna malata e sulla strada incontra i tre porcellini. Timmy e Tommy si offrono di accompagnarla per una scorciatoia, ma Jimmy, che sta lavorando all'ampliamento della casa, li mette in guardia poiché è in quella strada che vive Ezechiele Lupo. I due lo ignorano e portano la bambina per la strada più corta. Qui incontrano il lupo, che, travestitosi da fatina, tenta di ingannarli ma il suo travestimento viene scoperto. I porcellini scappano a casa e Cappuccetto Rosso corre verso la casa della nonna.

Ezechiele però è arrivato prima e si è infilato nel letto della nonna, che si è nascosta in un armadio. Cappuccetto Rosso entra ed è terrorizzata quando si rende conto che sul letto non c'è sua nonna ma il lupo, che la assale. Timmy e Tommy corrono a chiamare Jimmy, mentre Cappuccetto si rifugia nell'armadio dove c'è già la nonna. Jimmy arriva appena in tempo e infila nei calzoni del lupo, impegnato a sfondare la porta del mobile, dei semi di pop corn e dei carboni ardenti. I pop corn esplodono così il lupo sfonda il tetto della casa in preda al dolore e fugge via lasciando dietro di sé una lunga scia bianca. Messisi finalmente tutti in salvo, i tre porcellini, Cappuccetto Rosso e la nonna cantano e danzano tutti insieme.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito in Italia nel 1934 in lingua originale. Fu doppiato dalla Royfilm per l'inclusione nella VHS Paperino & soci a caccia di... guai, uscita nel gennaio 1987. La stessa società effettuò un nuovo doppiaggio per la distribuzione in DVD nel 2004.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

VHS[modifica | modifica wikitesto]

America del Nord
  • Disney's Tall Tales (23 aprile 1985)
  • Favorite Stories: Three Little Pigs (11 settembre 1996)
Italia
  • Paperino & soci a caccia di... guai (gennaio 1987)

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Una volta restaurato, il cortometraggio fu distribuito in DVD nel primo disco della raccolta Silly Symphonies, facente parte della collana Walt Disney Treasures e uscita in America del Nord il 4 dicembre 2001[4] e in Italia il 21 aprile 2004. In America del Nord fu incluso anche in Three Little Pigs (uscito il 7 aprile 2009 come secondo volume della collana Walt Disney Animation Collection).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Russell Merritt e J. B. Kaufman, Walt Disney's Silly Symphonies: A Companion to the Classic Cartoon Series, Gemona del Friuli, Cineteca del Friuli, 2006, p. 140, ISBN 8886155271.
  2. ^ (EN) Neil Sinyard, The Best of Disney, Londra, Twin Books, 1988, p. 22-23, ISBN 0-517-65346-X.
  3. ^ (EN) Bob Thomas, Disney's Art of Animation, 2ª ed., New York, Hyperion Books, 1997 [1991], p. 50, ISBN 0-7868-6241-6.
  4. ^ (EN) Lindsay Mayer, Silly Symphonies: The Historic Musical Animated Classics DVD Review, su dvdizzy.com, p. 1. URL consultato il 24 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]