Il grande sentiero (film 1964)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il grande sentiero
Titolo originaleCheyenne Autumn
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1964
Durata154 minuti
Generewestern
RegiaJohn Ford
SoggettoHoward Fast
Mari Sandoz
SceneggiaturaJames R. Webb
ProduttoreSol C. Siegel
FotografiaWilliam H. Clothier
MontaggioDavid Hawkins
Otho Lovering
MusicheAlex North
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

«E tu, Abramo, cosa faresti in questa situazione

(Edward G. Robinson guardando un ritratto di Abramo Lincoln)

Il grande sentiero (Cheyenne Autumn) è un film western del 1964 diretto da John Ford.

È ispirato al romanzo The Last Frontier scritto nel 1941 da Howard Fast.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La tribù dei Cheyenne è rinchiusa nelle riserve, in una zona arida dove scarseggia il cibo. Memori delle loro origini nelle verdi terre e delle promesse non mantenute dai bianchi (fra cui i viveri che non arrivano) decidono di lasciare la riserva per tornare alle loro terre dello Yellowstone attraverso un percorso di 1.500 miglia. Ovviamente arriveranno i soldati per cercare una soluzione.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato nella Monument Valley, "marchio di fabbrica" del regista e a Gunnison, (Colorado).

Tagline[modifica | modifica wikitesto]

1500 miles of heroism and incredible adventure! (1500 miglia di eroismo e incredibile avventura!)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Fu un insuccesso al botteghino, e anche la critica avanzò qualche perplessità per una certa mancanza di amalgama tra le parti del film, che risulta essere «un atto riparatore nei confronti degli indiani»[1].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nei passaggi televisivi questo film è stato quasi sempre amputato della parte in cui appare Wyatt Earp (interpretato da James Stewart).

Influenza culturale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1985 sul fumetto Tex si dipanò per tre album una storia ispirata a questo film, intitolata Riserva indiana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fernando Di Giammatteo, Dizionario del cinema americano, Editori Riuniti, Roma, 1996, pag. 92

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4452573-4
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema