Il giorno del giudizio (Salvatore Satta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il giorno del giudizio
AutoreSalvatore Satta
1ª ed. originale1977
Genereromanzo
Lingua originale italiano
AmbientazioneNuoro

Il giorno del giudizio è un romanzo del giurista Salvatore Satta. Pubblicato postumo dalla CEDAM nel 1977, deve la sua popolarità alla nuova edizione per i tipi della Adelphi nel 1979. Fu a partire da questa data che il romanzo conobbe larga diffusione e crescente successo di critica. Numerose le traduzioni straniere.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

È un'anonima voce narrante a condurre la storia (è facile intravvedervi l'autore stesso). Tornato nella città natale in tarda età, col sentimento della fine prossima, il narratore decide di fare una visita al cimitero. Questo semplice episodio scatena in lui il vortice dei ricordi.

Alle vicende familiari dei Sanna Carboni si accompagnano, a volte sovrapponendosi, a volte in parallelo, quelle della città di Nuoro e dei suoi personaggi, il tutto racchiuso in un contesto cronologico che va dagli ultimi anni del XIX secolo sino a quelli successivi alla Prima guerra mondiale. I riferimenti a fatti e persone reali sono per lo più abbastanza chiari (da qui l'ostilità con cui i nuoresi accolsero il romanzo), altre volte elaborati in modo evocativo e persino visionario, ma sempre con una sorta di amarezza latente che fa risaltare prima di tutto gli aspetti tragici o grotteschi della vita individuale e collettiva.

Nella narrazione non c'è alcuna pretesa naturalistica o mimetica, bensì fondamentalmente la resa di un'anima aristocratica (un po' alla Giuseppe Tomasi di Lampedusa) al nichilismo e alla mancanza di senso dell'esistenza. Una sorta di Antologia di Spoon River in prosa, in cui i destini di tutti, giovani e vecchi, ricchi e miserabili, intellettuali e matti del villaggio si intrecciano e trovano compimento nell'inevitabile destino comune della morte.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Salvatore Satta, Il giorno del giudizio, Padova, CEDAM, 1977.
  • Salvatore Satta, Il giorno del giudizio, Adelphi, 1979.
  • Salvatore Satta, Il giorno del giudizio, Ilisso, 1999 (con la prefazione di George Steiner).
  • Salvatore Satta, Il giorno del giudizio, Cuec/Centro di Studi Filologici Sardi, 2003.
  • Salvatore Satta, Il giorno del giudizio, Il Maestrale, 2005.

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • (NL) De dag des oordeels, trad. Frida De Matteis-Vogels, Meulenhoff, Amsterdam, 1982
  • (DE) Der Tag des Gerichts. Roman. Suhrkamp, Frankfurt/M. 1996, ISBN 3-518-39111-9
  • (ES) El día del juicio, Editorial Anagrama, Barcelona, 2010 ISBN 978-84-339-7593-5
  • (FR) Le Jour du jugement, trad. Nino Frank, Gallimard, Paris, 1990
  • (DK) Dommens dag, trad. Hanne Jansen, Forum, København (Copenaghen), 1989, ISBN 87-553-1742-1

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • M. G. Longhi, Elogio del Giorno del giudizio: saggi di analisi testuale, Edizioni Mare, 1990.
  • Ugo Collu (curatore), Salvatore Satta giuristascrittore, Atti del Convegno internazionale di Studi "Salvatore Satta giuristascrittore", Nuoro 6-9 aprile 1989, Nuoro, Consorzio per la pubblica lettura "S. Satta", 1990.
  • Giulio Angioni, Rileggendo da antropologo 'Il giorno del Giudizio', in U. Collu 1990 cit., pp. 283-290; e Il luogo del giudizio, in Il dito alzato, Palermo, Sellerio, 2012, pp. 186-191.
  • Cristina Lavinio, Il giorno del giudizio di Salvatore Satta, in Narrare un'isola. Lingua e stile di scrittori sardi, Roma, Bulzoni, 1991, pp. 111–120.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura