Il giorno degli zombi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il giorno degli zombi
Il giorno degli zombi.JPG
I titoli di testa del film
Titolo originale Day of the Dead
Paese di produzione USA
Anno 1985
Durata 104 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore, fantascienza
Regia George A. Romero
Soggetto George A. Romero
Sceneggiatura George A. Romero
Fotografia Michael Gornick
Montaggio Pasquale Buba
Effetti speciali Tom Savini, Gregory Nicotero
Musiche John Harrison
Scenografia Cletus Anderson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Il giorno degli zombi è un film del 1985 di George A. Romero.

È il terzo film della saga dei morti viventi di Romero, che, cominciata nel 1968 con La notte dei morti viventi e continuata nel 1978 con Zombi, doveva concludersi con Il giorno degli zombi ma nel 2005 Romero ha deciso di concluderla definitivamente con La terra dei morti viventi. Si sono poi aggiunti un quinto ed un sesto capitolo, Diary of the Dead - Le cronache dei morti viventi (Diary of the Dead), uscito nelle sale americane nel febbraio 2008, e Survival of the Dead - L'isola dei sopravvissuti, uscito nel 2010.

La critica sociale (che nella Notte era diretta alla guerra del Vietnam, in Zombi al consumismo) è diretta verso le cosiddette "follie" dell'era Reagan.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I morti si sono risvegliati e dominano ormai da tempo su tutto il globo. Il film si apre con il pilota giamaicano John mentre conduce a bordo del suo elicottero un gruppo di persone costituito da Sarah, Miguel Salazar e l'operatore radio Bill McDermott a Fort Myers, Florida, dove Sarah e Miguel scendono per trovare eventuali sopravvissuti. Ai loro richiami, tuttavia, risponde solo l'arrivo di un'enorme orda di morti vienti, quindi il gruppo torna nella loro base militare sotterranea situata nelle Everglades, dove un organo scientifico, protetto da un ristretto plotone di soldati, sta cercano di trovare una soluzione all'epidemia degli zombi.

Il capo del dipartimento degli scienziati, il Dr. Logan, denominato "Frankenstein" per via dei suoi esperimenti sugli zombi, è convinto che sia possibile accudire i morti viventi per riuscire a coesistere con loro. Gli esemplari studiati da Logan sono presi da un grande recinto sotterraneo situato in una caverna. Purtroppo una forte tensione serpeggia nella base tra gli scienziati e i soldati, guidati dallo spietato Capitano Rhodes, in fronte della diminuzione di provviste, perdita di comunicazione con altri sopravvissuti e il lento progresso delle ricerche. Nel corso di un incontro tra gli scienziati e i soldati, Rhodes annuncia che sta prendendo il comando della base data la scomparsa del Maggiore Cooper, che d'ora in poi gli scienziati lavoreranno sotto i suoi ordini, e che chiunque obietti sarà immediatamente ucciso.

Le minacce di Rhodes non scoraggiano Logan, il quale è particolarmente orgoglioso di "Bub", uno zombie docile che ricorda alcune parti della sua vita passata e si impegna nel comportamento umano rudimentale: ascoltare la musica, maneggiare una pistola e fare un saluto militare. Durante la raccolta di altri esemplari di zombi, due soldati vengono uccisi quando un morto vivente si libera dalla presa. Quando Miguel prova ad uccidere la creatura viene morso, quindi Sarah è costretta ad amputargli il braccio per salvarlo dall'infezione. In seguito a questo incidente, Rhodes ordina di abbandonare le ricerche ed eliminare tutti gli esemplari. A peggiorare le cose, Rhodes scopre che Logan usa la carne dei suoi soldati morti, compreso Cooper, come ricompensa per i suoi zombi, quindi uccide lo scienziato e Fisher, il suo assistente, poi rinchiude Sarah e McDermott nel recinto dei morti viventi. Rhodes ordina infine a John di condurre lui e i suoi uomini lontani dalla base con l'elicottero, ma lui si rifiuta di farlo.

Intanto, Bub si libera e si mette a girare per il compartimento scientifico finché non trova il cadavere del dottor Logan. Lo zombie, che ha parzialmente riacquistato la sua umanità, prova disperazione per la morte dello scienziato che lo ha accudito. Miguel, che ormai è sull'orlo della follia per via della perdita del braccio e delle azioni disumane di Rhodes, decide di sacrificarsi aprendo i cancelli della base, permettendo alla popolazione di zombi di entrare. Mentre Miguel compie questo gesto disperato, John si libera dai suoi rapitori, prende le loro armi e salva Sarah e McDermott conducendoli fuori dalla caverna. I morti viventi ormai vagano per tutta la base e nel caos generale Rhodes abbandona i suoi stessi soldati alla loro tremenda fine per cercare di mettersi in salvo, ma incrocia le strade con Bub, il quale si mette a sparargli per vendicare Logan. Ferito, Rhodes prova a sfuggirgli, ma va in contro all'orda di zombi che lo divorano vivo dopo averlo brutalmente smembrato in due parti.

Sarah, McDermott e John risalgono fuori dalla base e scappano a bordo dell'elicottero, con il quale raggiungono un'isola disabitata senza morti viventi. Nel finale, mentre McDermott e John pescano, Sarah segna su un calendario i giorni che sono passati da quando sono fuggiti dalla base.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente la sceneggiatura era molto più complessa di quella utilizzata per girare il film, e conteneva scene di violenza estrema; i produttori imposero però al regista la realizzazione di un film con un rating non superiore a "R" (cioè vietato ai minori di 17 anni non accompagnati) come i capitoli precedenti, in cambio del preventivato budget di 7.000.000$. Romero, invece preferì ridimensionare il progetto, accontentandosi di uno stanziamento di "soli" 3.000.000$, ma riservandosi ogni libertà artistica. Infatti il film rimane il capitolo più feroce e raccapricciante della saga dei morti viventi, con sequenze di violenza che, seppure avvengano in molte meno scene rispetto ai suoi predecessori, mostrano degli effetti splatter al limite della sopportazione, tanto che la pellicola riceverà il rating NC-17, cioè vietato ai minori. Alcune delle idee accantonate saranno poi riprese nel successivo La terra dei morti viventi.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il gruppo punk Misfits ha scritto una canzone nell'album American Psycho che prende il titolo originale del film (Day Of The Dead).
  • Le interiora che vengono strappate al capitano Rhodes sono vere budella di pecora; ciò rende l'effetto molto realistico.
  • Il romanzo che il dottor Logan offre allo zombie Bub, per testare le capacità acquisite, è il celebre best seller Le notti di Salem, di Stephen King.
  • Nella quarta stagione di The Walking Dead (episodio 15), si può notare Bub tra gli zombi nella galleria.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema