Il gigante egoista (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il gigante egoista (film)
The Selfish Giаnt (film).png
Una scena del film
Titolo originale The Selfish Giant
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 2013
Durata 91 min
Rapporto 1.85 : 1
Genere drammatico
Regia Clio Barnard
Soggetto Oscar Wilde
Sceneggiatura Clio Barnard
Produttore Tracy O'Riordan
Produttore esecutivo Katherine Butler, Lizzie Francke
Casa di produzione Moonspun Films, British Film Institute
Fotografia Mike Eley
Montaggio Nick Fenton
Musiche Harry Escott
Interpreti e personaggi

Il gigante egoista è un film del 2013 diretto da Clio Barnard.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'infanzia è un privilegio che Arbor e l'amico Swifty sembrano destinati a non dover conoscere: sono due ragazzini che vivono a Bradford, in un'area disagiata del nord dell'Inghilterra. Il primo soffre di un problema di iperattività, il secondo è lasciato completamente a se stesso ma è buono e tranquillo, ma si fa coinvolgere dalle azioni di Arbor. Sono entrambi il prodotto di famiglie disfunzionali e assenti.

Sospesi da scuola, entrambi iniziano a fare piccoli furtarelli per guadagnare qualche sterlina per le proprie famiglie, unendosi in un commercio di rottami metallici. In tale contesto gli adulti sono terribilmente distanti: i genitori sono figure sempre impegnate a far altro per cercare di sopravvivere, e l'unica persona con cui riuscire ad avere qualche rapporto è il gigante egoista del titolo, Kitten, uomo senza scrupoli, un violento rottamaio che porterà conseguenze disastrose per i due, in cui però i ragazzi intravedono finalmente una luce.

Egli, infatti, senza riguardo per le debolezze della loro età, li porterà a sperimentare la necessità di vendetta e il peso del senso di colpa. Ma non c'è tempo per alcuna speranza, e per poter ricevere un abbraccio è necessario riuscire a superare l'evento più tragico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema