Il drago invisibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il drago invisibile
IlDragoInvisibileLogo.png
Logo italiano del film
Titolo originalePete's Dragon
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Nuova Zelanda
Anno2016
Durata102 min
Rapporto2,35 : 1
Genereavventura, fantastico
RegiaDavid Lowery
SoggettoS.S. Field, Seton I. Miller Malcolm Marmorstein (sceneggiatura di base)
SceneggiaturaDavid Lowery, Toby Halbrooks
ProduttoreJim Whitaker, Adam Borba (co-produttore)
Produttore esecutivoBarrie M. Osborne
Casa di produzioneWalt Disney Pictures, Whitaker Entertainment
Distribuzione (Italia)Walt Disney Studios Motion Pictures
FotografiaBojan Bazelli
MontaggioLisa Zeno Churgin
Effetti specialiEric Saindon, Arthur Windus
MusicheDaniel Hart
ScenografiaJade Healy, Simon Bright, Adam Willis
CostumiAmanda Neale
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il drago invisibile (Pete's Dragon) è un film del 2016 diretto da David Lowery.

La pellicola è il remake del film Elliott il drago invisibile del 1977, entrambi basati su un breve racconto di S. S. Field e Seton I. Miller. Del cast fanno parte Bryce Dallas Howard, Wes Bentley, Karl Urban, Robert Redford e i giovani attori Oakes Fegley e Oona Laurence.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Pete è un bambino di 4 anni in viaggio con i suoi genitori in Oregon, in una zona circondata da fitti boschi in cui non passa mai quasi nessuno. In un grave incidente stradale la macchina si ribalta, i suoi genitori perdono entrambi la vita e Pete si ritrova da solo in un ambiente ostile, finché non si imbatte in un drago gentile (a cui da nome Elliott sulla base di un libro in suo possesso) che come Pete vive da solo da tempo, essendosi smarrito da tutti gli altri draghi, che da quel momento in avanti stringe amicizia con il bambino e lo protegge per sei anni.

Nella più vicina città, l'anziano Mr. Meacham da anni racconta ai bambini locali storie di un feroce drago che abita nella foresta, e che i draghi vivono nelle montagne a Nord, ma che talvolta qualche drago perde la via di casa ritrovandosi isolato. Per sua figlia Grace, che lavora come guardia forestale e si occupa di proteggere la foresta dall'impresa di taglialegna diretta dal suo fidanzato Jack, quei racconti sono poco più che favole, finché non incontra Pete, che in qualche modo a lei ignoto è sopravvissuto per sei anni nella foresta. Lei porta il bambino a casa con sé, in attesa di scoprire chi sono i suoi genitori, ma Elliott, rimasto solo, si mette in cerca del suo amico, venendo però avvistato da Gavin (un crudele lavoratore taglialegna) e dai suoi compagni, che scoprono quindi che le storie del signor Meacham erano tutte vere.

Pete racconta a Grace del suo amico Elliott, e il giorno dopo conduce Grace, la sua nuova amica Natalie (sua coetanea e figlia di Jack) e il signor Meacham a vedere Elliott; i tre rimangono stupiti e meravigliati quando il drago appare loro, ma subito dopo arrivano Gavin e la sua squadra armati di sedativi per catturare il drago. Elliott privo di sensi viene portato nello stupore generale nella fabbrica di Jack, e vengono chiamate le autorità locali affinché Gavin si prenda il merito della cattura del drago. Grazie a Pete, Natalie e il signor Meacham il drago però sfugge alle autorità a bordo di un camion, e durante il successivo inseguimento da parte delle autorità Elliott reagisce facendo crollare un ponte con le fiamme eruttate dalla sua bocca, e salvando Grace e Jack che stavano precipitando nel vuoto.

Elliott porta Pete lontano da lì, ma il bambino, seppur dispiaciuto, gli dice addio perché sa bene che ora che la gente sapeva di Elliott non avrebbe cessato di dargli la caccia, e così lo invia a Nord, seguendo la Stella Polare come gli era stato insegnato da Grace.

Pete così entra a far parte della famiglia di Grace, Jack e Natalie, ed anni dopo va in viaggio a Nord fino alle montagne, ritrovando un Elliott felice che si è riunito con gli altri draghi nella sua vera casa.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate nel gennaio 2015 in Nuova Zelanda.[1] Il film è stato girato in live action con telecamere Panavision Panaflex. Il drago Elliot è interamente animato in CGI al contrario dell'animazione realizzata nel film originale, che era disegnata a mano. Gli effetti speciali sono creati dalla Weta Digital.[2]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser trailer è stato presentato in anteprima sull'ABC il 21 febbraio 2016, durante lo speciale televisivo The Wonderful World of Disney: Disneyland 60;[3] il primo teaser trailer italiano del film è stato distribuito online il 30 maggio 2016.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 12 agosto 2016.[4] mentre in quelle italiane il 10 agosto dello stesso anno.[5]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato lodato dalla critica ricevendo un 86% di recensioni positive su Rotten Tomatoes. È costato 65 milioni di dollari incassandone 70 solo negli USA e 66 nel resto del mondo, per un totale worldwide di 136 milioni di dollari, rivelandosi un buon successo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Disney’s Remake of Pete’s Dragon Begins Principal Photography, su comingsoon.net, 10 febbraio 2015. URL consultato il 22 agosto 2016.
  2. ^ Pete’s Dragon: ecco il teaser trailer del remake di Elliot, il Drago Invisibile!, su badtaste.it, 22 febbraio 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  3. ^ (EN) ‘Pete’s Dragon’ Teaser Trailer: A Lost Little Boy and a Jolly Green Giant, su slashfilm.com, 21 febbraio 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  4. ^ Pete’s Dragon: Bryce Dallas Howard e Robert Redford nelle nuove immagini, su badtaste.it, 22 febbraio 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  5. ^ Il Drago Invisibile: il nuovo trailer italiano, su lagazzettadisney.it, 1º luglio 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]