Il demone sotto la pelle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il demone sotto la pelle
Shivers.JPG
Cathy Graham in una scena
Titolo originale Shivers
Paese di produzione Canada
Anno 1975
Durata 88 min
Genere grottesco, orrore, fantascienza
Regia David Cronenberg
Soggetto David Cronenberg
Sceneggiatura David Cronenberg
Produttore Ivan Reitman
Produttore esecutivo Alfred Pariser
Fotografia Robert Saad
Montaggio Patrick Dodd
Musiche Fred Mollin
Trucco Suzanne Riou Garand
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il demone sotto la pelle (Shivers) è un film del 1975, diretto dal regista David Cronenberg. Fu il primo film del regista canadese a essere distribuito a livello internazionale. Pur essendo una delle prime opere del regista, presenta subito quelle che saranno alcune caratteristiche portanti dei suoi film successivi: il nemico che viene da dentro il corpo, il rapporto malato con la carnalità e la malattia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lo scienziato Emil Hobbes s'occupa di riportare alla luce gli istinti umani che, a suo dire, sono troppo soffocati dalla razionalità del cervello, sfruttando un parassita capace d'inoculare nell'organismo ospitante un liquido che ne risveglia gli istinti. Hobbes sperimenta il parassita su Annabelle Brown, una tredicenne sua amante, ma questa, avendo rapporti sessuali con diversi uomini, fa proliferare il parassita nel complesso residenziale dove abita. Lo scienziato capisce che l'esperimento gli è sfuggito di mano e, dopo avere strangolato la ragazzina, s'uccide, ma in breve il parassita infetta tutti gli abitanti del complesso residenziale.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Il giornalista canadese Robert Fulford denigrò i contenuti del film sulle pagine della rivista nazionale Saturday Night. Dal momento che il film di Cronenberg era stato in parte finanziato dal fondo governativo del Canadian Film Development Corporation (o Telefilm Canada), quindi indirettamente dalle tasse dei contribuenti, Fulford intitolò l'articolo "You Should Know How Bad This Movie Is, You Paid For It" (letteralmente "Dovreste proprio sapere quanto è brutto questo film, l'avete pagato voi!"). Questo attacco, diretto e ben pubblicizzato, creò molte difficoltà a Cronenberg nel reperire finanziamenti per i film successivi.[1] Inoltre Cronenberg sostenne che l'articolo di Fulford fu addirittura la causa dello sfratto che subì dal suo appartamento di Toronto.[2]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

A dispetto dell'articolo di Fulford, Shivers è stato accolto in modo molto positivo dalla critica mondiale. Sul sito Rotten Tomatoes ha l'86% di freschezza, basato su 21 recensioni e un voto medio di 6.8 su 10.[3] Una recensione che ha permesso al film di circolare in tutto il resto del mondo è stata quella di Roger Ebert, che lo ha lodato dal punto di vista delle sue innovazioni, ma gli ha dato comunque 2 stelle e mezzo su 4 per il fatto che sia diventato datato in brevissimo tempo, surclassato da altre opere come il film falso-snuff Snuff.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Shivers, The Film Reference Library. URL consultato il 23 settembre 2010.
  2. ^ (FR) Le cinéma de David Cronenberg et la peinture de Francis Bacon - Regards croisés, Bacon Cronenberg. URL consultato il 23 settembre 2010.
  3. ^ Shivers, Rotten Tomatoes. URL consultato il 17 gennaio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN183629556 · GND: (DE7602635-8 · BNF: (FRcb14438888d (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema